PARSONSDANCE – ITALY TOUR 2019

PARSONSDANCE – ITALY TOUR 2019 – 25 gennaio – 3 marzo

Ultime date per il nuovo tour italiano per la Parsons Dance, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua  danza atletica e vitale che trasmette gioia di vivere.

• 26 FEBBRAIO – BOLZANO – TEATRO COMUNALE
• 27 FEBBRAIO – ROVIGO – TEATRO SOCIALE
• DAL 1 AL 3 MARZO – MILANO – TEATRO NAZIONALE CHEBANCA!

Nata nel 1985 dal genio creativo dell’eclettico coreografo David Parsons e del lighting designer Howell
Binkley, Parsons Dance è una tra le poche compagnie che, oltre ad essersi affermate sulla scena
internazionale con successo sempre rinnovato, è riuscita a lasciare un segno nell’immaginario teatrale
collettivo e a creare coreografie divenute veri e propri “cult” della danza mondiale. Gli show, sempre
richiestissimi, sono già andati in scena nei cinque i continenti, in 22 paesi e in più di 383 città, nei più
importanti teatri e festival di tutto il mondo fra i quali il The Kennedy Center for the Performing Arts di
Washington, la Maison de la Danse di Lione, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro dell’Opera di Sydney e il  Teatro Municipal di Rio de Janeiro.
Caposaldo della danza post-moderna made in Usa, Parsons Dance incarna alla perfezione la forza dirompente
di una danza carica di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso. Le creazioni di Parsons,
prima fra tutte la celeberrima “Caught” del 1982, portano il segno di una straordinaria teatralità e di un
lavoro fisico che si trasforma in virtuosismo e leggerezza. È una danza solare, che diverte in quanto
espressione di gioia, capace di trasmettere emozioni semplici e dirette, quindi estremamente
accessibile al grande pubblico.
Sin dagli esordi, l’elevata preparazione atletica degli interpreti e la grande capacità di David Parsons di dare
anima alla tecnica sono state gli elementi distintivi della compagnia. Come ha scritto il New York Times, “I
ballerini sono scelti per il loro virtuosismo, energia e sex appeal, attaccano il pubblico come un ciclone, una vera
forza della natura”.
Fondamentale resta il ruolo del lighting designer Howell Binkley (vincitore di un Tony Award per lo
spettacolo di Broadway “Hamilton”) che esalta con fantasia e immaginazione le performance della compagnia  che vanta un vasto repertorio di coreografie originali.
Le musiche spaziano da Rossini e Mozart al jazz di Phil Woods e Miles Davis; dal leggendario musicista
brasiliano Milton Nascimento a Robert Fripp, chitarrista e fondatore dello storico gruppo rock inglese King
Crimson; dalla popolare musica della Dave Matthews Band alle celeberrime hit degli Earth, Wind & Fire.
Nel programma del tour italiano 2019 non mancherà la sempre richiestissima “Caught” (brano del 1982 che
David Parsons creò per se stesso), incredibile assolo su musiche di Robert Fripp nel quale il danzatore sembra
sospeso in aria grazie a un gioco di luci stroboscopiche. “Caught” è una hit della modern dance definita dalla
critica: “una delle più grandi coreografie degli ultimi tempi”. Presenti nel programma altri tre classici del
repertorio della Parsons Dance: “Round My World” (2012), “Hand Dance” (2003) e “Whirlaway” (2014).
In anteprima europea, “Microburst”, il nuovo brano che ha debuttato lo scorso maggio 2018 al Joyce Theatre
di New York: un’audace e brillante performance per quattro ballerini su musica classica indiana composta da
Avirodh Sharma. Inoltre Parsons Dance avrà l’onore di presentare in Italia, in anteprima mondiale, “Eight
Women” (2019), brano su musica di Aretha Franklin commissionato a Trey McIntyre proprio per il tour 2019.
Parsons Dance incarna il senso più genuino di una danza che punta dritto all’emozione e al desiderio
nascosto di ogni spettatore di ballare, saltare e gioire insieme ai ballerini. Difficile non lasciarsi
trasportare dai ritmi vibranti e dalle coreografie avvolgenti e colorate dei ballerini della Parsons
Dance.

 

PARSONSDANCE – ITALY TOUR 2019 – 25 gennaio – 3 marzo
Il programma e il cast possono essere soggetti a variazioni
ROUND MY WORLD
(2012)
Choreography by David Parsons
Lighting Design by Howell Binkley
Music by Zoe Keating, “Arrival,” “Don’t Worry,” “Walking Man,”
“We Insist,” “Legions (Reverie)”
Costume Design by Emily DeAngelis
HAND DANCE
(2003)
Choreography by David Parsons
Lighting Design by Howell Binkley
Musical arrangement by Kenji Bunch
Costume Concept by David Parsons
EIGHT WOMEN
(2019) **Anteprima Mondiale**
Choreography by Trey McIntyre
Lighting by Howell Binkley
Music by Aretha Franklin
Costumes by Sylvie Rood
Eight Women was commissioned by Parsons Dance for its 2019 season
– Intervallo –
MICROBURST
(2018) **Anteprima Europea**
Choreography by David Parsons
Lighting by Howell Binkley
Music composed by Avirodh Sharma – Tabla
Costumes by Barbara Delo
The original score for Microburst was commissioned by Parsons Dance
CAUGHT
(1982)
Choreography by David Parsons
Lighting Concept by David Parsons
Lighting Design by Howell Binkley
Music by Robert Fripp, “Let the Power Fall”
Costume Design by Judy Wirkula
Caught is maintained in the active repertory of Parsons Dance through generous support from the Jim and Linda Ellis Foundation
Avvertiamo il gentile pubblico che durante il pezzo vengono utilizzate luci strobo
WHIRLAWAY (2014)
Choreography by David Parsons
Lighting by Howell Binkley
Music by Alan Toussaint
Music by Allen Toussaint & The Allen Toussaint Orchestra
Assistant Choreography by Natalie Lomonte
Costumes by Keiko Voltaire

PARSONSDANCE
La Parsons Dance è una compagnia americana di danza moderna con sede a New York, riconosciuta a livello
internazionale per la sua danza energica, atletica e corale. Fondata nel 1985 dal direttore artistico David
Parsons e dal lighting designer Howell Binkley (vincitore del “Tony Award”, famoso premio americano per il
teatro), la compagnia è stata in tour in tutti e cinque i continenti, in 30 paesi e in più di 447 città, e si è esibita
nei più importanti teatri e festival fra cui The Kennedy Center for the Performing Arts di Washington, Sydney
Opera House, Maison de la Danse di Lione, Teatro La Fenice di Venezia e Teatro Municipal di Rio de Janeiro.
Definito dal New York Magazine “uno dei più grandi protagonisti di danza moderna”, nel corso della sua
carriera David Parsons ha ricevuto molti encomi, tra cui tre borse di studio per la coreografia dal Fondo
Nazionale per le Arti; l’American Choreography Award; il Dance Magazine Award; una borsa di studio dalla
Fondazione Howard Gilman; il Dance Masters of America Annual Award, e il Capezio Dance Award. Ha
collaborato trasversalmente con artisti di spicco di diverse discipline, tra i quali Billy Taylor, John Mackey,
Kenji Bunch, Stephen Schwartz, Milton Nascimento, Allen Toussaint, William Ivey Long, Donna Karan,
Annie Leibovitz e Alex Katz.
Parsons Dance, non soltanto vanta un vasto e variegato repertorio di oltre una settantina di coreografie create
da David Parsons, ma invita affermati coreografi, come Trey McIntyre e Robert Battle, a montare alcune loro
coreografie per la compagnia; inoltre, tramite un progetto ideato da David Parsons denominato “Generation
Now Fellowship”, Parsons Dance commissiona balletti anche a giovani coreografi americani, che durante il
loro processo creativo sono seguiti e guidati dallo stesso David Parsons.
Oltre al lavoro coreografico e alle performances, Parsons Dance s’impegna a offrire mediante un percorso di
formazione, esperienze arricchenti che coinvolgono persone di tutte le età: la compagnia, dopo lo spettacolo,
tiene dibattiti, presentazioni, prove e classi aperte; offre, inoltre, una serie di workshops estivi su danza e
coreografia a ballerini semi-professionisti e altri workshops a studenti di scuole pubbliche. Motivo di grande
soddisfazione è soprattutto un’iniziativa che Parsons Dance ha lanciato nel 2016, “Autism Friendly Programs”:
dei seminari detti “sensory-friendly” che tengono da conto coloro i quali sono affetti da disturbi dello spettro
autistico.
Tutte queste attività didattiche hanno origine da una visione del Direttore Artistico David Parsons che, per più
di trent’anni, ha combinato e messo a disposizione le proprie doti e talento coreografico al fine di formare
ballerini altamente qualificati con una vera e propria passione per la danza come una delle più antiche forme
d’arte e d’espressione.

PARSONS DANCE
Ha sede al 229 West 42nd Street, 8th Floor, New York, NY 10036

Artistic Director
DAVID PARSONS
General Manager
REBECCA JOSUE
Resident Lighting Designer
HOWELL BINKLEY
Dancers
ZOEY ANDERSON
JUSTUS WHITFIELD
DEIDRE ROGAN
SHAWN LESNIAK
HENRY STEELE
JOAN RODRIGUEZ
KATIE GARCIA
SASHA ALVAREZ
MICHAEL MEGLIOLA, Stage Manager
CHRISTOPHER CHAMBERS, Lighting Supervisor
FABRIZIO CAPUTO, Production Manager
www.parsonsdance.org

FOTO DI LOIS GREENFIELD

(Visited 19 times, 1 visits today)