I MAESTRI DEL PAESAGGIO natura, bellezza e progettazione a Bergamo

I MAESTRI DEL PAESAGGIO natura, bellezza e progettazione a Bergamo
6 > 23 settembre 2018
Arketipos e Comune di Bergamo presentano l’ottava edizione de I Maestri del Paesaggio, manifestazione
diffusa che, nel mese di settembre, promuove natura e bellezza a Bergamo, attraverso un calendario open air
e non solo, dedicato all’architettura del paesaggio e all’outdoor design che coinvolge la città e il suo
territorio.
La grande partecipazione tra istituzioni, luoghi, aziende ed esercizi commerciali di diversi ambiti, rende I Maestri del Paesaggio un appuntamento realmente diffuso che permette anche di riscoprire luoghi conosciuti
reinterpretati in chiave green e di scoprire spazi nuovi e inaspettati.
Aperta a esperti e appassionati di tutte le età (bambini, adulti, famiglie) la manifestazione presenta tanti
appuntamenti, perlopiù gratuiti, tra conferenze, seminari, workshop, mostre, spettacoli, concorsi,
degustazioni e laboratori. 18 giorni per scoprire, imparare, provare, immergersi nel paesaggio, in tanti
paesaggi possibili, anche grazie ad attività educational per studenti e adulti.

Al centro della programmazione ci sono International Meeting of the Landscape and Garden, a cui
partecipano ogni anno i più importanti landscaper del mondo, e Green Square – straordinaria
reinterpretazione di Piazza Vecchia – oltre a una serie di iniziative che coinvolgono pubblico e territorio,
confermando Bergamo “Città del Paesaggio”.
L’obiettivo è quello di favorire una progettazione intelligente, un’attenzione condivisa e una crescente
consapevolezza, includendo il rapporto uomo e territorio, la responsabilità verso l’ambiente e la sostenibilit
green, tra mobilità, funzionalità deglispazi, smart city e benessere.
La nuova edizione si sviluppa seguendo un unico tema: Plant Landscape, la proposta diviene un
approfondimento sul ruolo fondamentale che svolgono i miliardi di piante presenti sul pianeta a favore del clima, del suolo e contro l’inquinamento e insieme alle piante, i plant designer, promotori di progetti consapevoli per giardini, vivai, paesaggi urbani e architetture verdi.
Ospite d’eccezione Piet Oudolf, plant designer olandese principale esponente del movimento New Perennial, autore di progetti come High Line di New York e Millennium Park di Chicago che, per l’edizione 2018, firma la Green Square.

I Maestri del Paesaggio ha coinvolto in 7 edizioni 1.480.000 visitatori, divenendo un polo nazionale e
internazionale per gli studi nel settore del paesaggio e per tutti coloro che abbiano il desiderio di capire,
scoprire, imparare, sperimentare attraverso il paesaggio. La manifestazione di recente ha ricevuto il Patronato
e il riconoscimento della qualifica di rilevanza da Regione Lombardia.

“I Maestri del Paesaggio è una manifestazione di consolidata caratura
internazionale: Bergamo diventa palcoscenico e contesto ideale per
sviluppare idee e sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema dirimente
per il nostro presente e il nostro futuro. Dopo decenni di brutture e
politiche urbanistiche irrispettose dell’ambiente, in Italia e non solo, le
azioni per migliorare il paesaggio aprono nuove prospettive circa la
necessità di ripensare il rapporto tra uomo e territorio, mettendo al primo
posto il principio di sostenibilità ambientale come premessa ineludibile
per il benessere della popolazione”.
Claudia Maria Terzi, assessore alle Infrastrutture trasporti e mobilit
sostenibile di Regione Lombardia
“Occuparsi di paesaggio significa pensare con responsabilità e visione al
futuro, al benessere delle persone.
Bergamo conferma il suo impegno di “Città del Paesaggio”: ospitando i più
importanti esponenti di landscape internazionali, allestendo Piazza
Vecchia come un meraviglioso giardino, attenta alla divulgazione didattica
indirizzata alle nuove generazioni, aprendo tanti luoghi grazie a una
straordinaria partecipazione cittadina, accogliendo il pubblico dall’Italia e
dal mondo. Plant Landscape, il tema della nuova edizione de I Maestri del
Paesaggio, corona l’idea dell’incontro tra natura ed esseri umani, tra
tradizione e innovazione, oltre a confermare la vocazione del territorio
bergamasco tanto ricco di varietà e specie”.
Giorgio Gori, sindaco di Bergamo
“Portare a Bergamo i più importanti paesaggisti del mondo è una delle
conquiste de I Maestri del Paesaggio. Quest’anno Piet Oudolf, Thomas
Rainer e Nigel Dunnett, Bjarke Ingels confermano quanto i grandi abbiano
voglia di raccontare e confrontarsi in una manifestazione che è diventata
un appuntamento internazionale. Al centro di questa ottava edizione il
tema Plant Landscape che crediamo sia di particolare attualità per gli
esperti del settore ma anche e soprattutto per avvicinare un pubblico
sempre più vasto alla cultura del paesaggio”.
Maurizio Vegini, presidente di Arketipos
Con Comune di Bergamo e Regione Lombardia, gli enti sostenitori de I
Maestri del Paesaggio: Fondazione Lombardia per l’Ambiente, Camera di
Commercio, Università degli Studi di Bergamo, Consolato Olandese in
Italia, Fondazione ISB e Parco dei Colli di Bergamo.
L’ottava edizione de I Maestri del Paesaggio è una manifestazione aperta
e diffusa grazie alla partecipazione di una rete di istituzioni: Bergamo
Landscape and Garden Institute, Fondazione Teatro Donizetti,
Associazione Ambaradan, Rastelli Festival, Università di Bergamo oltre a
scuole e licei, Associazione Parolario, Associazione Guide Turistiche,
AIAPP, CNAPPC, CONAF, TNB Teatro Nuovo Bergamo; luoghi: Piazza
Vecchia, Porta di S. Alessandro, Portico di Piazza della Cittadella, Sala dei
Giuristi, Piazza Mascheroni, Portico Biblioteca Angelo Maj, Villa Pesenti,
Parco Ovest Bergamo; aziende e tanti esercizi commerciali che rendono
l’appuntamento una vera festa del paesaggio, della città e del territorio.
INTERNATIONAL MEETING OF THE LANDSCAPE AND GARDEN
22 > 23 settembre 2018
Due giorni di incontri, racconti, confronti tra i più importanti esponenti del landscaping del mondo nello
storico Teatro Sociale di Bergamo.
International Meeting of the Landscape and Garden si conferma come uno dei più importanti appuntamenti
a livello internazionale del settore, aperto a esperti e appassionati.
Quest’anno l’International Meeting, seguendo il tema generale della nuova edizione Plant Landascape, pone
particolare attenzione nei confronti del mondo delle piante, sulla loro importanza, varietà e specie.
I protagonisti di questa edizione – Piet Oudolf (Paesi Bassi), Filippo Pizzoni (Italia), Atelier Le Balto
(Germania), Louis Benech (Francia), Winy Maas (Paesi Bassi), Sandra Piesik (UK), Bjarke Ingels (Danimarca) –
raccontano la loro filosofia progettuale attraverso una rinnovata formula che alterna lecture, talk e
testimonianze video, con contributi diretti anche dal paesaggio bergamasco e lombardo, in un’ottica di
valorizzazione delle caratteristiche e delle buone pratiche di questi territori.
Tra i temi di stretta attualità che saranno affrontati all’International Meeting, la relazione tra paesaggio e
ambiente costruito, un dialogo in costante evoluzione: ai più importanti plant designer al mondo sono stati
così affiancati, per la prima volta, due architetti internazionali quali il danese Bjarke Ingels dello studio BIG e
Winy Maas dello studio MVRDV dall’Olanda.
Oltre alle testimonianza dirette è prevista la proiezione di Five Seasons The Gardens, film dedicato al lavoro di
Oudolf, presentato dal regista americano Thomas Piper.
International Meeting of the Landscape and Garden è un progetto de I Maestri del Paesaggio coordinato dal
Bergamo Landscape and Garden Institute.
Iscrizioni aperte sul sito: www.imaestridelpaesaggio.it/2018
GREEN SQUARE 2018
by Piet Oudolf maestro del plant design
Ottava edizione di Green Square, l’allestimento che trasforma Piazza
Vecchia a Bergamo in uno straordinario giardino.
I Maestri del Paesaggio ripensa, di anno in anno, la città come un luogo
diffuso di natura, bellezza e design. La piazza viene trasformata da un
architetto paesaggista coerentemente con il focus della manifestazione
Plant Landascape.
Per la nuova edizione 2018 il protagonista è Piet Oudolf, riconosciuto a
livello internazionale come il maestro del plant design, protagonista di un
nuovo movimento, il New Perennial, che predilige nel giardinaggio
l’utilizzo di fiori ed erbe perenni. I suoi paesaggi, sapientemente composti,
evocano il passato del luogo, celebrando l’estetica del mondo vegetale e
invitando il visitatore a fermarsi, osservare, riflettere. Profondo
conoscitore del comportamento delle piante, Oudolf progetta paesaggi
accostando diverse specie di piante e valorizzandone le specifiche
metamorfosi in ogni periodo dell’anno, anche prima e dopo la fioritura.
Piet Oudolf è nato ad Haarlem (Paesi Bassi) nel 1944 e nel 1976 inizia la
sua attività come plant e landscape designer. Nel 1982 si trasferisce a
Hummelo, piccolo villaggio dell’Olanda orientale dove, con la moglie Anja,
studia le graminacee e le erbacee perenni, dedicandosi al giardino
spontaneo. È del 1996 il primo progetto di parco pubblico, Drömparken
(Svezia). Numerosi i progetti in tutto il mondo tra i quali Lurie garden al
Millennium Park di Chicago insieme a GGN – Gustafson Guthrie Nichol
Landscape Architects di Seattle – (2001); Hortus Conclusus con Peter
Zumthor alla Serpentine Gallery (Londra, 2011); insieme a Saratoga
Associated – Landscape Architects il masterplan per The Battery Park (New
York City) Gardens of Remembrance e Bosque (2003-2005) e i giardini
della pista ciclabile (2011-2012); l’ingresso del Toronto Botanical Garden
con Martin Wade Landscape Architects (2006); il progetto di planting
design per la riqualificazione della High Line (New York, 2009 – 2014),
lungo i 2,5 chilometri di parco pubblico lineare su un tratto sopraelevato di
binari ferroviari in disuso con Diller Scofidio + Renfro e i paesaggisti Field
Operations. Ha realizzato giardini in Olanda, Germania, Svezia, Inghilterra,
Irlanda, Italia, Canada, USA. Numerose le pubblicazioni, in particolare
dedicate allo studio di piante graminacee ed erbacee perenni: insieme a
Noel Kingsbury Designing with plants, Planting in Time and Space,
Landscapes in Landscapes, Planting ‘A New Perspective’; con Michael King
Designing with Grasses; con Henk Gerritsen Dreamplants for the Natural
Garden e Planting the Natural Garden. Numerosi premi e riconoscimenti,
tra i quali la menzione d’onore della Biennale d’Architettura per il suo
Giardino delle Vergini impressionista, e l’AIA Award, con il parco ricavato
sugli ex binari dell’High Line newyorkese

PROGETTO DI COMPENSAZIONE CO2
I Maestri del Paesaggio compensano le emissioni di CO2 prodotte dai mezzi utilizzati dagli iscritti che
parteciperanno agli eventi della manifestazione, grazie a un progetto in collaborazione con Phoresta,
rendendo possibile la parziale mitigazione delle emissioni di gas serra della manifestazione attraverso crediti
di CO2 da impiegare per nuove forestazioni e per accordi di servizi eco-sistemici.
INFO POINT IN PIAZZA VECCHIA
L’info-point de I Maestri del Paesaggio, che ogni anno viene allestito in Piazza Vecchia e presidiato dagli
studenti impegnati nell’Alternanza Scuola Lavoro, quest’anno sarà completo di un web point (a cura di Yamme
Web&App) dove sarà possibile navigare nel sito, consultare il programma online e avere la possibilità di
ricaricare i propri dispositivi elettronici.

Arketipos è nata per promuovere a livello nazionale e internazionale i temi del paesaggio attraverso
l’organizzazione de I Maestri del Paesaggio.
Il sogno e l’impegno di un gruppo di amici, anche grazie alla sensibilità e alla partecipazione
dell’amministrazione comunale di Bergamo, sono diventati realtà e si consolidano, anno dopo anno, come un
progetto riconosciuto in Italia e nel mondo.
L’Associazione, senza fini di lucro, si pone come obiettivi la promozione, diffusione e valorizzazione della
cultura del paesaggio naturale e antropizzato al fine di favorire uno sviluppo sostenibile e, nel contempo, la
crescita delle potenzialità di ogni territorio attraverso il coinvolgimento delle discipline dell’architettura del
paesaggio, della tutela ambientale e del verde, della creatività e dell’arte e la formazione delle nuove
generazioni, di professionisti e cittadini in genere.
Per percorrere i suoi fini Arketipos si impegna con enti, università e altre istituzioni, associazioni e societ
scientifiche nazionali e internazionali e attiva collaborazioni con aziende e singole professionalità per favorire
la ricerca applicata.

ENTI SOSTENITORI
Regione Lombardia (con il patronato di), Regione Lombardia (Soggetto di rilevanza regionale), Fondazione
Lombardia per l’Ambiente, Camera di Commercio, Università degli Studi di Bergamo, Consolato Olandese in
Italia, Fondazione ISB, Parco dei Colli di Bergamo
MAIN PARTNER
ABenergie, Fertil, Italtrans, OBI, Pedrali, Platek, StoneCity, Uniacque
PARTNER
ATB, A35 Brebemi, Best Western, dentroCASA, Grafinvest, Il Legno dalla Natura alle Cose, Informa, Safitex,
Sanpellegrino, Stucchi, Yamme Web&App
SUPPORTER
Allgraf, Casanova Interior Designers, Catellani&Smith, Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca,
Ecozema, Imparafacile, La Marianna, Ovet Viaggi, Piscine&Natura, Tessitura Toscana Telerie, Vivai Sandher,
Vivaio Valfredda, Zenucchi, Zeroluce
GARDENER SUPPORTER
Cooperativa della Comunità, Giardini Arioldi, Società Agricola Florovivaistica Locatelli Franco e figli, Verde Idea

coordinamento generale
Maurizio Vegini, Katuscia Ratto
comunicazione
Paolo Perugini – Responsabile della Comunicazione, Informa Adv
Paola Suardi – Relazioni esterne e Copywriter, Alterego Comunicazione
Giovanni Dalla Bona – Social Media Manager
Davide Galizzi – Graphic Designer Informa Adv
sito web
Leonardo Olivieri – Yamme Web&App | Katuscia Ratto
logistica
Marco Teli
accoglienza, coordinamento stagisti e rapporto esercenti
Cristina Andreini e Silvia Mascheretti – Scay Service
Francesca Pasquali – Università degli Studi di Bergamo
fotografia e video
Leonardo Tagliabue
sviluppo internazionale
Melanie Muller – promozione paesi di lingua tedesca | Mariette Verhaar – promozione Olanda |
Mario Bonicelli
coordinamento istituti scolastici
Valentina Fibbi – iSchool | Francesca Frigeni e Cinzia Mariani – ITCTS Vittorio Emanuele | Maria
Rita Villa – IIS Mario Rigoni Stern | Nadia Locatelli – Liceo Scientifico Statale “Filippo Lussana” |
Rossella Capetti – Patronato San Vincenzo | Simone Nava – Fondazione ISB
amministrazione
Paolo Bellini | Alice Zanchi – Segreteria
traduzione testi
Anu Vincent

PROGRAMMA COMPLETO SU:

I Maestri del Paesaggio | VIII edizione
www.imaestridelpaesaggio.it

hashtag ufficiale #iMdP18

(Visited 86 times, 1 visits today)