OLTRE IL BUONO A MILANO SI ALZA IL SIPARIO SU LA SCOMMESSA DI GOLOSARIA

  

OLTRE IL BUONO A MILANO SI ALZA IL SIPARIO SU LA SCOMMESSA DI GOLOSARIA

Presentata la dodicesima edizione della rassegna in programma dall’11 al 13 novembre al Mi.Co – Fieramilanocity

E’ stata presentata, a Palazzo Lombardia, la dodicesima edizione di Golosaria Milano, la rassegna che dall’11 al 13 novembre porterà negli spazi del Mi.Co – Fieramilanocity il meglio dell’eccellenza agroalimentare italiana, con 300 espositori di cibo e vino18 cucine di strada e oltre 50 appuntamenti declinati sul tema di quest’anno: Oltre il Buono.

Presenti all’anteprima , oltre agli ideatori della rassegna Paolo Massobrio eMarco Gatti, anche l’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava, intervenuto per evidenziare il ruolo giocato dalle produzioni Lombarde nel campo dell’eccellenza, a partire dalla filiera del riso. Legato a questo intervento è stato il lancio de “Il Libro del Riso Italiano” (Cairo-Comunica), uno dei volumi che saranno presentati ufficialmente a Golosaria e che  è stato annunciato da Massimo Biloni, autore insieme aValentina Masotti.

Protagonisti dell’appuntamento anche i riconoscimenti assegnati al ristorante Alice, la Migliore Tavola di Milano, alla pizza contemporanea interpretata da Alessio Rovetta della pizzeria dei Sette Ponti di Cenate Sopra (BG) e alla bottega del gusto dell’anno, ovvero Cose Buone di Pegognaga (MN).

Quindi l’assaggio finale, con i Lambrusco mantovani che hanno festeggiato i 30 anni della doc, il pane, i dolci e il “pan de mej” di Rossi&Rossi di Milano, la birra di Galbiate alle castagne del Birrificio DuLac e i salumi di Marco D’Oggiono, che si potranno assaggiare anche a Golosaria.

Tutto alla presenza dei molti partner di Golosaria, una grande vetrina sull’agroalimentare italiano, che quest’anno avrà come tema portante “Oltre il Buono”, ovvero il cibo inteso non solo come nutrimento per il corpo ma anche come risorsa per il sistema, capace di veicolare la forza che deriva dalla terra e di far scoprire la straordinaria biodiversità che ci circonda.

Cuore pulsante di Golosaria saranno gli oltre 300 espositori di cibo e vino provenienti da tutto lo Stivale, che in aree dedicate faranno conoscere i loro prodotti d’eccellenza, mentre attraverso un ricco palinsesto di eventi, showcooking e degustazioni saranno declinate le nuove tendenze in ambito enogastronomico, con l’exploit di giovani innovatori e produttori di cose buone, ma anche il bere miscelato di ultima generazione, il Barbecue all’italiana e la storia del riso, dal campo alla tavola, fino al tramonto dell’ “apericena”. Tutte tematiche racchiuse nei tre libri editi per Cairo nella collana “I Libri del Golosario”.

Spazio quindi ai 100 migliori vini d’Italia, I Top Hundred scelti da Paolo Massobrio e Marco Gatti (a questo link l’elenco dei vini premiati), alle Botteghe del Gusto selezionate dal best seller ilGolosario e a una schiera di nuovi cuochi che porteranno in scena l’evoluzione della cucina italiana, presentata anche tra le pagine del GattiMassobrio, il taccuino dei ristoranti d’Italia che debutta nell’edizione 2018.

Ma Golosaria sarà anche Cucine di Strada, città dell’olio e stile di vita, tutti inseriti in un programma in continuo aggiornamento, da scoprire giorno per giorno su www.golosaria.it

 

 

 

(Visited 40 times, 1 visits today)