Terrazza alfresco lounge per il rito dell’aperitivo a Milano

Ha riaperto la nuova terrazza alfresco lounge, un nuovo spazio da scoprire e curiosare, tutto dedicato al rito dell’ aperitivo.

Il ristorante di grande successo guidato sapientemente dallo chef Nicola Delfino, rinomato per avere uno dei giardini più accoglienti ed affascinante della metropoli milanese, si arricchisce e completa l’offerta, aggiungendo una nuova location ed un nuovo format.

Una preziosa e curata selezione di bollicine di montagna marchiate Ferrari Trento, accompagnate da ostriche, crudi di pesce e coquillages firmati “I Love Ostrica”, il pregiato caviale di Italian Caviar, Ars Italica Da Vinci e Ars Italica Oscietra Classic. Ingredienti per brindare a un momento di classe in un affascinante contesto, con l’intento e la volontà di non lasciare che sia un lusso per pochi ma un desiderio accessibile a tanti.

La scelta degli arredi outdoor dallo stile sofisticato e cosmopolita di RODA testimoniamo il buongusto nell’offrire qualcosa di ricercato ma non chiassoso, allo stesso modo, la preferenza di avere solamente 40 posti per ogni sera va nella direzione di offrire un servizio curato e di qualità.

Terrazza alfresco lounge
via Savona, 50 – Milano
Prenotazioni: 02 49533630 / reservations@alfrescomilano.it
Giorni e orari di Apertura: dal giovedì al sabato dalle 19:0

alfresco – il ristorante

Un angolo di pace in una città dai ritmi frenetici, un’oasi verde dove dimenticarsi di essere a Milano per qualche attimo.

alfresco, termine italiano con il quale gli anglosassoni definiscono il mangiare all’aperto, è un vero luogo di incontro con cucina.

Pranzi, cene, colazioni, feste ed eventi: che siate in compagnia, in coppia, in famiglia, con i colleghi o, perché no, anche soli, alfresco è quel tocco magico capace di trasformare i vostri momenti. Il tutto coniugato ad un mangiare naturale, nostrano, attento al gusto e alla freschezza delle materie prime.

Questo vogliamo essere: un luogo dove la migliore cucina incontra il piacere dello stare insieme.

 alfresco – la storia

In piena zona Tortona, un vecchio magazzino di un’industria dismessa viene trasformato e caratterizzato con la presenza del verde che prima era del tutto assente grazie all’esperienza di Emanuele Bortolotti, agronomo e paesaggista, e di Ferdinando Ferdinandi, l’amico pubblicitario, con cui tutto prende forma.

Gli spazi di via Savona sono il contenitore ideale per un ristorante atipico, non solo dedicato alle gioie del palato ma soprattutto allo stare bene, un rifugio urbano dove soffermarsi anche oltre o prima del pasto, dove incontrarsi e fare due chiacchiere tra piante fiori, erbe aromatiche con un buon bicchiere o una torta fatta in casa.

L’inizio di una nuova era corrisponde con l’arrivo, a inizio 2017, dello chef Nicola Delfino, che aggiunge al quadro il suo tocco di “eleganza informale” e la sua cucina di sostanza e tradizione.

alfresco – lo chef

Nicola Delfino: da Roma con furore, spinto da un colpo di fulmine con alfresco, che lo ha portato alla decisione di cambiare ristorante, città e vita.

Porta a Milano la sua Roma: il sorriso di chi mangia, quello di chi serve, il tempo che si ferma quando ci si siede a tavola. Porta la mia cucina. Porta la sua moto, la passione per il mare, le barche, la pesca.

Porta i piatti della tradizione della sua terra, la musica dei suoi sapori, la concretezza dei suoi ingredienti. Porta la giovialità e l’irriverenza, la schiettezza e la sincerità. Porta una ventata di aria nuova in un posto di cui mi sono innamorato.  E quando si è innamorati, la cosa più bella è farlo “alfresco”

Nicola, alfresco, fa la sua cucina di tradizione, di sostanza e di tecnica.

alfresco fa lo stinchetto di maialino perché c’è dentro tutto: le origini, la terra arsa dal sole, l’aria di mare ma faccio anche la carbonara, perché Roma è nel cuore. Mai provata col franciacorta? Nel piatto intendo!

alfresco è la sua nuova casa e vuole che gli ospiti vivano quel luogo magico di incontro che i suoi soci, Ferdinando ed Emanuele, hanno creato e sviluppato qualche anno fa con tanta passione e cura.

 

(Visited 79 times, 1 visits today)