Moleskine Pitti Uomo Classic Nomad

 

In anteprima per Pitti Uomo 92
Oggetti Nomadi. Dal taccuino alle borse.
Moleskine presenta a Pitti Uomo due collezioni di borse: la Classic –
reinterpretata dallo street artist newyorchese Bradley Theodore – e la collezione
Nomad, un’anteprima assoluta 2018.
Moleskine partecipa al Pitti Uomo 92 presentando in anteprima
assoluta una nuova collezione: le borse Nomad, in mostra all’interno di CITY WINDOW
(Padiglione Centrale, Stand F2), un’installazione che celebra il nomadismo contemporaneo e
le grandi metropoli del mondo dove il pubblico di Moleskine vive, viaggia e lavora. Al centro
dell’installazione, l’incontro di due oggetti nomadi per eccellenza: il taccuino nero – oggetto
di culto e strumento di lavoro per le popolazioni creative del nostro tempo, creato
originariamente per raccogliere schizzi e parole quando si è in viaggio e in movimento – e la
borsa, naturale evoluzione del taccuino, studio mobile per professionisti e creativi,
contenitore dei loro strumenti di lavoro, analogici e digitali.

Inserite nello scenario di City Window, due collezioni di borse Moleskine:
Collezione Classic. Disegnata da Giulio Iacchetti, è la più essenziale e la più vicina
visivamente al taccuino, con i suoi angoli arrotondati e la sua speciale shell, la base
semirigida, adatta ad essere posata a terra in tutte le situazioni, per renderla solida e
adatta alla vita in movimento, resistente come la copertina rigida di un taccuino
Moleskine. Disponibile in nero e ora anche in una nuova palette di 5 colori
attentamente selezionati: Black, Sapphire Blue, Mud Grey, Mustard Yellow.
La nuova collezione Nomad, in uscita nel 2018, più informale rispetto alla Classic,
rivolta a un pubblico 20-30, fascia di prezzo più accessibile, prodotta con un insieme di
materiali diversi, coniuga leggerezza, capienza, alto grado di protezione per gli oggetti,
ergonomicità. Agile da portare, adattabile a diversi usi e contenuti, da documenti,
materiali di studio, device, packed lunch, ecc. Abbinata alla collezione una serie di
wallet e digital cover che riprendono la texture grafica della collezione.
Appuntamento: 13/06 h15:30-17
Meet & Greet con il designer delle nuova collezione Nomad, Gabriele Pezzini.
Disponibilità a incontrare media & buyer.
Insieme alle due collezioni, altra anteprima Moleskine per Pitti, Moleskine mette in mostra la
capsule collection di borse Classic creata dal designer Giulio Iacchetti e decorate dallo
street artist newyorchese Bradley Theodore. Di origini caraibiche e con base a New York,
l’artista è da sempre attratto e ispirato dal mondo della moda, famoso per le opere dedicate a
due icone della moda: Anna Wintour e Karl Lagerfeld (vedere scheda allegata). In occasione di
Pitti, il Moleskine Store di Firenze, Via Degli Speziali, esporrà alcuni zaini decorati dall’artista.

Moleskine celebra la sua prima presenza a Pitti Uomo 92 con un taccuino edizione
speciale che sarà distribuito agli ospiti durante l’evento. La copertina del taccuino sar
ricoperta da una tela bianca stampata con il pattern grafico del Pitti.
Il ritratto dell’utente tipo Moleskine. Un pubblico in crescita. Le collezioni di punta
Moleskine, quelle a base carta, si ispirano ai taccuini utilizzati dalle grandi menti creative delle
avanguardie storiche del Novecento, che avevano bisogno di strumenti agili e resistenti per
raccogliere schizzi e parole in movimento. Allora si trattava di pochi individui isolati. Oggi
quello stesso bisogno si è esteso a milioni di persone, specie tra gli addetti alle industrie
creative (media, comunicazione, audiovisivo, web, product design, architettura, gaming,
editoria, ecc), la cui crescita si concentra per lo più nelle grandi aree metropolitane globali. Si
tratta di lavoratori di concetto, frequent travellers, che hanno bisogno di strumenti efficaci e
di qualità per organizzare il proprio tempo e le proprie idee. è a questo pubblico in forte
crescita che Moleskine si rivolge.
Il gioco. Sulle orme di Bradley, i visitatori possono cimentarsi nel personalizzare virtualmente
la borsa Moleskine Classic, disegnare un proprio pattern utilizzando il nuovo Smart Writing
Set Moleskine (il sistema per il trasferimento di contenuti da carta a digitale), e vederlo
applicato sulla borsa attraverso l’app My Virtual Backpack. Le borse personalizzate
virtualmente dal pubblico diventano una GIF inviata ai partecipanti via email e scorrono su
display all’interno dell’installazione del Pitti.

Moleskine, una storia nata 20 anni fa. Moleskine è una marca nata a Milano nel 1997, agli
albori dell’era digitale, scommettendo sul crescente bisogno di oggetti di qualità per aiutare le
popolazioni creative e i viaggiatori nell’organizzazione delle idee e del tempo. Spinta della
Moleskine Pitti Uomo 92 4
crescita delle industrie creative nel mondo e dei frequent travellers, Moleskine si è evoluta
oggi in una marca internazionale che abbraccia una serie di oggetti nomadi pensati per aiutare
la produttività del lavoro creativo in movimento: taccuini, agende, quaderni, borse, strumenti
per scrivere, oggetti per leggere e dispositivi digitali. Moleskine vanta una presenza su scala
mondiale grazie a una rete di oltre 70 Moleskine Store e, dal luglio 2016, un primo Moleskine
Café. Con sede principale in Italia, a Milano, l’azienda è diventata il Gruppo Moleskine che
comprende società interamente partecipate: Moleskine America, Inc. (costituita nel 2008),
Moleskine France (2013), Moleskine Germany (2013) e Moleskine Asia Ltd (2011), che
controlla a sua volta Moleskine Shanghai e Moleskine Singapore.

(Visited 69 times, 1 visits today)