Una vera paella spagnola? Da “Albufera” a Milano

acc0a8_6cd552b1c8d74159a8da9826fc986c1b

ALBUFERA: L’ALCHIMIA DI UNA FORMULA SPECIALE

Albufera è un luogo, un riso unico e una ricetta perfetta

LA STORIA

Albufera è un ristorante spagnolo a Milano il cui nome è legato alle sue origini:  in arabo Albufera vuol dire “piccolo mare” e  in spagnolo “laguna”.  La Albufera è il lago più grande di Spagna e una delle zone umide più importanti della penisola iberica. Si tratta di un luogo di grande interesse ecologico in cui svernano specie uniche di uccelli acquatici. Le sue ricche acque salmastre sono servite tradizionalmente da sostentamento ai pescatori e ai coltivatori di riso, dando origine al piatto tradizionale, la paella. Qui viene prodotto un riso unico al mondo, l’albufera, che è l’ingrediente segreto per la paella perfetta. Ed è proprio qui che Alice chiede a Mateus di seguirla in Italia. Albufera è si un ristorante, è sì un luogo ma anche una storia d’amore, non solo per il cibo.

Alice Paglia e Mateus Ávila Lobo Coelho sono una coppia nella vita e nel lavoro, entusiasta e appassionata, che ha deciso di scommettere su un progetto e su un sogno.

Varcando la soglia del loro ristorante non si può che essere contagiati dalla loro passione: in sala Alice guiderà gli ospiti alla scoperta dei sapori spagnoli e Mateus, molto più schivo e timido, non mancherà di sorprendere con i suoi piatti.

Un connubio perfetto tra sala e cucina e così anche nella vita, non si può chiedere a Mateus di essere  protagonista in sala, lui lo è in cucina! È Alice a consigliare al meglio gli ospiti. Ad ognuno il proprio mestiere e loro lo hanno ben presente.

LO CHEF

Mateus è di origine brasiliana, ha vissuto a Valencia qualche anno dove ha prima studiato alla scuola alberghiera e del turismo e poi ha avuto modo di imparare i segreti della cucina spagnola, ricevendo, a suon di mestolate sulle mani, preziosi insegnamenti dalle signore anziane del luogo. Arrivato a Milano ha lavorato al LLeva Taps, rinomato ristorante spagnolo, in attesa di trovare la “sua casa” in cui potersi esprimere.

IN SALA

Alice ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Brera e a Valencia ha fatto l’Erasmus, la sua anima artistica la si trova in tutto il locale, dalle scelte grafiche all’allestimento: tutto rispecchia la loro anima.

LA CUCINA

Il menù è stagionale ma ogni giorno ci sono delle tapas del dia in base all’offerta del mercato: dai peperoni pimientos de padrón, piccoli peperoni verdi fritti che a sorpresa sono piccanti o dolci a salumi o formaggi. Tutto è rigorosamente preparato al momento ed è questo che li contraddistingue dalle tipiche “taperie”.

Si possono trovare molte tapas, dalle più classiche e conosciute: gazpacho, patanegra, tortilla de patatas e acciughe del cantabrico a  quelle più particolari quali: morcilla y pistacho, garbanzos con pisto, picanha e vinagret. Una ricca proposta di paellas: dalla tradizionale paella valenciana alle paellas de mariscos (con i frutti di mare), a quella con il baccalà e  alla vegetariana. Per finire un selezione di dolci tra cui le favolose bombas de churros al dulce de leche!

La proposta dei vini è tutta incentrata su etichette spagnole che stupiscono non solo per il gusto ma anche per la grafica.  Non mancano una selezione di birre spagnole e… la sangria.

Molti sono, a sorpresa, i clienti spagnoli e c’è chi afferma che la loro paella sia più buona di quella spagnola!

IL LOCALE

Un ambiente accogliente dove sentirsi a casa. Muri con mattoni a vista con il bancone bar.

Tavoli non troppo ravvicinati che permettono di avere una buona privacy.

Un piccolo dehor con 3 tavoli dove è possibile sedersi anche nelle serate più fresche grazie al riscaldamento esterno.

LA SCHEDA

Albufera
tapas y paellas

Via Lecco, 15
20124 Milano
Tel.: 02 366 86 993
email: info@albufera.it
sito: www.albufera.it

 

Il ristorante  ospita 30 persone all’interno e 6 all’esterno.

Orari:
Lun – Ven: solo sera dalle 19.30 alle 24.00

Sab e Dom: dalle 12.30 alle 15.00 e dalle 19.30 alle 24.00

No chiusura settimanale

(Visited 76 times, 1 visits today)