Che cosa visitare a Spello

Nota come la città del Pintoricchio, Spello aderisce al circuito museale  “Terre & Musei dell’Umbria” e propone diversi percorsi di visita tematici della città. 

Il percorso del Pintoricchio

·          Chiesa di Santa Maria Maggiore (secc. XII-XVII), con facciata tardo cinquecentesca. All’interno, si trovano gli affreschi della Cappella Baglioni (1501) riconosciuta come il capolavoro di Bernardino di Betto detto Pintoricchio (1454-1513)

.·          Palazzo dei Canonici, sede della Pinacoteca, ricca di opere risalenti ai secc. XIII-XVIII. Tel. 0742.301497

·          Chiesa di S. Andrea (XIII sec.), con affreschi di scuola folignate del sec. XV, una grande pala d’altare del Pintoricchio e un Crocifisso attribuito a Giotto.  Inoltre, meritano una visita:

·          Infopoint, punto di partenza dei percorsi di visita, localizzato nei pressi della Porta Consolare, al piano terra di Palazzo Bianconi, all'ingresso della città. Conserva un antiquarium archeologico con steli, iscrizioni e il corredo di una tomba femminile

·          Museo delle Infiorate, (piano terra Palazzo Comunale), memoria storica della tradizione artistica più nota del luogo, le Infiorate del Corpus Domini

·          Chiesa di S. Lorenzo (1120), profondamente modificata tra ‘500 e ‘600, conserva un prezioso tabernacolo in marmo di Flaminio Vacca (fine ‘500).

·          Porta Venere e Torri di Properzio, di età augustea, una delle porte urbiche più delle città romana.

·          Palazzo Comunale con la raccolta archeologica, tra cui il noto Rescritto Costantiniano, Sala dell’Editto, Sala degli Stemmi, Sala degli Zuccari e Biblioteca Fondo Antico

·          Collezione Emilio Greco (2° piano Palazzo Comunale), oltre 38 opere tra litografie, acqueforti e scultore che l’artista ha donato alla città nel 1989.

·          Cappella di Sant’Anna (detta Tega), piccolo contenitore artistico dell’arte mistica di Nicolò di Liberatore detto l’Alunno (sec. XV)

·          Torre S. Margherita (riconosciuta dall'Unesco come monumento messaggero di cultura e di pace), sede della Fondazione Sinisca con esposizione di opere d'arte contemporanee (su prenotazione)

·          Villa romana (loc. Sant’Anna, appena fuori dalle mura) con oltre 300 mq di mosaici policromi (sec.II-III d.C.) Fuori dalle mura meritano una visita anche l’Anfiteatro romano del periodo glorioso della Colonia Julia (I secolo d.C.), la Chiesa di S. Claudio, bell'esempio di architettura romanica, costruita su un'antica area sacra,  e il museo-parco di Villa Fidelia (XVI sec.), dove è ospitata la collezione della famiglia Straka-Coppa, con opere dalla fine dell’800 ai giorni nostri.  A dicembre 2009 è stato inaugurato il Centro Studi Musica Medievale A. Broegg” con sede nella chiesa di S. Maria della Consolazione di Prato (secc.XIV-XVIII). Il centro, punto di riferimento internazionale per la musica antica e sede dell’attività dell’Ensemble Micrologus, ospita una mostra di strumenti antichi, oltre ad affreschi di scuola Umbra.

 Informazioni: Associazione Le Infiorate di SpelloPiazza della Repubblica – 06038 Spello (PG) Tel. +39 0742-301146  info@infioratespello.it

Comune di SpelloVia Garibaldi, 19 – 06038 Spello (PG) Tel. +39 0742-30001 – cultura@comune.spello.pg.it

www.terremuseiumbria.it

 

Comunicazione e Ufficio  stampa: TGC Eventi di Silvia Ferrari                        Sede legale: Via Maddalena, 3 – 06038 Spello (PG)  Tel. 0742.651772Uffici: Via della Giuliana, 113 – 001195 Roma  Tel e fax 06.89681705

                        Sede legale: Via Maddalena, 3 – 06038 Spello (PG)  Tel. 0742.651772Uffici: Via della Giuliana, 113 – 001195 Roma  Tel e fax 06.89681705

Responsabile ufficio stampa Monia Rossi 333.2991700 – ufficiostampa@tgceventi.it – www.tgceventi.it

 

 

(Visited 19 times, 1 visits today)