ESTERNI COMPIE 20 ANNI CASCINA CUCCAGNA MILANO

Cover libro

ESTERNI COMPIE 20 ANNI E FESTEGGIA CON UN LIBRO

E UN PARTY IN CASCINA CUCCAGNA

Lunedì 14 dicembre da ‘un posto a Milano’ la presentazione di

“Milano? La città di esterni, dal 1995”

Lunedì 14 dicembre, dalle 17.00 a mezzanotte, da ‘un posto a Milano’, il ristorante di Cascina Cuccagna, si festeggeranno i primi 20 anni di esterni, l’impresa culturale per antonomasia a Milano che, dal 1995, progetta spazi pubblici, disegna servizi per piccole e grandi comunità e realizza eventi di aggregazione e che, proprio la scorsa settimana, è stata premiata dal Comune di Milano con l’Ambrogino d’Oro.

Il programma prevede, a partire dalle 17.00, la presentazione del libro Milano? La città di esterni, dal 1995 (esterni). A seguire un party aperto al pubblico per festeggiare quelli che gli autori considerano: “i primi venti anni di pratica utopica e rivoluzionaria negli spazi pubblici di Milano, in Italia e in altre città d’Europa”.

Il libro, in italiano e in inglese, si struttura come una guida turistica della città di Milano, raccontata con un tono ironico e leggero. Le oltre 400 pagine sono organizzate in 26 sezioni tematiche (dove alloggiare, come orientarsi, come spostarsi, dove mangiare, dove bere, dove far festa, arte e musei…) che, nella finzione narrativa, ripropongono tutti i progetti realizzati da esterni in venti anni, come se fossero accaduti tutti contemporaneamente.  “Il librocome aggiungono gli autori – è uno strumento per ripercorrere la storia dell’associazione culturale milanese e, nello stesso tempo, un percorso nelle città “possibili” di esterni, le metropoli oggetto-progetto di cultura e comunicazione. Una guida (che non è una guida) per una città diversa: spazi pubblici e interessi comuni. I mille luoghi di una città immaginata e fortemente voluta. Milano?”.

Ad ospitare i festeggiamenti sarà la Cascina Cuccagna, una delle perle che, grazie all’impegno e alla creatività di esterni, è tornata a essere un punto di riferimento, architettonico, sociale e culturale, sia per gli abitanti del quartiere e i milanesi in generale che per i numerosi turisti che ogni anno transitano per il capoluogo lombardo. Un progetto che, nel corso degli anni, è cresciuto dando vita a numerose attività collaterali come, ad esempio, “un posto a Milano”, il bar ristorante all’interno della cascina, frequentatissimo sia a pranzo o per l’aperitivo che per cena o per eventi. O come l’ultima nata in casa esterni, la Foresteria, un ostello perfettamente integrato nell’architettura della struttura, in grado di ospitare fino a 16 persone, nell’oasi urbana della Cascina Cuccagna. Senza dimenticare infine, solo per citarne alcuni, i progetti dal respiro internazionale come il Milano Film Festival, Audiovisiva o il Public Design Festival e molti altri ancora, che hanno fatto diventare, senza ombra di dubbio, Milano la città di esterni.

Lunedì 14 dicembre

dalle 17.00 a mezzanotte

un posto a Milano (Cascina Cuccagna)

Milano? La città di Esterni dal 1995 (ESTERNI)

439 pagg. italiano e inglese
€19.95

Esterni

Nel 1995 un gruppo di studenti decide di provare a cambiare le abitudini dei milanesi, sempre più chiusi nelle loro case e nelle loro macchine. Individuano negli spazi pubblici il cuore di una società ideale e decidono di diventare esperti in cardiologia urbana. L’operazione è tuttora in corso, il gruppo ha allargato i suoi confini e i suoi interessi ed è diventato un’impresa culturale portata avanti da decine di persone. Oggi è un’impresa culturale che dal 1995 progetta spazi pubblici, disegna servizi per piccole e grandi comunità, promuove e realizza eventi di aggregazione, sviluppa campagne di comunicazione necessaria e partecipata. Lavora con enti pubblici e privati in Italia e all’estero, condividendo competenze, progetti e risorse. Oggi esterni si dedica all’analisi del contemporaneo e alla formulazione di soluzioni creative che favoriscano la partecipazione allargata, la mescolanza sociale e un pensiero libero.

www.esterni.org

un Posto a Milano.

È il progetto di esterni che nasce nel 2012 in Cascina Cuccagna. La cucina con i piatti dello Chef Nicola Cavallaro, il bar-gastronomia e la foresteria creano un ponte culturale che ricongiunge la città e la campagna negli stili di vita quotidiani, nelle scelte alimentari e di produzione sostenibile, finalizzata alla rivalutazione delle risorse territoriali. Il menù e le ricette si basano sulla richiesta e rintracciabilità delle migliori risorse stagionali del territorio. Pane, pasta e dolci sono fatti in casa. Molti piatti sono vegetariani e senza glutine. Un posto a Milano nel 2015 è diventato anche una Foresteria, una piccola struttura moderna e accogliente con 16 posti letto, che ospita viaggiatori, studenti, turisti e persone in visita per lavoro. Cucina e bar aperti da martedì a domenica dalle 10.00 alla 1.00. Chiuso il lunedì. www.unpostoamilano.it

 

(Visited 36 times, 1 visits today)