Beloved landscape: paesaggio e arte

Giovedì 11 giugno 2015 ore 18

Milano Green Point, Via Paolo Frisi 3 Milano

“La Cattedrale Vegetale rappresenta un’idea di magnificenza, un ordine e una sacralità del luogo, ho sempre voluto dare corpo a questa fratellanza che esiste tra il luogo e la sacralità della terra e questi elementi che si innalzano, che sono gli alberi. In questo c’è tutta la filo­sofia del mio lavoro. Il luogo non mi dimentica e questo mi fa felice, mi piace pensare che la gente attraverserà questo luogo pensando al perché è stata costruita, al perché si è fatta, una domanda che la gente si farà da sé, ren­dendosi conto che l’opera vale il posto.»   Giuliano Mauri

Catterdale Vegetale, Arte Sella, Trento, 2001 bassa

 

Ore 18.00            Il racconto della natura di Giuliano Mauri, Francesca Regorda Archivio Giuliano Mauri

Ore 18.30            Green Art Project, Patrizia Cancelli e Massimo Cutini Connecting Cultures

Ore 19.00            Integrare l’ombra nell’outdoor, Diana Iannelli con markilux

Ore 19.30            Arte e Natura nel Landscape contemporaneo, Patrizia Pozzi con Giulio Arnoldi di Hw-Style

Aiapp e Milano Green Point con Progetto Ombra Milano nei sei mesi di EXPO MILANO 2015, propongono 5 incontri dal taglio innovativo dedicati al tema NUTRIRSI DI PAESAGGIO. Gli appuntamenti  fanno parte del palinsesto Expo in Città, del Comune di Milano e  sono  aperti a tutti, professionisti e operatori del settore, cittadini, studenti liceali e universitari, Istituzioni e così via.

Il rapporto tra il paesaggio e l’arte è il tema del secondo incontro che si terrà giovedì 11 giugno. Nel cuore del Quartiere liberty di Porta Venezia, negli spazi di  Milano Green Point tale relazione sarà raccontata attraverso la testimonianza di due realtà italiane attive in ambito culturale-artistico per le quali la natura e il paesaggio sono al centro della loro ricerca, l’Archivio Giuliano Mauri di Lodi e Connecting Cultures di Milano.

Nella seconda parte dell’incontro lo spazio sarà dedicato a due aziende che da sempre contribuiscono a migliorare la qualità del nostro vivere la natura:  markilux e Hw-Style.

 

Francesca Regorda, nipote di Giuliano Mauri, presenta l’Archivio che ha istituito con la madre nel 2008 e la mostra “Giuliano Mauri. Architettura dell’immaginario”, in corso fino al 22 settembre a Lodi, presso l’Ex Chiesa di San Cristoforo, co-curata con Studio Azzurro in collaborazione con il Comune di Lodi e la Triennale di Milano.

Giuliano Mauri, “Tessitore del bosco” (come lo chiamava il critico d’arte Vittorio Fagone) prima di iniziare qualsiasi opera, prestava molta atten­zione alla memoria accumulata da un luogo nel corso dei secoli e tutta la sua opera era guidata da una progettuali­tà che ne rivelava più tardi l’esattezza di ogni cambiamento.  Fatti di natura, molti dei suoi lavori non esistono più, se non sotto forma immateriale di video, fotografie e ricor­di. Ecco perché la creazione di un Archvio e ora questa mostra antologica, nel luogo di nascita del primo artista italiano entrato a far parte del movimento Art in Nature (1981), sono importatissimi.  La mostra è un percorso attraverso la vita artistica di Mauri, partendo dalle poetiche movimen­tiste con le tele bianche raffiguranti persone oppresse, emarginate, arrivando fino alle Cattedrali. Ogni suo lavoro si articola in una storia, un appunto, un disegno, una fotografia, una maquette e, infine, nell’opera nella natura.

Patrizia Cancelli e Massimo Cutini, attraverso il racconto di alcuni prgetti presentano l’attività di Connecting Cultures, organizzazione non profit per la promozione dell’arte contemporanea, fondata a Milano nel 2001 da Anna Detheridge. Arena Verde (2014) di Emilio Fantin progetto di verde urbano pensato per i fruitori del Parco Teramo e Risaie Survival Signal Mirror (2013) di Massimo Cutini creato con scopo di stato mettere in relazione le cascine del Parco delle Risaie con i cittadini (entrambi realizzati nell’ambito di Dencity). Milano e Oltre (2010-2013) progetto per valorizzare la creatività giovanile e le risorse locali in quattro aree di Milano: Bovisa, Barona, Quarto Oggiaro e Bicocca.Imagining Parco Sud (2007) intervento ideato per fotografare la percezione comune, mappare il patrimonio ambientale, naturalistico, culturale e architettonico del Parco Agricolo Sud. Emisfero Sud (2008) scultura realizzata da Stalker Osservatorio Nomade, rappresenta idealmente il Parco Agricolo Sud e contiene la quantità di riso che si consuma a Milano in un giorno.

I lavori realizzati con collaborazioni fra artisti, architetti, performers e il pubblico hanno obiettivi interdisciplinari e interculturali tesi a: favorire una consapevolezza collettiva delle risorse e delle potenzialità del locale; offrire opportunità per scambi interculturali; progettare e realizzare nuove ecologie urbane; agire da catalizzatori verso un cambiamento e un futuro sostenibili.

Concludono l’incontro gli interventi di Diana Iannelli con Markilux, Integrare l’ombra nell’outdoor e Patrizia Pozzi con Hw-Style, Arte e Natura nel Landscape contemporaneo con Patrizia Pozzi e Giulio Arnoldi per HW-Style.

Markilux, prestigioso marchio tedesco di tende da sole insieme a progettoombra.it: da più di 40 anni si preoccupano di rendere ancora più gradevole la vita sui balconi e sulle terrazze. www.markilux.com/it

Hw style_azienda Leader nella progettazione, realizzazione e gestione del verde, da 25 anni progetta, realizza e gestisce giardini e spazi aperti di ogni tipo.

Ufficio stampa Alessandra Pozzi Studio Ap Mob. 338.5965789 | press@alessandra pozzi.com | skype: alessandra.pozzi1

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Giovedì 2 luglio 2015 – ore 18-21 | Belong to Landscape – paesaggio urbano condiviso con Alessandra Rossi (Funzionario settore Parchi e Giardini e Agricoltura di Milano), Giulia Fontana (Paesaggista) con Vittoria Tamanini (Paesaggista), Margherita Lombardi (Giornalista) con Luca MF Fabris (Architetto), Massimiliano Croci (direttore marketing Mirage) e Markilux

Giovedì 24 settembre 2015 – ore 18-21 | Beside Landscape – paesaggio tra high-tech e sostenibilità con Cristina Mazzucchelli (Paesaggista), Cesare Salvetat (Architetto), Perlite Italiana e Markilux

Giovedì 8 ottobre 2015 – ore 18:00 18-21 |Beyond Landscape – paesaggio e design con Angelo Jelmini (Scenografo), Claudia Zanfi (Green Island), Tagmi (Designer),Tommaso Mancini (Designer) e Markilux

 Info: Tel 02.76003912, landscape@patriziapozzi.it

(Visited 20 times, 1 visits today)