DINAMICA, MIRATA, INTERNAZIONALE E LA NUOVA BIT2015 ALL-IN-ONE PRONTA AL DEBUTTO

Che colori avrebbe un giro del mondo nell’era dei social, dei lifestyle, del viaggio esperienziale? Probabilmente quelli di Bit2015, in fieramilano a Rho da giovedì 12 a sabato 14 febbraio. Grazie alla sua nuova formula all-in-one organizzata per tipologie di offerta, la manifestazione del turismo leader in Italia sarà un vero e proprio caleidoscopio di opportunità di business per gli operatori e di entusiasmanti anteprime sulle vacanze più belle per i viaggiatori, dall’Italia e da tutto il mondo.

Circa 2.000 gli espositori da 100 Paesi e da tutte le Regioni italiane, che incontreranno più di 1.500 hosted buyer (83% esteri e, per la prima volta, 17% italiani), in un percorso espositivo per segmenti di business, più user-friendly, dinamico ed efficace. I buyer crescono del 50% rispetto alla scorsa edizione e provengono da 70 Paesi.

I dieci Paesi più rappresentati, Italia esclusa, si caratterizzano per l’equilibrato mix di tradizionali mercati forti ed economie emergenti: USA, Germania, Russia, UK, India, Brasile, Cina, Francia, Austria e Paesi Bassi. Il percorso espositivo ottimizza la visita, valorizza le tendenze più interessanti con focus dedicati e facilita il matching mirato, grazie alla nuova formula meet&match che prevede un’agenda personalizzata di incontri prefissati con i buyer, direttamente allo stand.

“Il grande riscontro degli operatori per la nuova formula all-in-one di Bit2015 – commenta Enrico Pazzali, AD di Fiera Milano Spa – è per noi la migliore conferma di una costante tensione al miglioramento che mette sempre al centro gli attori delle filiere che rappresentiamo, per le quali le nostre fiere vogliono porsi come autentici strumenti di politica industriale. Bit2015, in particolare, è la manifestazione leader in un settore che è eccellenza italiana riconosciuta nel mondo e punta a essere sempre più internazionale in termini di espositori, buyer e visitatori: l’internazionalità si respirerà già fino dalla cerimonia di inaugurazione, che sarà un ‘Welcome’ al mondo del turismo anche in vista di Expo. A due mesi dall’evento, Bit1025 si propone come il volano più efficace per la valorizzazione del territorio Italia”.

Cinque le aree principali: Leisure World, MICE World, Luxury World, Digital-Technology e Destination Sport Con Leisure World l’area dedicata alla “vacanza”, storico punto di forza di Bit, si reinventa per dare ancora più voce alle destinazioni di tutto il mondo e al prodotto Italia. In particolare, la nuova segmentazione presenta una fotografia innovativa dell’offerta del nostro Paese: crescono infatti del 60% gli espositori italiani, con 20 nuove istituzioni locali che si presentano per la prima volta, tra le quali realtà di particolare pregio come Ostuni e Forte dei Marmi e percorsi artistico-culturali come Venaria Reale, e il 100% di Regioni rappresentate con il rientro del Friuli Venezia Giulia.

Gli operatori italiani rappresentano per il 70% l’outgoing per il 30% l’incoming e, nel prodotto Italia, il 40% sono operatori MICE. Spicca la presenza di outlet, alcuni per la prima volta sul mercato italiano, come Mcarthur Glen, Franciacorta, Mall Luxury, Value Retail (Fidenza Village), oltre a tour operator quali Acampora, Incoming Italia, Boscolo Italia, ed esponenti dell’enogastronomia come Casa Vitivinicola Zonin.

Inoltre rilevante presenza nell’accommodation di Best Western, che è anche sponsor del Congresso Annuale del Turismo. Nei padiglioni italiani, ad arte, cultura ed enogastronomia è dedicato un focus ispirato al concetto della “piazzetta” italiana, mentre al turismo attivo è riservata Destination Sport, un’area che presenterà una selezione di 60 operatori dell’outdoor da 12 Regioni e dove, in partnership con Decathlon, i viaggiatori potranno sperimentare dal vivo alcune delle specialità più avvincenti.

Nei padiglioni internazionali sono rappresentati tutti i Paesi principali, con una presenza istituzionale (55%) o tramite operatori (45%). New entry di quest’anno sono il Ciad dall’Africa e il Vietnam dall’Indocina, mentre rientrano Albania, Perù, Sudan, Azerbaijan, Lituania. Il parterre completo annovera Albania, Armenia, Argentina, Azerbaijan, Autorità Palestinese, Ciad, Cina, Cipro, Corea, Croazia, Cuba, Egitto, Etiopia, Giappone, India, Indocina, Isole Cook, Israele, Lituania, Malesia, Messico, Nuova Caledonia, Perù, Polonia, Repubblica Dominicana, Seychelles, Sri Lanka, Sudan, Ungheria, Thailandia, Tunisia, Vietnam.

Nell’area estero sono presenti numerosi operatori Italiani che operano nell’outgoing, tra i quali Alpitour, Eden, Settemari e Alitalia, che ritorna quest’anno. Duplice spazio per EXPO che è presente in Bit con una grande area espositiva ricca di eventi nei padiglioni italiani e una piazzetta nell’area internazionale. Al segmento in crescita del lusso è invece riservato Luxury World: un esclusivo club dell’eccellenza con accesso a invito, riservato a una selezione di circa 30 player italiani e internazionali tra i quali Allegro, Dama, Dimore Del Salento, Giovanni Rosso, Grand Hotel Villa Serbelloni, Hotel Le Fontanelle, Il Grappolo, Kering Italia, Prisma Property Investment Management, Ragosta Hotels Collection, Renaissance Of Journey, Resort Grand Hotel Imperiale, Su Gologone, Tenuta 801, Venice Luxury Events.

Il ricercato layout offrirà a hotel 5* e più, eleganti dimore sui laghi e dimore storiche di pregio, Spa resort, boutique hotel e hotel-simbolo di città, oltre a fornitori di servizi di lusso, la possibilità di fare business matching in incontri prefissati con i top buyer, in un ambiente elegante e rilassato, inclusa una Luxury Buyer Lounge. La ristorazione sarà a cura di Sadler.

MICE World si configura invece come un percorso attraverso i padiglioni italiani e internazionali, con un codice colore che identifica in modo rapido ed efficace l’espositore MICE, pensato per generare contatti di livello nelle due specializzazioni MICE e Luxury MICE, grazie a un’agenda con buyer di settore, cui si affiancherà il free matching. MICE World accoglierà circa 500 buyer profilati da 48 Paesi, tra Event Manager, Travel Manager, Direttori Marketing e comunicazione, esponenti di Associazioni e intermediari quali PCO, Incentive House, Agenzie di organizzazione eventi, Business travel agency, che incontreranno strutture di qualità come Hotel Kolbe Roma (Forum Hotels), Gadis Tourist Service Italia, La Pieve Di Pisogne, Mas Events, Missing Italia Incoming, Mövenpick Hotels And Resorts, Tourincom, Turismo & Sport, Umbria Congressi, Castel Guelfo The Style Outlets, Convention Bureau Salsomaggiore Terme, Casa Rosmini Miserica Srl. Digital World, infine, sarà uno spazio dedicato al digital-technology che integrerà una parte espositiva, dove player primari affiancheranno le start-up, con il ricco calendario di una Digital Arena, dedicata ad incontri di approfondimento, alcuni dei quali organizzati in collaborazione con Amadeus, che approfondiranno i temi più hot del momento, dalla multicanalità al mobile.

Completa l’offerta di Bit2015 il fitto palinsesto di appuntamenti, che spaziano dalla formazione specifica per gli AdV agli incontri di destination marketing e sui trend, fino a un’offerta di eventi che includono un innovativo talk-show moderato da Roberto Gentile, ispirato agli incalzanti faccia-a-faccia anglosassoni, e momenti di show-cooking con Davide Oldani.

Spicca su tutti il primo Congresso Annuale del Turismo, ospitato venerdì 13 febbraio nel prestigioso Auditorium da 1.000 posti del Centro Conressi Stella Polare di Fiera Milano, che vedrà la partecipazione in esclusiva per l’Italia di grandi esperti internazionali come Chris Fair e William Ridgers e la presentazione della nuova ricerca di Think with Bit, l’Osservatorio di Bit, dal titolo “Viaggio nel Turismo” di Lusso Made in Italy. E l’esperienza di Bit2015 non si ferma ai tre giorni di manifestazione: il prossimo step è Bit China. Bit dal 6 all’8 marzo accompagna gli operatori italiani al GITF di Guangzhou (Canton), una delle più importanti fiere del turismo cinese che vede tra i suoi organizzatori Fiera Milano.

Gli operatori incontreranno selezionati buyer e saranno supportati con una serie di servizi integrati di supporto. Inoltre, il rapporto con gli operatori proseguirà tutto l’anno con incontri di business, la forte presenza social e il sito web totalmente rinnovato che include un blog dove gli operatori interagiscono, creando opportunità di visibilità aggiuntive per gli espositori. L’accesso a Bit2015 è gratuito per gli operatori previa pre-registrazione (attiva fino all’11 febbraio alle ore 12.00).

L’accesso ai viaggiatori è consentito solo nella giornata di sabato 14 ad esclusione delle zone riservate agli operatori.

Il costo della tessera è di 5 euro se preacquistata online (entro il 13 febbraio) o di 6 euro in manifestazione.

Per maggiori informazioni: www.bit.fieramilano.it, @bit2015, #bit2015.

(Visited 10 times, 1 visits today)