“La Filarmonica della Scala incontra la città”: cinque anni di Prove Aperte alla Scala in sostegno al non profit

La quinta edizione, dal 12 gennaio al 30 marzo 2014, raccoglierà fondi per l’assistenza agli anziani. Il 3 novembre anteprima a inviti in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune. Biglietti in vendita dal 14 ottobre.

 

Nella stagione 2013/2014 il ciclo di Prove Aperte “La Filarmonica della Scala incontra la città” giunge al suo quinto anno. L’iniziativa, realizzata dalla Filarmonica della Scala in collaborazione con il Comune di Milano, il Main Partner UniCredit e con il sostegno di UniCredit Foundation, gode del Patronato della Regione Lombardia e del Patrocinio della Provincia di Milano e del Comune di Milano.

 

Cinque anni accanto al non profit ambrosiano

La Filarmonica della Scala realizza serate dedicate alla raccolta fondi dal 1984. Nel 2010 nasce il ciclo “La Filarmonica della Scala incontra la città”, che destina ogni anno alle associazioni non profit milanesi l’incasso di alcune Prove Aperte al Teatro alla Scala. Il contributo di UniCredit Foundation garantisce la copertura dei costi organizzativi delle prove permettendo di destinare la totalità dell’incasso ai progetti delle  onlus, che hanno così un’occasione di raccolta fondi e di visibilità cittadina senza dover sostenere l’impegno logistico e finanziario. Ogni anno viene individuata una specifica area di intervento e ogni ente o associazione beneficiario si impegna a destinare i fondi ricevuti ad un progetto specifico.

Nel corso dei primi quattro anni “La Filarmonica della Scala incontra la città” ha devoluto oltre 450.000 Euro al non profit ambrosiano: un dato tanto più significativo in un periodo di generale contrazione delle donazioni. Le istituzioni beneficiarie sono state nel 2010 Fondazione Don Gnocchi, Fondazione Arché, Casa della Carità e Fondazione Floriani; nel 2011 Comunità Nuova, Vidas, Centro per anziani “Ercole Ratti”, Scuola Italiana di Senologia e Opera San Francesco per i Poveri; nel 2012 Ospedale Buzzi, CasAmica, Bambinisenzasbarre, COMIN; nel 2013 Opera Cardinal Ferrari, Centro Francescano Maria della Passione, Cena dell’Amicizia e Pane Quotidiano.

A fianco delle organizzazioni non profit sono stati coinvolti alcuni dei più prestigiosi musicisti del nostro tempo tra cui Daniel Barenboim (due volte), Riccardo Chailly (quattro volte), Daniele Gatti, Valery Gergiev, Daniel Harding (tre volte), Zubin Mehta, Gianandrea Noseda, Georges Prêtre. Il livello altissimo degli artisti coinvolti ha fatto delle prove aperte anche un’occasione straordinaria di accesso alla Scala a prezzi contenuti per un pubblico di appassionati di musica, interessati anche alle introduzioni svolte dal direttore d’orchestra insieme ad un critico musicale. Nel 2013 si è registrato il tutto esaurito in ogni serata per un totale di 9.600 spettatori, e l’incasso medio lordo è stato di € 33.500, in linea con l’anno precedente. Il pubblico delle Prove Aperte ha già dimostrato un altissimo tasso di fidelizzazione: nel 2013 sono stati più di 850 gli spettatori che hanno acquistato biglietti per tutti gli appuntamenti rispetto ai 695 dell’anno precedente, con un incremento del 23%.

Il coordinamento generale del progetto è affidato ad Aragorn; un ringraziamento particolare va ai media sponsor ViviMilano e LifeGate e al Teatro alla Scala, la cui collaborazione rende possibile l’iniziativa.

 

Il programma 2013/2014

Il calendario per il 2013/14 prevede come negli anni scorsi un’anteprima a cui seguiranno quattro prove a pagamento a favore delle onlus. L’area di intervento individuata è quella dell’assistenza ai cittadini anziani. 

L’anteprima diretta da Myung-Whun Chung domenica 3 novembre sarà gratuita e preceduta da un’introduzione di Gian Mario Benzing. Gli inviti saranno distribuiti dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano, che destinerà i biglietti agli utenti dei Servizi Sociali, dal Servizio Promozione Culturale del Teatro alla Scala e da ViviMilano.

Le quattro prove a pagamento, saranno dirette dai Maestri Daniel Harding  il 12 gennaio a favore di Caritas Ambrosiana; Myung–Whun Chung il 26 gennaio a favore di Auser Milano; Daniel Barenboim il 16 febbraio a favore di Progetto Arca e da David Afkham il 30 marzo a favore di Associazione Seneca. L’introduzione ai programmi sarà a cura del critico musicale Carla Moreni.

La Filarmonica della Scala desidera ringraziare gli artisti coinvolti per la loro generosa collaborazione.

 

Biglietti: da € 5 a € 35 euro (esclusi diritti di prevendita)

Informazioni e prevendita telefonica (a partire da lunedì 14 ottobre): 

02 465 467 467 (da lunedì a venerdì ore 10/13 e 14/17). 

(Visited 21 times, 1 visits today)