1° DESIGN SUMMIT. A Milano il design parla portoghese, indiano, cinese.

 

La settimana milanese del design si apre con il  1° DESIGN SUMMIT, osservatorio privilegiato sulle opportunità che

Brasile, India e Cina offrono alle imprese italiane, ideato e organizzato da Corriere della Sera in collaborazione con la scuola del Design del Politecnico di Milano e con Borsa Italiana.

Una mattinata di riflessione, che si svolgerà lunedì 8 aprile, dalle 9.00 alle 12.30 (evento su prenotazione fino ad esaurimento posti) a Palazzo Mezzanotte, luogo simbolo dell’economia italiana, già sede della Borsa, quasi a voler rimarcare l’importanza di un settore che pur nutrendosi di creatività, ha solide radici nell’economia reale, disponendo di distretti produttivi tecnologicamente all’avanguardia.

 

Il Summit – patrocinato dal Comune di Milano – sarà un confronto con voci autorevoli del mondo delle imprese, dell’economia e del design per fare il punto sulla situazione attuale, minacciata dalla compressione dei consumi in Europa, ma con prospettive favorevoli nei mercati emergenti dei paesi BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) che rappresentano un importante sbocco per tutti i prodotti del Made in Italy.

 

I lavori si apriranno con il saluto di Raffaele Jerusalmi, CEO di Borsa Italiana e si svilupperanno in due sessioni, una prima in cui si affronteranno temi di carattere politico ed economico e una seconda in cui ad esprimersi saranno architetti e designer di fama internazionale provenienti da Brasile, India e Cina.

 

Nella prima sessione, condotta da Ferruccio de Bortoli, Claudio Luti, Presidente di Cosmit e Roberto Snaidero, Presidente di Federlegno Arredo, insieme ad Arturo dell’Acqua Bellavitis, Preside della Scuola del Design del Politecnico di Milano presenteranno il ritratto sullo stato di salute dell’industria italiana del settore in forte difficoltà sul mercato interno ma forte nell’intercettare con successo le richieste dei consumatori provenienti dai mercati emergenti, come dimostrano i Saloni e la settimana milanese del design, che dimostra sempre una straordinaria capacità di attrazione di visitatori internazionali.

 

Si partirà dai dati delle imprese associate a Federlegno-Arredo che hanno rilevato a consuntivo 2012 un risultato delle vendite Italia stabilmente negativo (-10% rispetto al 2011) e una variazione moderatamente positiva solo per le vendite estere (+4% circa). Particolare sofferenza è stata registrata nei comparti più dipendenti dal mercato italiano delle costruzioni e dal mercato immobiliare come le finiture per l’edilizia, le cucine e gli uffici.

Ancora drammaticamente negative le prospettive per l’inizio del 2013: a gennaio il 60% delle imprese dichiarava ancora ordinativi in flessione; stagnazione per un altro 30%, crescita solo per il 10%. Le previsioni a tutto 2013 sono ancora grigie per il mercato nazionale (in crescita soltanto per il 17% delle imprese) mentre risultano positive per l’estero che continuerà a crescere per il 64% delle imprese.

 

Interverrà anche Giorgio Barba Navaretti, Professore Ordinario di Economia Politica all’Università degli Studi di Milano, Direttore Scientifico del Centro Studi Luca D’Agliano e Academic Advisor del Research Network sulla competitività della Banca Centrale Europea, che commenterà il panorama economico internazionale con particolare riferimento alle dinamiche dei paesi BRIC, quali Brasile, India e Cina, delineando ipotesi di scenari e suggerendo alle imprese italiane una rotta per gli anni futuri in grado di compensare la stagnazione dei mercati tradizionali.

 

Tra i maestri dell’architettura sarà presente Daniel Libeskind, architetto e designer di fama internazionale. Tra i sui progetti più noti ricordiamo il Museo Ebraico di Berlino, il Denver Art Museum e il Royal Ontario Museum di Toronto. Importantissima nel 2004, la riprogettazione di Ground Zero, dopo la caduta delle torri gemelle, che dovrebbe concludersi entro quest’anno.

Testimone del design internazionale, Nipa Doshi, indiana di nascita e co-fondatrice insieme allo scozzese Jonathan Levien dello studio Doshi Levien con base a Londra. Il loro lavoro, dedicato in particolare al design d’interni, celebra innanzitutto la diversità culturale. Le loro creazioni sottintendono grande rispetto e attenzione per il contesto da cui provengono e per quello per cui vengono progettate. Ne è esempio la linea di pentole firmata per Tefal, specificamente pensata per le culture alimentari locali, ideata dopo un viaggio in India. Il connubio tra artigianato e produzione industriale, tradizione e innovazione sono i loro punti di forza. Svariate le collaborazioni con marchi internazionali. Per Moroso, azienda con la quale tuttora lavorano, hanno ideato una serie di daybed e imbottiti.Molto attesa anche la lectio “Senseable Design” di Carlo Ratti, architetto e ingegnere, docente al Massachusetts Institute of Technology, dove dirige il Senseable City Lab. Nominato dal Ministro italiano per la Cultura, fa parte del Consiglio Italiano del Design, un comitato consultivo del Governo composto da 25 figure leader del design nazionale. Al momento è anche membro del World Economic Forum Global Agenda Council per l’Urban Management ed è curatore del Future Food District Pavilion per l’Expo 2015 di Milano.

La seconda sessione – condotta da Alessandro Cannavò responsabile della redazione Eventi del Corriere della Sera –  con Francesco Zurlo, Direttore delegato del Dipartimento INDACO del Politecnico di Milano, esplorerà i cambiamenti e le opportunità che Brasile, Cina e India stanno vivendo attraverso la testimonianza di noti esponenti della cultura e del progetto.

Per il Brasile, paese che si sta affacciando sulla scena economica internazionale con tassi di crescita a due cifre, saranno presenti Marcio Kogan, architetto, fondatore dello Studio MK27 e fulgido rappresentante del modernismo brasiliano che nel 2012 ha rappresentato il Brasile alla Biennale di Architettura di Venezia e Josè Roberto Moreira do Valle, fondatore di Brazil S/A. E’ stato segnalato quest’anno dalla rivista italiana MF Milano Finanza tra le 80 persone più importanti per le relazioni tra Brasile e Italia.

 

La Cina sarà rappresentata da Beatrice Leanza, direttore creativo di Beijing Design Weekla settimana del design cinese che dal suo rilancio nel 2009 rappresenta uno straordinario palcoscenico sui nuovi mercati dell’Oriente e dal noto Li Hu, architetto, fondatore dello studio OPEN Architecture. E’ direttore della Columbia University GSAPP’s Studio-X Beijing. Ha anche insegnato all’Università di Hong Kong con Wenjing Huang. Nel 2002 ha fondato l’indipendente Architectural Magazine 32: Beijing/New York insieme a Steven Holl e Yungho Chang.

 

L’India sta attraversando un periodo di forti trasformazioni socio-culturali. Sheila Sri Prakash ne è una protagonista molto attiva. Architetto e designer pluripremiato, ha fondato Shilpa Architects nel 1979. È conosciuta a livello internazionale per i suoi innovativi progetti indo-centrici e i suoi influenti contributi al design sostenibile. E’ anche nota come sostenitrice dei paesi in via di sviluppo attraverso progetti sensibili alle tematiche socio-economiche. Sheila è stata nominata tra le “100 Most Influential People” dell’architettura contemporanea da Il Giornale dell’Architettura. E’ stata inoltre selezionata dall’Archeological Survey dell’India per la preservazione della storia, della cultura e per il restauro dei più importanti monumenti indiani.

Insieme a lei, sarà presente Raj Singh, Vice Rettore dell’Ansal University di Gurgaon. Un pensatore rivoluzionario, sensibile ai temi sociali ed economici, maestro nel progettare sistemi e processi di estrema precisione. Un visionario capace di creare poli universitari d’eccellenza dedicati alla crescita e allo sviluppo sostenibili. Ha apportato importanti contributi nei campi interdisciplinari di arte, scienza, tecnologia e gestione attraverso la ricerca accademica, l’insegnamento, le consulenze professionali e i progetti creativi.

Personaggio cosmopolita, è stato visiting Professor all’IIT Delhi e alla Delhi School of Economics. È anche Vice Presidente del Comitato sulla Qualità dell’Istruzione del Governo indiano, gli è stato da poco conferito il SEO Global Education Award 2012 per “Outstanding Higher Education Leader” per il suo eccezionale contributo nel campo dell’istruzione.

 

La regia dell’evento sarà curato da Francesca Molteni di MUSE Factory of Projects.

 

Obiettivo di Corriere della Sera con l’organizzazione del 1° DESIGN SUMMIT è quello di contribuire alla formazione e all’informazione nei settori del design, dell’architettura e dell’arredamento sottolineando il ruolo chiave del primo quotidiano italiano nel sostegno alle imprese italiane e alle eccellenze del Made in Italy.

Oltre al Design Summit, RCS MediaGroup partecipa al Salone del Mobile di Milano 2013 con gli eventi Meet Design e Food&Design a firma Living Network, la piattaforma di comunicazione multimediale dedicata al mondo dell’abitare.

 

(Visited 17 times, 1 visits today)