Todi Arte Festival 2012

Il 2 settembre si concluderà la ventisettesima edizione del Todi Arte Festival 2012, l’edizione della conferma per i direttori artistici Emiliano Leopardi e Giulio Castrica, che in ogni caso si ritengono soddisfatti del trend di quest’anno, sia per la partecipazione di pubblico, sia  per la qualità mantenuta degli appuntamenti in programma.

Alle 21.30 per il grande finale, a Piazza del Popolo, tempo permettendo, sarà la volta di un classico di G. Gerswhin “Un Americano a Parigi” con Raffaele Paganini, uno dei ballerini più amati dagli italiani, che con leggiadria ci riporterà alla nota versione cinematografica di Vincente Minelli.

Ambientato nella Parigi degli anni 20 nel libretto di Riccardo Reim, in modo originale, vengono aggiunte note biografiche del compositore americano che ha saputo tenere insieme l’alta tradizione con le musiche di estrazione popolare. George Gerswhin infatti neppure trentenne fu “un americano a Parigi”, e trasferì i suoi sogni di studio e i suoi impeti giovanili nella capitale culturale del tempo, ancora pervasa dai fremiti dell’impressionismo e dalle nascenti correnti d’avanguardia.

La serata si concluderà sulle mitiche note del "Bolero di Ravel", sempre con la coreografia di Luigi Martelletta.

Alle 18.30 alla sala del Vignola si esibirà l’Orchestra del Collegium Tiberinum, diretta dagli studenti del Corso di avviamento alla direzione d'orchestra, che si tiene a Todi per una settimana sin dal 1997, guidato da Fabrizio D’Orsi.

Il Collegium Tiberinum, un gruppo di archi formato da musicisti umbri è una brillante realtà musicale italianas, ed eseguirà come da programma musiche di Mozart, Donizzetti, Puccini e  J.Strauss. 

 

(Visited 24 times, 1 visits today)