“Non buttate via niente. Anzi, suonatelo!”

Il 18 agosto, la 25esima edizione di un sempre più “verde”

Ferrara Buskers Festival ospita il Riciclato Circo Musicale

 

Quando si dice che un artista ricicla se stesso, generalmente lo si fa per sottolinearne la scarsa vena creativa in un momento buio della sua carriera. Ma quando il riciclaggio colpisce il concetto di strumento musicale, allora la questione cambia ed è proprio la fantasia ad entrare in gioco. Preceduto dal motto che lo rappresenta – “Non buttate via niente, anzi suonatelo” – il 18 agosto alle ore 17.00 in Piazza Municipale, il Riciclato Circo Musicale si esibisce alla 25esima edizione del Ferrara Buskers Festival, in programma nella città estense dal 17 al 26 agosto 2012. Dal Barattolao, un birimbao costruito con un bastone di legno, un barattolo di latta e un filo di acciaio, fino alla Sediaembè, un Djembè costruito con una sedia e un bidone di plastica, il gruppo costruisce i propri strumenti musicali utilizzando materiali di recupero (e da poco anche gli elettrodomestici) alla continua ricerca di timbri e nuove sonorità. Lo spettacolo è un crescendo di suoni e di emozioni e termina con il coinvolgimento del pubblico al quale vengono distribuiti centinaia di strumenti a formare una vera e propria orchestra. Vista la dedica speciale che il Festival ha quest’anno voluto fare all’Unione Europea, è probabile che si assista ad un’esecuzione inedita e collettiva dell’Inno alla Gioia, nella personalissima interpretazione del Riciclato Circo Musicale.

L’invito ad un gruppo totalmente votato alla sostenibilità come il Riciclato Circo Musicale, è un’ulteriore occasione per la Rassegna Internazionale della Musicista di Strada di riaffermare il proprio impegno per un Continente più verde. Oltre ad avere l’ambizioso obiettivo di fissare standard sempre più elevati di sostenibilità ambientale nell’organizzazione e fruizione di un grande evento di spettacolo, il Progetto Ecofestival – sostenuto da Hera, main sponsor della manifestazione – ha infatti dato concretissimi risultati fin dal suo esordio e offrirà visibilità alle azioni più virtuose sviluppatesi in ambito continentale. «Dal 2011 siamo impegnati in questo progetto per ridurre al minimo gli sprechi e fissare standard elevati circa il rispetto dell’ambiente anche per eventi di larga portata – spiega il Direttore Organizzativo, Luigi Russo – Questo significa, tra le altre cose, garantire una rigida raccolta differenziata di carta, plastica e alluminio durante l'evento. E siamo lieti di poter annunciare l’ottenimento della certificazione Bureau Veritas, che dall’anno scorso veglia sulla qualità ambientale della rassegna».

 

Per informazioni: Associazione Ferrara Buskers Festival

Via de’ Romei, 3

Tel. 0532249337

E-mail: russo@ferrarabuskers.com

Sito web: www.ferrarabuskers.com

(Visited 5 times, 1 visits today)