LA MILANESIANA XII EDIZIONE: L’IMPERFEZIONE

 LA MILANESIANA 2012

Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia

e Teatro

Ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi

XIII Edizione

30 giugno – 18 luglio 2012

La Milanesiana 2012, dedicata

quest’anno a L’imperfezione, ha in cartellone 127

appuntamenti e sarà contraddistinta ancora una volta

da una multiforme proposta artistica internazionale (che

spazia tra vari saperi e Paesi) e da una forte volontà di

diffusione sul territorio. Accanto agli storici luoghi della

città di Milano che da sempre ospitano la Milanesiana, e

precisamente la Sala Buzzati della Fondazione Corriere

della Sera, il Teatro Dal Verme e lo Spazio Oberdan, molti

altri saranno infatti gli spazi cittadini inediti dove la rosa

sboccerà: Villa Reale, l’Auditorium HQ Pirelli, e due

biblioteche comunali: la biblioteca Affori-Villa Litta e la

Biblioteca Valvassori Peroni. Inoltre, dopo il successo

della scorsa edizione, la rosa della Milanesiana tornerà a

sbocciare a Torino nel cortile di palazzo Carignano, con

una serata speciale il 4 luglio e una mostra aperta al

pubblico dal 4 al 14 luglio.

Ma la principale novità dell’edizione 2012 è la città di

Bergamo, dove la rosa sboccerà per la prima volta

inaugurando la XIII edizione presso l’I.Lab di Italcementi –

Kilometro Rosso, dove si intrecceranno per tre giornate

(30 giugno, 1 e 2 luglio) scienza, musica e letteratura.

Daranno vita a La Milanesiana 2012 oltre 140 ospiti

internazionali in rappresentanza di 15 Paesi: Bosnia ed

Erzegovina, Cina, Colombia, Egitto, Francia, Germania,

Grecia, Gran Bretagna, India, Islanda, Israele, Moldavia,

Russia, Trinidad e Tobago, Usa.

In scena, artisti pluripremiati, fra cui 1 Premio Nobel per la

Letteratura, 2 Premi Pulitzer per la Letteratura, 1 Premio

Pulitzer per la Saggistica, 3 Premi Strega, 1 Premio

Principe delle Asturie, 1 Premio Nonino, 1 Premio

Médicis,1 premio Oscar, 1 Golden Globe, 1 Palma d’oro,

1 Leone d’oro, 4 David di Donatello, 1 Coppa Volpi, 2

Premi Ubu, 1 Medaglia Fields.

Il Festival, promosso dalla Provincia di Milano, con il

sostegno del Comune di Milano, in collaborazione con la

Regione Lombardia e organizzato dai I Pomeriggi

Musicali/Teatro dal Verme con il contributo di Fondazione

Corriere della Sera, Il Gioco del Lotto e Pirelli propone 19

serate dedicate alla cultura internazionale dal 30 giugno

al 18 luglio.

In cartellone proiezioni, concerti, letture, spettacoli

teatrali, mostre, oltre, come da tradizione, l’Aperitivo con

gli Autori delle ore 12 presso la Sala Buzzati e presso le

due biblioteche comunali Affori-Villa Litta e Valvassori

Peroni a cura della Fondazione Corriere della Sera. Qui gli

ospiti delle serate precedenti affiancati da altri scrittori,

giornalisti, scienziati, intellettuali, saranno chiamati a un

confronto su temi centrali della vita culturale.

Nata da un progetto di Elisabetta Sgarbi per far

incrociare i protagonisti internazionali delle diverse

discipline artistiche e della cultura, La Milanesiana ancora

una volta scompone e moltiplica la sua struttura e si

sviluppa in sette direzioni d’arte e cultura, differenti e

convergenti allo stesso tempo, offrendo al pubblico una

rete fittissima di incontri e occasioni uniche di confrontarsi

con gli esponenti di maggior spicco della cultura

mondiale.

"Ogni anno la Milanesiana è capace di regalarci

momenti di grande cultura e di approfondimento

letterario da un lato pieni e gratificanti, dall'altro leggeri e

carichi di nuovi spunti di riflessione. Milano, come Torino e

Bergamo, insieme ad altre città del mondo

rappresentate dai loro autori, saranno protagoniste di un

calendario da non perdere", afferma Guido Podestà,

Presidente della Provincia di Milano.

“Perfetto e imperfetto, perfezione e imperfezione, sono

concetti attorno ai quali l'uomo e la civiltà si interrogano

da millenni” afferma il Vice Presidente e Assessore alla

Cultura della Provincia di Milano, Novo Umberto Maerna.

La Milanesiana ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi ci

condurrà, ancora una volta, in un viaggio affascinante

attorno a questi due concetti, che si riveleranno grazie

ad un confronto capace di assumere i tratti dello scontro,

salvo poi ricondurre il tutto ad unità e soluzione. O meglio

ad armonia, se consideriamo l'armonia- nel solco della

lezione impartita da Dante e Virgilio nella Commediarequisito

indispensabile, morale anzitutto, della Bellezza

autenticamente piena. E quindi della Perfezione, come

superamento e sintesi finale dell'Imperfezione.”

La Milanesiana torna anche in questa edizione ad offrire

al pubblico, eterogeneo per età e per affinità culturali, la

possibilità di confrontarsi con alcuni dei più autorevoli

rappresentanti della cultura internazionale all’insegna

della compresenza delle arti e delle scienze e conferma,

anche quest’anno, lo spirito di ricerca e innovazione

culturale che contraddistingue Elisabetta Sgarbi,”

commenta Valentina Aprea, Assessore Istruzione,

Formazione e Cultura della Regione Lombardia.

“In questo momento difficile, raccogliere con tenacia

le forze per far sbocciare una nuova edizione del

Festival è stata una corsa in salita.

Riuscirci è la prova che se le motivazioni sono forti è

necessario non desistere. E arricchire La Milanesiana in

termini di contenuti, luoghi e durata è la prova della

sua vocazione a moltiplicarsi e diffondersi,” sostiene

Elisabetta Sgarbi, Direttore artistico e ideatrice della

Milanesiana

LA MILANESIANA 2012 è composta da tre sezioni e

preceduta da un Prologo che si terrà a Bergamo.

La prima (da lunedì 2 a sabato 7 luglio) è rappresentata

dalle serate presso il Teatro Dal Verme a cui sono

gemellati i tradizionali Aperitivi con l’Autore che si

tengono presso la Sala Buzzati.

La seconda sezione del festival (8 – 14 luglio) corrisponde

invece a Orariocontinuato, una sezione pensata per

connettere con continuità gli appuntamenti giornalieri e

quelli serali. Le prime 3 giornate (domenica 8, lunedì 9 e

martedì 10 luglio) sia negli appuntamenti della mattina

che in quelli serali sono dedicate al tema del viaggio,

italiano ed europeo. Le altre 4 giornate (mercoledì 11,

giovedì 12, venerdì 13 e sabato 14 luglio) vedono

protagoniste invece la musica e la filosofia: alla prima

sono dedicati gli appuntamenti del mattino presso la Villa

Reale dall’11 al 14 luglio, con il programma sulla musica

da camera del ‘700 a cura di Paolo Terni; alla filosofia

sono invece dedicati gli appuntamenti serali dell’11, 12,

13 luglio, presso l’Auditorium HQ Pirelli, dopo il grande

successo delle serate ad essa dedicate lo scorso anno.

14 – 18 luglio: Il Gioco delle Arti (in collaborazione con Il

Gioco del Lotto). L’ultima sezione si svolgerà presso la

Sala Buzzati, e pur riprendendo la divisione fra

appuntamenti serali e Aperitivi con l’autore, presenterà

negli appuntamenti di mezzogiorno forme inedite per il

Festival. Per perseguire il desiderio di portare La

Milanesiana in luoghi nuovi per il pubblico e gli ospiti, e di

abitare la città in modo differente, due degli Aperitivi (7

e17 luglio) si svolgeranno nelle Biblioteche di Milano.

Sempre in nome del decentramento, a queste tre

principali sezioni del Festival, si aggiungono due

importanti momenti a Bergamo e Torino:

A Bergamo dove la rosa sboccia per la prima

volta, e dove tutto avrà inizio il 30 giugno: presso

l’I.Lab di Italcementi – Kilometro Rosso si

incontreranno e si intrecceranno per tre giornate

(30 giugno, 1 – 2 luglio) scienza, musica e

letteratura.

A Torino, nel cortile di Palazzo Carignano, dopo il

successo e l’accoglienza riservata al Festival lo

scorso anno, il 4 luglio si terrà un’ulteriore prima del

Festival con contenuti esclusivi e una mostra

dedicata al regista Nicholas Ray (dal 4 al 14 luglio),

curata dalla moglie Susan Ray e da Alberto

Pezzotta, con materiali fotografici inediti.

Per tutte le 19 giornate del festival gli ospiti si

confronteranno negli ambiti della letteratura, cinema,

scienza, teatro e filosofia, creando ancora una volta quel

dialogo fra arti e saperi che è la cifra costante della

Milanesiana e che, più di ogni altra cosa, rappresenta la

sua identità. Un intenso tour fra le arti, all'insegna della

contaminazione e del bisogno inesauribile di costanti

sollecitazioni e riflessioni critiche, andando ancora una

volta oltre i confini milanesi

La Milanesiana, è sostenuta da:

Main Sponsor Fondazione Corriere della Sera, Il Gioco del

Lotto, Fondazione Pirelli, Italcementi Group, Grafica Veneta,

Serravalle.

Partner Banca Popolare di Milano, Università IULM,

Commissione Europea, Fondazione Elisabetta Sgarbi,

Metropolitana Milanese, Hotel Seven Stars Galleria,

Il Circolo dei lettori di Torino, Mont Blanc, Giacomo Bistrot,

UNA Hotel, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni.

Grazie inoltre a MITO SettembreMusica, Betty Wrong, At Video,

Fondazione Fernanda Pivano, Foglie Fiori e Fantasia, Audio-

VisualAdvancedArt, Studio Volpatti Associati, Fondazione

Cineteca Italiana, Immaginario Festival,

Fioroni design+craft, Coalca Forniture Alberghiere

Arredamenti, We Led Lighting Technology, Magoni-

Commerciale articoli tecnici.

Le sedi di Milano

Sala Buzzati/Corriere della Sera – Via Balzan/via San Marco 21

Teatro Dal Verme – Via San Giovanni Sul Muro 2

Spazio Oberdan – Viale Vittorio Veneto 2

Villa Reale – Via Palestro 12

Auditorium HQ Pirelli – Via Bicocca Degli Arcimboldi 12

Biblioteca Affori-Villa Litta – Viale Affori 21- Villa Litta

Biblioteca Valvassori Peroni – Via Valvassori Peroni 56

Le sedi di Torino

Palazzo Carignano – Piazza Carignano 6, Torino

Circolo dei Lettori – Via Bogino 9, Torino

La sede di Bergamo

I.Lab Italcementi – Kilometro Rosso

Serate a pagamento

Le serate de La Milanesiana sono a ingesso libero fino ad

esaurimento posti, ad eccezione delle serate-concerto del 7 e

del 16 luglio, per le quali è previsto un biglietto di ingresso.

I biglietti sono in vendita presso il circuito TicketOne

Tel. 02 87905201 | www.ticketone.it

Gli incontri Aperitivo con gli Autori sono ad ingresso libero sino

ad esaurimento posti.

Per le proiezioni cinematografiche è indispensabile ritirare un

tagliando di ingresso presso lo Spazio Oberdan, Viale Vittorio

Veneto 2, a partire dalle ore 10 del giorno precedente le

proiezioni.

Informazioni al pubblico – www.lamilanesiana.it

Teatro Dal Verme – tel. 02 87905

Provincia di Milano – tel. 02 7740.6384/6329

(Visited 44 times, 1 visits today)