Alessandro Valignano e la scoperta del Giappone_ Firenze, Biblioteca degli Uffizi

Alessandro Valignano e la scoperta del Giappone
Pioniere dei rapporti tra Oriente e Occidente. Ideatore del Grand Tour
 
Firenze - Biblioteca degli Uffizi, Salone Magliabechiano
Loggiato degli Uffizi
 
Mercoledì 13 giugno 2012 - ore 11.30
 
Se Marco Polo e Matteo Ricci sono gli italiani che hanno fatto
scoprire la Cina all’Europa e sono divenuti icone globali, Alessandro
Valignano - gesuita, nato a Chieti nel 1539 - è senza dubbio l’uomo
che ha legato indissolubilmente il suo nome alla scoperta del Giappone
da parte dell’Europa e alla scoperta dell’Europa da parte dei
giapponesi.
 
Nel quadro della mostra GIAPPONE. TERRA DI INCANTI, attualmente in
corso a Palazzo Pitti, mercoledì 13 giugno 2012 a Firenze nel Salone
Magliabechiano della Biblioteca degli Uffizi, il Polo Museale
Fiorentino e la Fondazione Italia Giappone presentano la figura di
Alessandro Valignano, che nel XVI Secolo si accostò alla cultura
giapponese in modo davvero nuovo per quel tempo, imparando la lingua,
gli usi e i costumi del Paese del Sol Levante e descrivendo per la
prima volta con realismo un Paese fino ad allora leggendario.
 
Interverranno: la Dott.ssa Cristina Acidini, Soprintendente del Polo
Museale Fiorentino; l’Ambasciatore Umberto Vattani, Presidente della
Fondazione Italia Giappone; il Dottor Claudio Di Benedetto, Direttore
della Biblioteca degli Uffizi; il Consigliere d’Ambasciata Marco
Giungi,  Direzione Generale per la Mondializzazione e le questioni
globali del Ministero degli Affari Esteri; il Ministro Yuzo Ota,
dell’Ambasciata del Giappone in Italia; il Dottor Francesco Morena,
curatore della mostra dal titolo “di Linea e di colore – Il Giappone,
le sue arti e l’incontro con l’Occidente”, in corso al Museo degli
Argenti di Palazzo Pitti; Padre Augusto Luca SJ, saveriano, autore del
libro “Alessandro Valignano. La missione come dialogo con i popoli e
le culture”; Vittorio Volpi, Presidente di Parallels Consulting,
autore del libro “Il Visitatore. Alessandro Valignano, un grande
maestro italiano in Asia”.
 
Si devono ad Alessandro Valignano, Visitatore dei Gesuiti in Oriente,
tre imprese che nessun europeo era riuscito a realizzare prima:
l’approfondimento della cultura nipponica senza nessun pregiudizio; un
approccio totalmente nuovo alle altre civiltà, quasi una riforma
dell’impostazione dei rapporti internazionali; l’organizzazione della
storica missione di nobili giapponesi in Italia, un grand tour ante
litteram, due secoli prima che i nobili inglesi, francesi e tedeschi
rendessero celebre questo modo di visitare l’Italia.
La missione - durata più di otto anni dalla partenza da Nagasaki il 20
febbraio 1582 al rientro allo stesso porto nell’agosto 1590 -
organizzata per far conoscere al Giappone il Paese dal quale lo stesso
Valignano proveniva, toccò le maggiori corti italiane tra le quali
Firenze (dove furono ospiti  tra l’8 e il 13 marzo 1585 del granduca
Francesco de’ Medici a Palazzo Pitti), Pisa, Mantova, Loreto, Bologna,
Ferrara, Venezia e Genova oltre naturalmente a Roma.
 
 
ORGANIZZAZIONE
Polo Museale Fiorentino
Fondazione Italia Giappone
 
 
PATROCINI
Ministero degli Affari Esteri
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Comune di Firenze
Ambasciata del Giappone in Italia
Istituto Giapponese di Cultura in Roma
Fondazione Niels Stensen
Centenario della Nascita di Fosco Maraini
Gabinetto Scientifico Letterario GP Vieusseux
Museo Stibbert
 
Fondazione Carichieti
Art Valley
Spirali Editore
 
Firenze Musei
Opera Laboratori Fiorentini – Civita Group
 
Con il sostegno di Selene Viaggi e Turismo
 
 
INFORMAZIONI
Fondazione Italia Giappone
Tel 06 36915232 – Fax 06 36915123
e-mail fondazione@italiagiappone.it
www.italiagiappone.it
(Visited 31 times, 1 visits today)