PARTONO DA NAPOLI LE CELEBRAZIONI PER I 50 ANNI DI ENEL.Il tour di Enel 5.0 proseguirà a Bologna (14-17 giugno)

Il Sindaco Luigi De Magistris e il Direttore Relazioni Esterne di Enel Gianluca Comin hanno inaugurato a Napoli il villaggio tecnologico itinerante Enel 5.0, tappa d’avvio delle celebrazioni per i 50 anni dell’azienda.

 

Il museo interattivo è aperto al pubblico con ingresso gratuito da giovedì 31 maggio a domenica 3 giugno dalle ore 10.00 alle 24.00 presso la Rotonda Diaz, Lungomare Caracciolo. Enel 5.0 è anche on-line sul sito enelcinquepuntozero.it.

              

 E’ stato inaugurato  a Napoli, alla presenza del Sindaco Luigi De Magistris e di Gianluca Comin, Direttore Relazioni Esterne di Enel, il villaggio tecnologico itinerante Enel 5.0, visitabile anche on-line sul sito enelcinquepuntozero.it, che dà l’avvio alle celebrazioni per i primi 50 anni dell’azienda.

 

Enel 5.0 è un museo interattivo che, attraverso otto città italiane, racconterà ai visitatori il ruolo di Enel nello sviluppo socio-economico del nostro Paese, ripercorrendone la storia e puntando l’attenzione anche agli scenari futuri. A Napoli Enel 5.0 è aperto e visitabile dal pubblico con ingresso gratuito da giovedì 31 maggio a domenica 3 giugno, presso la Rotonda Diaz, Lungomare Caracciolo, dalle 10.00 alle 24.00.

 

L’inaugurazione odierna dà il via ad una serie di eventi distribuiti su tutto il territorio nazionale, che culmineranno a Roma nel “Celebration day” del prossimo 6 dicembre, data ufficiale di nascita della società.

 

Fondata nel 1962, dopo uno storico dibattito politico che portò alla nazionalizzazione di 1.300 aziende elettriche locali per creare un’infrastruttura energetica in grado di unire il Paese e promuoverne lo sviluppo, a distanza di 50 anni Enel è oggi la più grande azienda elettrica d’Italia e una delle maggiori a livello globale.

 

Il “museo itinerante” coinvolgerà nel suo tour diverse città e piazze italiane da fine maggio a dicembre 2012 raccontando la storia e il successo dell’azienda in relazione all’evoluzione del Paese, prima, e di tutto il mondo, poi, attraverso le milestone con le quali l’elettricità ha segnato e determinato fondamentali evoluzioni socio-culturali ed economiche. La storia di Enel si intreccia infatti con la storia d’Italia e di tanti fra i più significativi cambiamenti e progressi: dall’impatto dei nuovi elettrodomestici sui consumi e gli stili di vita degli italiani al boom economico degli anni ’60, fino alla nascita di una coscienza ambientale e, in tempi più recenti, alla globalizzazione dei mercati con le nuove sfide poste dall’innovazione tecnologica e dalla sostenibilità.

Enel 5.0 è una sorta di “museo” interattivo: i visitatori sono invitati a esplorare contenuti informativi e a vivere un’esperienza. Un percorso tecnologico, attivato personalmente, permette di attraversare la storia dell’azienda, delle persone e della società, usufruendo delle più avanzate tecnologie interattive come realtà aumentata e attività sociali. All’esterno, un grande ledwall mostra varie animazioni.

Il percorso cronologico è suddiviso in 5 tappe, che ricostruiscono la storia dell’azienda:

 

L’Italia a reti unificate: nasce Enel, con la missione di completare l’elettrificazione nazionale. La disponibilità di energia elettrica introduce nuovi stili di vita e costumi come, per esempio, la progressiva emancipazione femminile sostenuta anche dall’introduzione degli elettrodomestici.

 

Il miracolo energetico: a metà anni ’60 l’Italia è in pieno il boom economico e nel Paese avviene il sorpasso storico delle fonti fossili sull’idroelettrico, indispensabili per accompagnare lo sviluppo dell’industria.

 

E’ il momento di riflettere. Gli anni ’70 vedono, a livello mondiale, la rivoluzione delle coscienze e la ricerca di un benessere non solo economico. La crisi energetica rende evidente la necessità di trovare alternative. E’ in questi anni che Enel inizia lo studio dell’uso energetico delle fonti rinnovabili: le prime applicazioni su scala industriale vedranno la luce negli anni ’80.

L’energia non ha più confini. Negli anni ’90 si assiste al superamento dei confini e all’apertura dei mercati con la fine dei monopoli e l’avvio della globalizzazione, che innescano nuovi processi di liberalizzazione e internazionalizzazione. Diventa sempre più rilevante il tema del risparmio energetico.

Una nuova era elettrica. L’ultima parte del percorso è dedicata al futuro e alle nuove tecnologie che trovano nell’elettricità il più efficiente vettore energetico per un mondo sostenibile.

Dopo la tappa di Napoli (31 maggio – 3 giugno), il tour di Enel 5.0 proseguirà a Bologna (14-17 giugno), Rimini (19-25 agosto), Firenze (settembre), Milano (ottobre), Genova (25 ottobre – 4 novembre), Catania (novembre), Roma (6-9 dicembre).

 

Enel 5.0 a Napoli

Rotonda Diaz, Lungomare Caracciolo

31 maggio – 3 giugno 2012, dalle 10.00 alle 24.00 con ingresso gratuito

enelcinquepuntozero.it

 

Enel è la più grande azienda elettrica d’Italia e una delle prime utilities del mondo. Enel è un operatore integrato, attivo nei settori dell’elettricità̀ e del gas. Oggi opera in 40 Paesi del mondo, con una capacità installata netta di circa 97.000 MW e vende elettricità e gas a più di 61 milioni di clienti.

10 date importanti nella storia di Enel

 

 

 

6 dicembre 1962 – nasce Enel, Ente Nazionale per l’energia Elettrica, che assorbe 1.270 aziende locali;

 

1969 – interconnessione della rete Enel con la rete elettrica europea;

 

29 maggio 1981 – Enel inaugura ad Adrano, in Sicilia, la prima grande centrale solare a concentrazione connessa alla rete elettrica;

 

1984 – inaugurazione del primo campo eolico italiano ad Alta Nurra, in Sardegna;

 

18 ottobre 1994 – inaugurazione della centrale solare fotovoltaica più grande al mondo a Serre Persano, in provincia di Salerno;

 

2 novembre 1999 – quotazione delle azioni Enel alla Borsa Italiana e al New York Stock Exchange. Avviata cessione ai concorrenti di impianti e reti di distribuzione;

 

20 luglio 2001 – installato il primo contatore elettronico che porterà alla sostituzione di 32milioni di vecchi contatori elettromeccanici in Italia. Avvio del processo di internazionalizzazione;

 

5 ottobre 2007 – avvio dell’acquisizione di Endesa, prima utility in Spagna e tra le maggiori dell’America Latina, e di OGK-5, che gestisce 4 centrali termoelettriche in Russia;

 

1 dicembre 2008 – nasce Enel Green Power, società leader mondiale nel settore della produzione elettrica da fonti rinnovabili, che investirà nel periodo 2012-2016 6,1 miliardi di euro;

 

6 dicembre 2012 – Enel compie 50 anni. Dal 1999 al 2011 i ricavi sono passati da 20.960 milioni di euro a 79.514 milioni (+279%) e il margine operativo lordo cresciuto da 8.980 milioni a 17.717 (+97%). Oggi più della metà dei ricavi di Enel sono generati all’estero.

 

 

(Visited 39 times, 1 visits today)