Olio Officina Festival 2019

31 gennaio-2 febbraio 2019

Olio Officina Festival 2019

 Condimenti per il palato & la mente

Ottava edizione – Palazzo delle Stelline-  Corso Magenta 61 – Milano

Giovedì 31 Gennaio – Orario:16.00 – 20.30

Venerdì 1 Febbraio – Orario:  9.00 – 20.30

                                              Sabato 2 Febbraio  – Orario: 9.00 – 20.30                  

“L’Italia non ha olio a sufficienza e non vi è il numero di olivi necessario per il fabbisogno interno.L’olio extravergine di oliva resta tuttavia la materia prima centrale della alimentazione e della nostra cucina nazionale”, dice Luigi Caricato, ideatore e Direttore di OLIO OFFICINA FESTIVAL, oleologo, scrittore, giornalista ed editore.

“Approfondiamo in questa edizione 2019”, dice Luigi Caricato,” con aziende, cittadini, operatori della ristorazione, chefs, centri di ricerca,  designers, università, associazioni di categoria, scuole, ed altri, in particolare  il tema della pubblicità, con un excursus storico, ma proiettato anche all’innovazione, ovvero come l’olio si promuove, come viene comunicato ai consumatorie, di conseguenza, come l’olio possa e  debba oggigiorno affrontare una sfida apertasia per la sua commercializzazioneche per l’evoluzione stessa delle diverse produzioni di olio e delle molteplici professioni legate a questa importante materia prima”.

Nella tre giorni si parlerà tra l’altro di packaging, di pubblicità, di visual design, di cyber-propaganda, di produzione, di oli di “intrattenimento”, della comunicazione olfattiva nei processi di acquisto, di comunicazione interna ed esterna, delle fake news sul prezzo delle bottiglie d’olio in commercio e saranno presentati i dati di una indagine sui consumi dell’olio extra vergine di oliva. Gli esperti si confrontano su vari temi tra cui l’etichettatura, ambito in cui ci sono troppe restrizioni per il settore olio da olive. È possibile uscirne indenni? ”Le etichette presenti su una bottiglia d’olio non sempre consentono di esprimere tutto il valore degli oli da olive,” dice Luigi Caricato,” Un eccesso di legislazione imbriglia un prodotto che ha invece molto da raccontare. Sono allo studio alcune soluzioni per contrastare tale fenomeno, che noi presenteremo”. L’obiettivo è rendere gli oli da olive più competitivi sul mercato italiano, europeo ed internazionale. ”L’ulivo (Olea europaea) fa parte della nostra storia e cultura,” spiega Luigi Caricato,” Non tutti sanno, però, ad esempio, che si dovrebbe dire olio da olive e non olio di oliva in quanto ci sono ben quattro distinte categorie merceologiche tra gli oli ricavati dalle olive(in ordine di qualità crescente: olio di sansa di oliva, olio di oliva, olio vergine di oliva, olio extra vergine di oliva), e in Italia vi sono ben 538 cultivar, ovvero altrettante varietà coltivate di olive da olio in Italia, tra cui Leccino, Frantoio, Moraiolo, Biancolilla, Coratina, Ogliarola, Moresca, Casaliva, Nocellara e molte altre”.

Ecco perché, anche nella ottava  Sua edizione nazionale,   questa importante manifestazione si riconferma come un Unicum a livello non solo italiano, ma europeo ed internazionale.L’evento è aperto a tutti, sia ai generici consumatori, sia agli appassionati, sia agli operatori del settore commerciale, senza mai trascurare il mondo della cucina professionale e della scienza. OLIO OFFICINA FESTIVAL contribuisce ad una crescita culturale diffusa.Partecipare a questa tre giorni è divertente, utile anche per le famiglie oltre che per gli operatori del settore. Il programma è    variegato; si trascorrono tre giornate che consentono di comprendere meglio tutte le sfaccettature del mondo dell’olio :  workshop, mostre, presentazioni di libri, degustazioni, esposizione di prodotti, premi, seminari anche tecnici, incontri con le scuole, con scrittori, con ricercatori, e performance di artisti internazionali.

L’iniziativa si svolge a Milano, al Palazzo delle Stelline, dal 31 gennaio al 2 febbraio 2019. Olio Officina Festival si è affermato negli anni per la qualità degli Stakeholders presenti erappresentauna vivacissima tre giorni interamente dedicata all’olio e ai condimenti, ovvero il più grande happening al mondo sul tema dell’olio, che riesce a fare dialogare ed incontrare tra loro realtà  che spesso sono separate o che non interagiscono abbastanza ovvero produttori, ricercatori, consumatori, associazioni, ma anche artisti e scrittori, cittadini, e , ci spiega Luigi CaricatoDirettore  di OLIO OFFICINA FESTIVAL 2019: “Proprio perché l’Olio non è solo un prodotto, ma ha un suo Valore Culturale, simbolico e di identità territoriali specifiche, ho concepito la manifestazione  OLIO OFFICINA FESTIVALcome una vetrina-evento interattiva, sempre in divenire, di anno in anno, con  una modalità innovativa di confronto aperto e creativotra tutti coloro che lavorano nel settore, ma anche di piacevole fruizione per tutte le persone che sono incuriosite o che apprezzano l’olio o che semplicemente vogliono comprendere meglio cos’è l’olio e quale contributo essenziale possa dare : è un elemento di identità culturale, un elemento nutraceutico ed un componente  non solo per il Bene-Essere di tutti noi , dalla  alimentazione ai prodotti di bellezza e salute, l’Olio ci aiuta a riflettere anche sul rapporto Uomo-Natura, perché la storia degli ulivi è una componente essenziale della nostra Storia di esseri umani”.

Ad OLIO OFFICINA FESTIVAL si apprende, si impara ad orientarsi tra le diverse tipologie di olio, a comprendere come vengono promosse e pubblicizzate, e si incontrano anche i diversi profili di aziende e prodotti ad esso correlate, si presentano le differenti origini della passione per l’olio sia in Italia che all’estero.

ALCUNI DATI  su OLIO OFFICINA FESTIVAL 2019

  • FILATELIA –  Venerdì 1 e sabato 2 febbraio, nel chiostro di Palazzo delle Stelline, dalle ore 11 alle ore 17, è possibile fruire degli annulli, ideati da Olio Officina Festival. I bozzetti sono stati realizzati da Giulia Serafin per conto di Olio Officina e sono dedicati il primo all’invenzione della cattedra ambulante, il secondo alla prima operazione promozionale della storia: il cofanetto degli oli dato in omaggio a Caterina II, l’imperatrice di tutte le Russie.
  • ACQUISTI – Oleoteca del Festival– vi si trova una selezione degli oli presenti a Olio Officina Festival 2019, oltre a gadget e altro.
  • PER GLI APPASSIONATI DI LETTERATURA– In prossimità della Sala Bramante è collocata l’area letteraria del festival con il Caffè del Festivale presso la Libreria del Festival si trovano tutti i libri degli autori presenti alla manifestazione, insieme con altri titoli selezionati da Olio Officina, in collaborazione con Unicopli e Libreria Il Domani.
  • ARTE, DESIGN E MOSTRE – Diverse le mostre e le performance artistiche tra cui la mostra “Olio: pubblicità da indossare. Mostra in movimento”ideata dalla Associazione ArtedamangiareMangiareArte.
  • PREMI – consegna premi il giorno 31 gennaio e 1 e 2 febbraio – Premi OLIO OFFICINA – Cultura dell’Olio – Premio “Le forme dell’olio” e  Premio “Le forme dell’aceto”- due concorsi dedicati al packaging e al visual design.

Biglietti: venerdì e sabato 15 euro/giorno – giovedì ingresso libero fino a esaurimento dei posti.

INFO:

www.olioofficina.com   – Hashtag: #oof2019

Info: posta@olioofficina.com Tel: 02.8465223

(Visited 22 times, 1 visits today)