Vudafieri-Saverino Partners curano il nuovo concept e l’allestimento di Artissima 2017

Vudafieri-Saverino Partners curano il nuovo concept e l’allestimento di Artissima 2017
Arrivata alla ventiquattresima edizione, la principale fiera italiana dell’arte va in scena a Torino: dal 3 al
5 novembre
Al via Artissima 2017, dal 3 al 5 novembre, la principale fiera italiana dell’arte va in scena
all’OVAL di Torino.
Il progetto di allestimento è stato curato da Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino dello
Studio milanese Vudafieri-Saverino Partners, che firma il progetto della manifestazione
sviluppando un nuovo criterio di distribuzione dello spazio per i padiglioni e curando gli
allestimenti per i progetti speciali della fiera.
In collaborazione con H.edge – Piattaforma di Brand Consulting fondata da Helen Nonini
– Vudafieri-Saverino Partners ha sviluppato anche la Brand Experience della fiera.
Arrivata alla ventiquattresima edizione, Artissima 2017 si svolgerà per la prima volta sotto
la guida di Ilaria Bonacossa.
IL CONCEPT
Vudafieri-Saverino Partners ha definito l’impianto generale della fiera sulla base dei
tratti salienti della distribuzione urbanistica di Torino, riprendendo la maglia della citt
barocca. È così che i visitatori si muoveranno all’interno della Fiera in un susseguirsi di
ampie piazze collegate da lunghi viali paralleli e ortogonali. Le piazze accolgono le sezioni
curatoriali dove vanno in scena i progetti speciali.
Laddove la distribuzione policentrica delle piazze descrive uno spazio che pulsa non solo
al centro, è la terrazza dell’Oval, che affaccia sulla fiera allestita, ad accogliere la Vip
Lounge, il Ristorante e il Bistrot. Il tema che caratterizza questi spazi è quello della
passeggiata lungo i Salotti e i Paesaggi Torinesi. Le lounge dedicate ad ospitare i
collezionisti sono state disegnate per richiamare l’atmosfera di ambienti domestici tardo
ottocenteschi ricchi di riferimenti borghesi.
VIP LOUNGE
Il progetto racconta Torino evocando un’ideale passeggiata attraverso i caffé e i salotti
borghesi tardo ottocenteschi che affacciano sui panorami della cittá.
Il nome di questa sezione è “Thonetiana” in onore dei Fratelli Thonet inventori dei mobili
in legno curvato. Le pareti si vestono di foto e carte da parati a sfondo di eleganti ambienti.
Arredi Gebrueder Thonet Vienna GmbH; carte da parati Dedar; tappeti Golran; luci
Nemo Lighting; gestione lounge Piaceri d’Italia.
RISTORANTE
Continua il tema della Torino elegante, in un ambiente caratterizzato dal colore oro. Carte
da parati, sedie, lampadari dorati impreziosiscono l’esperienza di una cena di uno chef
stellato.
Sedie Edra; Luci Nemo Lighting; Lampadari Jacopo Foggini; Carte da parati/tovaglia
tavolo conviviale Dedar; gestione ristorante La Gardenia, chef Mariangela Susigan.
BISTROT
Lago reinterpreta in chiave moderna il tema degli interni. Il bistrot come un ambiente
dinamico e mutevole, tavoli conviviali e salotti moderni. Sulle pareti cornici vuote che col
passare dei giorni si riempiranno dei commenti degli ospiti.
Arredi Lago; gestione bistrot Piaceri d’Italia.
DEPOSITO D’ARTE ITALIANA PRESENTE
Il 2017 segna una ricorrenza importante, non solo per Torino, ma per tutto il mondo
dell’arte: 50 anni dalla prima mostra dell’Arte Povera (1967), la più rivoluzionaria,
emozionante e poetica avanguardia artistica del dopoguerra. Per celebrare oggi
quell’energia creativa, Artissima richiama negli spazi dell’Oval due esperienze
sorprendenti di quegli anni: il Piper Club di Torino (1966–69), e il Deposito dell’Arte
Presente (1967– 68).
Per il Deposito d’Arte Italiana Presente, Vudafieri e Saverino hanno disegnato un contesto
che vuole richiamare i depositi d’arte, nei quali lo spazio è costruito attraverso scaffalature
metalliche, casse di legno e pallet sui quali verranno posizionate le opere d’arte proprio
come se fossimo all’interno di un deposito.
La rivoluzionaria esperienza del Deposito – uno spazio industriale aperto per presentare
fuori dagli spazi “borghesi” le opere della nascente Arte Povera – è stata l’ispirazione per
presentare una selezione di opere create tra il 1994 e il 2017 da artisti italiani di diverse
generazioni.
Deposito d’Arte Italiana Presente ospita prestiti dalle istituzioni piemontesi e opere
provenienti dalle gallerie presenti in fiera.
Strutture Metalsistem; Rastrelliera, Casse e movimentazione Arteria/Artdefender
“PIPER. LEARNING AT THE DISCOTHEQUE”
La storia della discoteca Piper, culla di una fervente subcultura, viene rievocata dal progetto
PIPER. Learning at the discotheque, in cui un palinsesto di lezioni-conferenze si trasforma
in scuola non convenzionale.
Il nuovo programma di incontri a cura di the classroom è pensato per raccontare l’arte
contemporanea in maniera non convenzionale in uno spazio ispirato alla storica discoteca
Piper di Torino.
OVAL
Realizzato nel 2006 come stadio del ghiaccio per i Giochi Olimpici Invernali di Torino,
l’Oval è un padiglione di vetro nel cuore del Lingotto che, coi suoi 20.000 metri quadri
illuminati naturalmente, ospita Artissima dal 2010.
NUMERI
206 gallerie da 31 paesi
62% di espositori stranieri
20.000 mq di esposizione
Più di 700 artisti presentati
Più di 2.000 opere in mostra
Oltre 46 curatori e direttori di museo nelle giurie e iniziative speciali
INFORMAZIONI PRATICHE
Apertura al pubblico: 3-4-5 novembre 2017
ore 12.00-20.00

VUDAFIERI ● SAVERINO PARTNERS
VIA ROSOLINO PILO 11- 20129-MILANO-ITALIA ● 401, No. 162 YONGNIAN Rd. – 200025 SHANGHAI – CHINA
www.vudafierisaverino.it

(Visited 49 times, 1 visits today)