“CONSUMED” – What are you eating? MIFF, Milan International Film Festival

consumed Immagine_Copertina

Ancora un’occasione per discutere di alimentazione, OGM e sicurezza alimentare, sulla scia dell’anno trascorso in nome di Expo e del cibo del futuro.

All’Anteo il MIFF Awards apre con la prima di “Consumed”. Dopo il film, le opinioni di Dario Bressanini (il Fatto Quotidiano), e Debora Rasio, celebre per i suoi numerosi interventi radiofonici e televisivi (105, RMC, La7).

Per l’apertura della XVI edizione del Film Festival Internazionale di Milano, mercoledì 29 giugno, all’ Anteo spazioCinema, un argomento visto spesso nel corso di questi anni ma ancora di grande attualità, e non risolto.

“Consumed – What Are You Eating?”, di Daryl Wein, prosegue la riflessione sull’OGM, al cinema, per la prima volta, raccontando con accurate informazioni i possibili risvolti della genetica alimentare.

Al film, seguirà l’opinione di due esperti, pro e contro l’uso di OGM nell’alimentazione umana. Basato sulla reale polemica scientifica degli OGM, la storia, racconta le ossessioni di una madre per le continue allergie del figlio, ed è spunto di riflessione sul cibo che tutti i giorni finisce sulla nostra tavola, e sul perché la ricerca scientifica non offra ancora risposte chiare in merito agli OGM.

Saranno Dario Bressanini, docente di Scienze Ambientali all’Università Insubria di Varese e giornalista (il Fatto Quotidiano), con posizioni aperte verso gli OGM, e Debora Rasio, specialista in oncologia e ricercatrice nutrizionista presso la Sapienza Università di Roma, sostenitrice di un’alimentazione priva di alterazioni genetiche, a dare il loro punto di vista dopo il film per un breve dibattito con il pubblico.

“Consumed”, primo film-fiction sulla questione OGM, si presenta all’Anteo forte di due premi Miglior Sceneggiatura, andata al regista Daryl Wein e alla protagonista, Zoe Lister-Jones, e Miglior Attore non protagonista, per Danny Glover, il Roger Murtaugh di “Arma Letale”.

La stessa sera verrà presentato anche il vincitore dei corti italiani, L’Ultima Orazione, di Gustav Baldassini, una dark comedy incentrata sui temi della memoria e del ricordo, dopo la morte.

Il MIFF, evento cinematografico di riferimento dell’estate milanese, offre ancora una volta un programma di film atteso, e per altri quattro mercoledì, fino al 27 luglio, sempre all’Anteo, si potranno vedere tutti i film dei vincitori del Cavallo di Leonardo che verranno votati dal pubblico per decretare il vincitore della categoria di Miglior Film.

A completare l’offerta di ogni serata sarà l’AperiMIFF, a partire dalle 19:00, l’happy hour presso “l’Osteria del cinema”, al prezzo speciale di 6 euro, per il pubblico del festival.

Con il Patrocinio delle Istituzioni locali, del Consolato Italiano di Los Angeles e con l’Adesione del Presidente della Repubblica, il MIFF Awards è prodotto dall’Organizzazione a Statuto No-Profit Leonardo Da Vinci Film Society in collaborazione con Anteo spazioCinema, Best Western Hotels and Resorts, TVN Media Group e per l’ormai storico partner Jaguar Italia.

Info www.miff.it

(Visited 26 times, 1 visits today)