INTESA SANPAOLO E MITO SettembreMusica PER EXPO 2015 DOPPIO APPUNTAMENTO MUSICALE A THE WATERSTONE BIG BABEL ENSEMBLE FEATURING LAMIA BEDIOUI

Lunedi 7 settembre 2015 – ore 18.30 e ore 21.00

THE WATERSTONE by Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo, Official Global Partner di Expo Milano 2015, lunedì 7 settembre ospita un doppio appuntamento con il Big Babel Ensemble a The Waterstone, spazio espositivo della banca in Expo. Il gruppo si esibirà infatti alle ore 18.30 e alle ore 21.00.

Il Big Babel è un ensemble formato da musicisti provenienti da Europa e Asia. Sul palco strumenti lontani, l’armonia Occidentale, i quarti di tono della musica Orientale, tutte le lingue del Mediterraneo. Un viaggio di migliaia di chilometri in poco più di un’ora, immaginando di seguire gli itinerari dei mercanti di Venezia lungo la Via della Seta.

In occasione di questo concerto, sarà loro ospite la vocalist tunisina Lamia Bedioui.

A partire dalle ore 18.00 si entra in Expo al prezzo di 5 euro.

Big Babel Ensemble

Alireza Mortazewi- santur, santur cromatico (Iran) Angelo Conto- piano, harmonium Stefano Risso- contrabbasso Donato Stolfi- batteria

Alireza Mortazavi All’inizio della sua carriera musicale ha suonato principalmente musica tradizionale persiana, allontanandosene gradualmente. Nel 2001 si trasferisce in Italia per studiare musicologia, iniziando a suonare in alcuni festival come Progetto jazz nel 2003 a Cremona. Sempre nel 2003 suona per la televisione di Bayern in Germania e subito dopo è invitato al festival Roots di Rudolstadt in Germania. Il suo contatto con la musica occidentale gli permette di acquisire uno stile totalmente personale allargando le sue scelte stilistiche verso nuove sonorità. Pubblica alcuni album con Hermes Records in Iran (Now and Then e Clouds) e un album in Germania, Il fiore rosso. Ha disegnato un nuovo santur cromatico, chiamandolo santur-piano. Tra le ultime collaborazioni, da segnalare quella con Markus Stockhausen in Germania, e la partecipazione al tour estivo di Franco Battiato con l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini.

Angelo Conto Pianista, compositore e autore di sonorizzazioni acustiche ed elettroniche. Interessato alla commistione di diverse espressioni artistiche, ha lavorato in produzioni di musica, teatro musicale e teatro/danza per enti tra i quali : Galleria di Arte Moderna (Torino), Invenzioni a due voci (Rai Radio3), Festival Internazionale di Musica e Danza Interplay (Torino), Festival Internazionale di Jazz di Petrozavodsk (Russia), Aosta Classica, Teatro Piccolo Regio (Torino), Biennale Teatro (Venezia), Teatro Carignano (Torino). Ha suonato in varie occasioni con Alessandra Patrucco, Ernst Reijseger, Michael Vatcher, Simone Bosco, Andrea Chenna, Simone Mauri, Gilson Silveira, Pietro Ballestrero, Antonio Borghini, Cristiano Calcagnile, Zeno De Rossi, Tito Mangialajo, Alberto Cesa & Cantovivo, Davide Livermore, Giorgio Rossi, Alessandro Certini, lavorando in Italia e all’estero.

Stefano Risso Contrabbassista, compositore, produttore e arrangiatore. La grande passione per la canzone lo mantiene sempre a cavallo fra la musica strumentale (jazz, avantgard) e la musica cantata (rock, folk e d’autore). Scrive e produce musica per teatro, per letteratura e per video. Negli anni ha inciso una cinquantina di dischi di cui almeno quindici come leader o co-leader (Vocifero, Les Diables Bleus, Barber Mouse, T.R.E.) per etichette italiane, francesi, inglesi, finlandesi, svizzere e giapponesi, votati e riconosciuti dalle riviste specializzate. Il suo eclettismo lo porta a suonare in differenti contesti, dal trio di Stefano Battaglia a quello con Gianni Coscia, con Roy Paci, Francesco De Gregori, Paolo Bonfanti, Lalli e Meg. Interviste e approfondimenti sul lavoro personale o di gruppo compaiono sulle maggiori riviste italiane del settore (Jazz It e Musica Jazz) e sui siti web più conosciuti (All About Jazz, Jazzitalia, Jazz Convention).

Donato Stolfi Batterista. Ha inciso più di 20 dischi, dal jazz alla classica (dal 2009 fa parte di un progetto speciale del noto ensemble di musica barocca La Venexiana, con il quale ha registrato il cd Round M: Monteverdi meets Jazz per l’etichetta spagnola Glossa). In ambito pop/rock suona con la cantautrice Lalli, con la quale ha inciso All’improvviso nella mia stanza e Elia (ed. il manifesto) che hanno venduto 20mila. Ha suonato (in concerto e in dischi pubblicati) con: Furio Di Castri, Javier Girotto, Emanuele Cisi, Roberta Mameli, Cristina Zavalloni, Francesco Bearzatti, Achille Succi, Gianluigi Trovesi, Roberto Cecchetto, Luigi Bonafede, Joe Rehmer, Dan Kinzelman. Si è esibito in Germania, Francia, Svizzera, Belgio, Portogallo, Svezia, Ucraina, Palestina; in festival jazz e in rassegne di musica classica: Montreux Jazz Festival, MiTo Settembre Musica, Villa Celimontana, Clusone Jazz, Handel Festspiele, Festival Internacional de Mùsica de Espinho, Stockholm Early Music.

Lamia Bedioui Cantante tunisina residente in Grecia dal 1992. Ha studiato musica e canto al Conservatorio di Tunisi e al Conservatorio di Atene. Il suo stile fonde le più svariate tradizioni musicali del Mediterraneo con la vocalità contemporanea. Ha collaborato con numerosi artisti greci e internazionali, in ambito etno e jazz come Savina Yiannatou, Jon Balke, Wouter Vandenabeele, Estudiantina Orchestra, Nikos Kipourgos.. Ha inciso diversi album, tra i quali: Song of the Mediterranean, Terra Nostra (per la prestigiosa etichetta ECM), Krotala, Fin’Amor, Athamra. Si è esibita in Grecia, Belgio, Italia, Germania, Tunisia e Francia, sia in festival musicali, sia in produzioni teatrali e di danza contemporanea.

 

(Visited 28 times, 1 visits today)