MOSTRA ARTE NEL TEMPO- BORGO VIONE

scorci di Venezia_Francesco Tironi_

BORGO VIONE PRESENTA “ARTE NEL TEMPO” 

UN’ESPOSIZIONE CHE RIPERCORRE LA STORIA DELLA PITTURA ITALIANA

DAL RINASCIMENTO ALLA FINE DEL ‘700

Sabato 13 e domenica 14 settembre 2014 – dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Ingresso libero con registrazione

 

Via Cascina Vione 3 – Basiglio, Milano

 

Borgo Vione, esempio d’eccellenza di recupero storico e architettonico di un antico complesso medievale alle porte di Milano, inaugura il primo di una serie di appuntamenti con il mondo dell’arte che si svolgeranno all’interno della cascina fino alla fine dell’anno.

Tornato oggi all’antico splendore, Borgo Vione ospiterà per i prossimi sabato 13 e domenica 14 settembre, in occasione della festa patronale di Basiglio, la mostra “Arte nel tempo” all’interno della sua chiesa di San BernardoUna decina di opere di sette importanti artisti che hanno scritto la storia della pittura italiana.

 

Un viaggio lungo tre secoli, dal Rinascimento a fine’700, che ripercorre le principali  tematiche religiose o di derivazione biblica: daBernardino Luini, con “Madonna con bambino e donatrice” già esposto a Palazzo Reale, al celebre “Filosofo solitario” di Giacomo Ceruti, alla “Madonna con Bambino” e “San Girolamo e Donatore” del Paris Bordon, collega e allievo di Tiziano,  fino al caravaggiano Giuseppe Vermiglio, considerato uno dei protagonisti del panorama artistico dell’età di Federico Borromeo, con il famoso “Sacrificio di Isacco”. E inoltre “Tobiolo e l’Angelo” di Filippo Tarchiani. E infine, ad impreziosire il tutto, Luca Carlevarijs,precursore del Canaletto, con l’opera autografa ”Veduta di porto di mare”, e sempre in tema “Coppia di scorci di Venezia” per mano di Francesco Tironi.

 

La mostra, curata dalla galleria d’arte Il Quadrifoglio di Milano, rappresenta un’occasione unica per ammirare capolavori appartenenti a collezioni private che raramente sono fruibili dal pubblico. Il progetto di Borgo Vione, oltre a un intervento di riqualificazione immobiliare di grandissimo pregio, nasce, infatti, con l’obiettivo di valorizzare al meglio il patrimonio storico-culturale-artistico del nostro Paese e l’esposizione in programma ne è una chiara dimostrazione.

I festeggiamenti per il Santo Patrono di Basiglio faranno inoltre da cornice all’inaugurazione dei lavori del secondo lotto di cascina Vione: il risanamento conservativo di tre edifici storici per un totale di circa 35 abitazioni, dove verrà recuperata l’area a est del Borgo comprendente due corti interne e un lungo percorso direzione nord-sud che si collegherà al viale già esistente nel primo lotto dove, nei 12 edifici storici già recuperati, insieme alla chiesa di San Bernardo, l’antica Villa Padronale e le cinque corti storiche, vivono attualmente circa 40 famiglie provenienti da tutto il mondo.

 

La mostra sarà aperta sabato 13 e domenica 14 settembre dalle ore 15.00 alle ore 18.00 con ingresso libero.

Per informazioni al pubblico:
Tel. 02 90753197  Cell. 3456731219
(Visited 29 times, 1 visits today)