DINOSAURI Alla Società Promotrice delle Belle Arti in Torino prorogata fino al 4 marzo 2012

     

 I dinosauri incantano Torino. Sono stati oltre 18 mila i visitatori che in soli 40 giorni hanno invaso la Società Promotrice delle Belle Arti in Torino per la mostra DINOSAURI promossa dalla Fondazione DNArt in collaborazione con il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, la Regione Piemonte e il Comune di Torino.

 

Un grande risultato che nasce dalla messa in campo del know how di Fondazione DNArt e del Museo Regionale di Scienze Naturali – dichiara soddisfatto Michele Coppola, Assessore alla Cultura della Regione PiemonteLa Regione Piemonte è lieta di mettere a disposizione di altri operatori le proprie professionalità e eccellenze, come nel caso del Giganotosaurus – simbolo del nostro museo di scienze – esposto alla Promotrice. Il mio auspicio è che le due realtà continuino a collaborare in modo sempre più proficuo nell’ottica di potenziare l’offerta culturale del nostro territorio. “

 

Un viaggio entusiasmante cha ha affascinato adulti e bambini che numerosissimi hanno partecipato ai laboratori didattici. L’Area Scavo è stata presa d’assalto da quasi 2mila ragazzini, dai 6 anni in su, che si sono trasformati per un’ora in piccoli paleontologi. Un successo che ha fatto decidere alla Fondazione DNArt e alla Società Promotrice delle Belle Arti in Torino di prorogare la mostra al 4 marzo 2012. DINOSAURI, quindi, non chiuderà il 2 febbraio come previsto ma rimarrà aperta al pubblico un mese in più. Un’apertura prolungata voluta per accontentare le numerose scuole che stanno organizzando visite e laboratori dedicati soprattutto agli alunni delle terze elementari che proprio in questi mesi, in base ai programmi ministeriali, stanno  studiando i dinosauri e l’evoluzione della terra.

 

“Incuriosire e coinvolgere sono due presupposti necessari per indirizzare i più giovani verso importanti temi del sapere: dovere a cui non può sottrarsi chi si occupa di promozione culturale. – dichiara Elena Fontanella, Presidente Fondazione DNArt promotore della mostra –  Le esperienze di successo nel campo dell’edutainment (educare divertendo) maturate negli anni dal Museo di Scienze Naturali di Torino e dal Fondazione DNArt hanno reso possibile una preziosa collaborazione che è stata premiata dal grande pubblico e apprezzata dai molti

bambini. Il nostro più grande successo è aver fatto sognare i più piccoli di loro. Dopo questa avventura molti dei loro sogni continueranno sui libri, a scuola o in famiglia, ma siamo felici che una piccola scintilla di questa loro passione sia nata con noi.”

 

Accanto ai laboratori didattici, Fondazione DNArt offre la possibilità di organizzare all’interno delle sale dell’esposizione feste di compleanno personalizzate. Pomeriggi dedicati ai bambini volti ad esaudire tutti i desideri del festeggiato: esclusive visite guidate, laboratori, inviti “giurassici” e torte a tema per un compleanno indimenticabile.

 

I più temerari, invece, potranno aspettare il calar del sole per trascorrere una “Notte al Museo” in compagnia di esperti paleontologi che racconteranno, avvolti dalla magica atmosfera della sera, storie entusiasmanti e realizzeranno suggestivi laboratori per le sale della Promotrice.

 

Gli eventi sono tutti su prenotazione al numero: 02.29010404 – 011.6502833.

 

In mostra è possibile scoprire oltre 17 esemplari di dinosauri a grandezza naturale tra cui il terribile Tyrannosaurus rex, l’ Europasaurus, l’ Oviraptor, il Dracorex. Realizzati in resina, con i colori che si ritiene possano aver avuto, i dinosauri si presentano in tutta la loro imponenza. 

 

Il percorso si apre con l’esemplare che incarna più di tutti le emozioni che questi grandi rettili suscitano: il Tirannosauro, che catapulta subito il visitatore sulla Terra com’era 70 milioni di anni fa. La “spirale del tempo” aiuterà a capire l’evoluzione del mondo illustrando le diverse età della Terra con particolare attenzione ai tre periodi che scandirono la vita dei dinosauri. Dal Triassico, 220 milioni di anni fa, passando per il Giurassico si arriva al Cretaceo iniziato 127 e conclusosi 65,5 milioni di anni fa, momento dell’estinzione dei dinosauri.

 

In mostra viene rappresentata anche la Terra in quel tempo lontano quando i continenti erano uniti nella Pangea; si spiegano i movimenti che hanno portato, nel corso dei milioni di anni, alla forma dei continenti che oggi noi conosciamo.

 

Stanza dopo stanza grandi e piccini vengono affascinati dall’imponenza dei grandi rettili fino ad arrivare allo scheletro di Giganotosaurus del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino lungo oltre 14 metri. Passo dopo passo si impara a conoscere gli esemplari in mostra, le caratteristiche fisiche, le loro abitudini alimentari e le curiosità grazie alla sezione “lo sapevi che…”.

Ad esempio, chi avrebbe detto che oltre la metà dei dinosauri esistiti si nutriva di vegetali e che gli erbivori dovevano mangiare più dei carnivori? E’ interessante anche sapere che ogni sette settimane viene coniato un nuovo nome di dinosauro. E ancora, che il paleontologo Paul Sereno quando scoprì il cranio di Eoraptor intero e ben conservato, scoppiò a piangere dalla gioia.

In mostra si scopre che i più grandi dinosauri del mondo sono vissuti in Argentina e che negli anni venti del Novecento un uovo di Oviraptor è stato venduto alla Colgate University di Hamilton, Stato di New York, per 5.000 dollari. Chi ha nel cuore il film di Steven Spielberg, Jurassic Park, non potrà non emozionarsi davanti ad un esemplare di Gallimimus.

Info e  prenotazioni

 


Orari

Martedì – Domenica  9.30-19.30

Lunedì chiuso


Biglietti
Intero – 12 euro

Ridotto – 8 euro

Bambini da 4 a 10 anni e scuole – 6 euro


Laboratorio didattico: 10 euro

 

Visita guidata: 5 euro

 

 

Per prenotazioni gruppi:

dinosauri@fondazionednart.it  / 011.6502833 / 02.29010404

 

Per info:

Fondazione DNArt

Tel. 011.6502833 / 02.29010404

e-mail dinosauri@fondazionednart.it

 

www.fondazionednart.it

 

 







 

 

(Visited 52 times, 1 visits today)