Giorgio Visconti lancia la nuova Collezione Vie Privée

Giorgio Visconti lancia la nuova Collezione Vie Privée

La nuova collezione Giorgio Visconti prende il nome di Vie Privée e, ispirandosi a momenti di vita quotidiana, si declina in 13 linee. L’idea infatti è quella di far rivivere il gioiello non solo come un accessorio legato ad una particolare occasione ma a qualcosa che si possa indossare, nella sua peculiarità, anche nella vita tutti i giorni.

I gioielli delle 13 linee che compongono la collezione sono infatti pensati per una donna contemporanea, attenta alle tendenze e che reinterpreta i gioielli partendo da un concetto personale di eleganza, dando spazio all’essenzialità, alle linee pulite, ai dettagli ricercati che fanno della loro semplicità un punto di forza.

I nomi francesi delle linee celebrano il Paese romantico e simbolo di eleganza per eccellenza. Così nascono i nuovi gioielli che costituiscono le diverse declinazioni della collezione: Charme, Allure, Bonheur, Bizarre, Étoile, Harmonie, Mémoire, Rêve, Liaison, Caresse, Éclat, Joie e Jolie.

La fonte d’ispirazione di Vie Privée è la fine degli anni ’80 e inizi ’90 con le sue forme bombate e piene ma al tempo stesso geometriche e grafiche. Un design estremamente indossabile quello di Giorgio Visconti, che gioca con sapienza con la leggerezza dell’oro bianco e la peculiarità dell’oro rosée, mixandoli ai brillanti ma anche alle pietre preziose e le perle, che come punti luce cromatici ne enfatizzano i tratti.

Numerosi i dettagli ideati con nuove incassature che in alcune linee ne definiscono la forma, per ricercare l’essenzialità della luce del brillante attraverso la maestria della più alta arte orafa valenziana e per dare vita a creazioni versatili.

La contemporaneità della nuova collezione si riflette inoltre nell’accostamento di pietre bianche e oro rosée – caldo e freddo – in un elegante mix indossabile in ogni occasione e con illimitate possibilità di abbinamenti.

Le linee di gioielli nel dettaglio:

Allure-Harmonie: Il gioco dei diamanti creato da questo nuovo tipo di incassatura definisce la forma dell’oggetto, raffinato ed elegante, declinato in una versione più spensierata e giocosa se accostato all’onice o alla pietra kogolong.

Bizarre: Per questa linea vi è una ricerca estrema della forma che trae ispirazione dalla natura e, in maniera astratta, si fonde e crea un gioiello di design

Reve: il cuore in formato maxi, quasi estremo, che raggiunge i limiti della portabilità a livello anatomico

Liaison: E’ un gioco di intrecci che raggiunge la larghezza massima consentita per esaltare un nuovo tipo di incassatura bombata

Eclat: intreccio infinito… un gioco di linee che si intersecano in modo tale da rendere impossibile trovarne l’inizio…e la fine!

Joie: un nodo infinito e sinuoso che enfatizza la pienezza delle forme

Caresse: questa linea riflette pura ricerca di una forma inusuale che va ad estremizzare e definire i vuoti dei nodi in pavè di brillanti

Jolie: una lama di luce, il segno più piccolo possibile, per esaltare la classicità della perla e renderla leggiadra

Etoile: questa linea esprima la rivisitazione delle fasce anni ’80, caratterizzate da un disegno di diamanti che suddividono l’anello in sezioni inusuali

Memoire: è una forma semplice e lineare, quasi geometrica che viene interrotta e divisa dal diamante centrale e esaltata dalla lama lucida dell’onice sottostante.

Bonheur: linee bombate e piene ispirate agli anni ‘80 e ‘90 che prendono forma a partire dalla scritta “Love”, declinata in una variante flat che incontra un gusto più semplice e lineare

Charme: linee geometriche, quasi spigolose e tratti decisi creano un design innovativo e originale.

 

(Visited 15 times, 1 visits today)