BIRBA MICIO COMBINAGUAI

In un grattacielo vive Oscar un gatto molto  pigro, anche se da giovane aveva tentato di allontanarsi da casa per raggiungere Miciolandia, il paese ideale per i gatti.

Di Miciolandia gliene aveva parlato un gatto randagio che gli aveva regalato una sfera di vetro da portare al collo.

Quando per sua sfortuna la compagna cade dalla finestra, Oscar dice a suo figlio Birba che la madre è andata a Miciolandia.

Birba è un gattino vivace e molto curioso e vuole avventurarsi  fuori di casa per andare a cercare la madre e dopo vari tentativi e la costruzione di un razzo un giorno fugge via e riesce ad arrivare al di là del fiume ai piedi della montagna  da scalare per andare a Miciolandia.

Numerose sono le avventure a cui va incontro e l’incontro con il vetraio e i suoi procioni lo fanno finire in gabbia, pronto per essere stampato in vetro.

Intanto Oscar se ne accorge  si precipita a rincorrerlo e grazie all’aiuto di un pappagallo lo trova, lo salva e insieme al gatto randagio si dirigono verso Miciolandia, il paese dei desideri ove i gatti vivono felici e liberi.

Nel frattempo Birba scopre che sua madre è morta, ma non importa, lui vuole andare avanti.

Giunti a Miciolandia, un luogo meraviglioso, si rendono conto  che è meglio tornare a casa consapevoli di aver superato la paura dell’ignoto, aver rinsaldato l’amore tra padre e figlio e la bellezza di avere degli amici.

Il regista è Gang Wang, è un film di animazione prodotto in Cina ed è adatto a tutti

Nelle sale dal 18 luglio 2019, distribuito da Notorius Pictures

(Visited 307 times, 2 visits today)