International Sushi Day: TheFork svela i 5 tipi di sushi più originali e i ristoranti dove provarli

International Sushi Day: TheFork svela i 5 tipi di sushi più originali e i ristoranti dove provarli

Il 18 giugno si festeggia l’International Sushi Day. Piatto giapponese, il sushi è ormai entrato nella dieta degli italiani. Secondo TheFork, sito e app per prenotare online più di 17.000 ristoranti del Belpaese, sono oggi oltre 1000[1] i ristoranti prenotabili online che servono sushi in tutta Italia. Quasi il 9% delle prenotazioni del 2019 sono avvenute in ristoranti che servono questo piatto. Distribuiti su tutto il territorio nazionale, sono concentrati soprattutto nelle grandi città dove anche il consumo di questo piatto è più alto. Milano è in testa – con quasi 300 insegne – seguita da Roma e Torino.  Anche se come l’hamburger è considerato un comfort food, il sushi è un piatto leggero e bilanciato, che si presta molto alle sperimentazioni, talvolta azzardate. Gli esempi sono infiniti: su Instagram lo vediamo ormai in tutte le forme: dai donut (basta cercare l’hashtag #sushidonut) alle più elaborate sculture come accade per il sushi brain. Anche le ricette sono oggetto di rielaborazioni, spesso curiose, come nel caso del Sushi Corndog e dei sushi tacos. Anche in Europa e più in particolare in Italia, si stanno diffondendo una serie di contaminazioni entrate ormai nel nostro panorama ristorativo.

Italian Sushi

Localizzazione del sushi, che nelle ricette ingloba preparazioni e ingredienti tipici della tradizione regionale italiana. All’Itashi di Milano la cucina tradizionale italiana è letteralmente avvolta da quella giapponese. Infatti, propone una serie di temaki con all’interno ingredienti d’eccellenza italiani. Un esempio è l’ Itamaki Astice con astice, pomodorino pachino igp, basilico, olio extravergione d’oliva, sale e pepe. Particolare versione dell’Italian sushi, è il sushiliano che si ispira chiaramente alla cucina siciliana. Da provare quello del ristorante Il Tiranno di Siracusa. Qui i piatti partono da una base tradizionale giapponese, mescolandosi con contaminazioni mediterranee e abbinamenti siculi. La materia prima dipende dal pescato del giorno, e spazia tra scampi, gamberi, tonno, salmone, ricciola e mazzancolle.

Sushi Dessert

Crossushi – ibrido fra un croissant e il sushi,  Tiramisushi, tiramisù a forma di uramaki, sushi cakes sushi cake pops: sono oggi tantissime le contamizioni con i dolci nella presentazione e nelle ricette. Allo Shabu Lecco, catena di ristoranti giapponesi in continua ricerca di sapori e accostamenti nuovi, si propongono gli hosomaki dolci, come l’ Hosomaki di cioccolato, disponibile in 4 gusti (cioccolato salato, limone, peperoncino e zenzero). All’Hanami Sushi Gourmet di Udine, invece, hanno creato ilKoko Nutella Roll, un vero e proprio roll di nutella. Tranquilli, in entrambi i casi, non c’è traccia di pesce!

Artistic Sushi

La capacità di plasmare il sushi nelle forme più disparate sta diventando una vera e propria arte, pensiamo per esempio all’opera di Yujia Hu (@theonigiriart), che crea veri e propri capolavori a base di riso e pesce crudo dalle sneakers eduli alle riproduzioni di quadri di grandi artisti. Anche nei ristoranti, l’attenzione alla presentazione assume un ruolo ancor più centrale per questo piatto. Da Sushi Art a Milano, l’intero concept combina arte, design e architettura. Da questa unione nasce un ristorante dall’ambiente caratteristico e dal gusto sofisticato, che fa dell’impiattamento un’arte. Un esempio è il Love Roll (alga rosa di soia, salmone, ikura, formaggio fresco) che viene servito proprio a forma di cuore.

Sushi Fusion

Le contaminazioni che coinvolgono il sushi sono davvero tante. Oltre a quella mediterranea tra le più diffuse c’è quella con la cucina brasiliana. La sua storia affonda le radici nei primi anni del XX secolo, quando più di cento famiglie emigranti giapponesi sbarcarono a Sao Paolo. Oggi il fusion brazilian sushi è una delle cucine più amate e diffuse anche nelle grandi città italiane. Zero21 Franchising (Roma, Milano, Forte dei Marmi, Ibiza) è riuscito perfettamente a distinguersi in questo ambito, cercando sempre nuove ispirazioni e combinazioni. Un esempio è il De puta madre, in versione roll o temaki,  con riso, alga nori, filetto di salmone crudo, avocado, banana e tartufo.

 

Sushi hybrid (pizza, burger, tacos, …)

Ibridi ne abbiamo? Al Katara di Barcellona le novità sono all’ordine del giorno. Tra queste spicca la Sushi Pizza, letteralemente un sushi… in stile pizza! Al Poké Perfect di Utrechtregno dell’healthy food, è da provare invece il sushirrito!

 

Healthy Fruit & Veg Sushi

 

Strano ma vero, alcune delle sperimentazioni con il sushi più interessanti sono quelle vegetariane e vegane. Basti pensare alla recentissima invenzione di un sostituto vegetale a base di melanzane per l’anguilla, chiamato Unami, con il quale è possibile gustare un sushi interamente vegano. O ancora il Frushi, un sushi street food a base di frutta. Anche in Italia l’offerta di sushi vegetariano non manca. Da Solo Crudo a Roma c’è un’intera sezione del menù dedicata al veggie sushi, dove spicca il Roll di zucchine con zucchine, basilico, rucola, formaggio di anacardi, pomodorini secchi e salmoriglio balsamico. Al Ginger Sushi di Catania si sperimentano invece glihosomaki con la frutta, ad esempio l’ Hosomaki Kiwi: roll in tempura con alga esterna con salmone e top di philadelphia, kiwi e gambero rosso.

 

A proposito di TheFork

TheFork, brand di TripAdvisor®, è la piattaforma leader in Europa per le prenotazioni online di ristoranti, con un network di 60.000  ristoranti a livello globale e 21 milioni di visite al mese. La piattaforma opera come “LaFourchette” in Francia e Svizzera, “ElTenedor” in Spagna, “TheFork” in Italia, Belgio, Portogallo, Brasile, Svezia, Danimarca, Australia e Olanda e con l’acquisizione di Restorando, da febbraio 2019, è presente anche in Argentina, Brasile, Messico, Colombia, Cile, Uruguay, Panama e Perù. Inoltre, è attiva anche in inglese come “TheFork.com”. TheFork mette in contatto utenti e ristoranti, permettendo ai primi di cercare e prenotare il tavolo online e ai secondi di aumentare le prenotazioni e la fedeltà dei clienti. Attraverso TheFork (sito e app), così come su TripAdvisor, gli utenti possono facilmente selezionare un ristorante in base alle loro preferenze (per esempio localizzazione, tipo di cucina e prezzo medio), consultare le recensioni degli utenti, controllare la disponibilità in tempo reale e prenotare all’istante online. Per i ristoranti, TheFork fornisce un software, TheFork Manager, che consente di ottimizzare le prenotazioni e le operazioni, e di migliorare servizio e ricavi.

Scarica TheFork per Android

Scarica TheFork per iOS

 

A proposito di TripAdvisor

TripAdvisor® è la piattaforma di viaggi più grande del mondo*, che aiuta 490 milioni di viaggiatori ogni mese** a rendere ogni viaggio il loro miglior viaggio. I viaggiatori di tutto il mondo utilizzano il sito e l’app di TripAdvisor per consultare oltre 760 milioni di recensioni e opinioni relative a 8.3 milioni di alloggi, ristoranti, esperienze, compagnie aeree e crociere. Durante l’organizzazione del viaggio o durante il viaggio stesso, i viaggiatori visitano TripAdvisor per comparare le tariffe convenienti di hotel, voli e crociere, prenotare attrazioni e tour popolari e riservare un tavolo in ottimi ristoranti. TripAdvisor, il miglior compagno di viaggio, è disponibile in 49 mercati e in 28 lingue.

Le sussidiarie e affiliate di TripAdvisor, Inc. (NASDAQ:TRIP) possiedono e gestiscono un portfolio di siti web e business che include i seguenti media brand di viaggio: www.airfarewatchdog.com,www.bokun.iowww.bookingbuddy.comwww.cruisecritic.comwww.familyvacationcritic.comwww.flipkey.comwww.holidaylettings.co.ukwww.holidaywatchdog.comwww.housetrip.comwww.jetsetter.com,www.niumba.comwww.onetime.comwww.oyster.comwww.seatguru.comwww.smartertravel.comwww.thefork.com (inclusi www.lafourchette.comwww.eltenedor.com e www.restorando.com),www.tingo.comwww.vacationhomerentals.com e www.viator.com.

 

*Fonte: Jumpshot per i siti TripAdvisor, dati mondiali, febbraio 2019

**Fonte: TripAdvisor internal log files, media dei visitatori unici al mese durante l’alta stagione nel terzo trimestre 2018

(Visited 17 times, 1 visits today)