L’inconfondibile bianco e nero di Giovanni Gastel al MIART di Milano a sostegno della Ricerca

L’inconfondibile bianco e nero di Giovanni Gastel
al MIART di Milano a sostegno della Ricerca

Sono 10 i ritratti regalati dal grande fotografo per raccogliere fondi a sostegno della Ricerca dell’Istituto Europeo di Oncologia e del Centro Cardiologico Monzino:
MIART 2019 – 4 aprile ore 18.00
La campagna “LO CHIEDO ANCHE A TE!” lanciata dalla Fondazione IEO-CCM, Istituto Europeo di Oncologia e Centro Cardiologico Monzino, lo scorso dicembre con 60 testimonial ritratti da Giovanni Gastel, viene rilanciata con 10 nuovi scatti dell’inconfondibile fotografo che questa volta ritrae persone comuni.

Giovanni Gastel regala un suo ritratto ai primi 10 che se lo sono aggiudicato, con una donazione a favore della Ricerca: un’opportunità unica per diventare protagonisti della campagna “LO CHIEDO ANCHE A TE!”.

Il progetto è stato ideato dall’art director Luca Stoppini, che, insieme a Giovanni Gastel, ha coinvolto personaggi provenienti da mondi diversi tra loro – moda, cinema, tv, teatro, arte, design, food, sport ed ora anche gente comune – uniti da un unico obiettivo, riportare l’attenzione delle persone all’importanza del sostegno alla ricerca in campo oncologico e cardiovascolare. Tutti i testimonial hanno aderito con entusiasmo a questa straordinaria campagna, fotografati in bianco e nero dallo stile unico ed elegante di Gastel.

Partendo dal principio di base che unisce profondamente le due strutture, IEO e Monzino, – la ricerca è un investimento per il futuro di tutti – la campagna “LO CHIEDO ANCHE A TE! della Fondazione IEO-CCM ha l’obiettivo di diffondere questa consapevolezza sul grande pubblico, anche attraverso iniziative come questa, realizzata in collaborazione con il MIART, Fiera Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, che ospita l’evento della Fondazione IEO-CCM il prossimo 4 apriledalle 18.00 tutti i visitatori del MIART avranno l’occasione di vedere all’opera Giovanni Gastel mentre fotografa i 10 nuovi testimonial della campagna.

Queste le parole di Patrizia Sandretto Re RebaudengoPresidente della Fondazione IEO-CCM“Sono felice e orgogliosa di poter continuare a comunicare attraverso questa campagna un messaggio tanto importante quanto semplice: la nostra salute e quella di chi verrà dopo di noi passa attraverso la prevenzione e la ricerca scientifica, come quella realizzata ogni giorno dai nostri medici e ricercatori allo IEO e al Monzino. Un grazie speciale a Giovanni Gastel, che continua a mettere la sua creatività artistica al servizio di un progetto di grande valore sociale come questo e a Luca Stoppini che l’ha ideato”.

Conclude Giovanni Gastel: “Alla domanda “cosa intende per ritratto?“ sempre rispondo: “io non sono uno specchio, io sono un filtro”. Cioè̀ l’essere che ritraggo deve entrare dentro di me col suo carico di verità̀. E filtrato da ciò̀ che io sono: dalla mia cultura, dalla mia non cultura, dalle mie gioie, dai miei dolori, dal tessuto di ciò̀ che sono, uscire da me in forma di interpretazione. La vita è eterno movimento, io eterna immobilità. Da qui l’esigenza di creare immagini iconiche e in qualche modo magiche”.

Con una donazione si possono aiutare moltissime persone, il sostegno alla lotta alle patologie oncologiche e cardiovascolari passa attraverso la generosità di tutti www.lochiedoancheate.it 


MIART 2019 – 4 aprile ore 18:00
Ingresso da Viale Scarampo – Padiglione 3 – Gate 5
Stand Fondazione IEO-CCM – Box 1
(solo con prenotazione [info@fondazioneieoccm.it]info@fondazioneieoccm.it
 – 02 57489798)

Perché è importante sostenere la Ricerca della Fondazione IEO-CCM

La Fondazione opera al fianco di Istituto Europeo di Oncologia e Centro Cardiologico Monzino per raccogliere fondi da destinare ai progetti più innovativi di ricerca clinica e sperimentale, ai programmi di prevenzione e alla formazione dei futuri medici e ricercatori. I due Istituti rappresentano l’avanguardia della sanità del nostro Paese e insieme curano le due maggiori cause di malattia e mortalità del mondo occidentale. Malgrado la loro diffusione epidemica, è proprio nella lotta ai tumori e alle malattie cardiovascolari che abbiamo assistito negli ultimi decenni a progressi straordinari, molti dei quali ancora da attuare e sviluppare. Sostenere la Ricerca dei due Centri significa dunque incidere significativamente sulle condizioni e sulle prospettive di vita nostre e delle nostre famiglie.

Cosa finanzia la Fondazione IEO-CCM


Le Direzioni Scientifiche dell’Istituto Europeo di Oncologia e del Centro Cardiologico Monzino, che operano in accordo con i rispettivi International Scientific Advisory Board, formati da alcuni fra più eminenti esperti al mondo, individuano sistematicamente i progetti di ricerca clinica e sperimentale da sviluppare maggiormente perché possano incidere da subito sul miglioramento delle cure e sull’efficacia della prevenzione. Esempi di progetti in corso sostenuti dalla Fondazione sono in IEO l’utilizzo della rivoluzionaria Risonanza Magnetica Diffusion Whole Body, una tecnologia che può esplorare virtualmente tutto il nostro corpo, senza radiazioni, per individuare anche le prime spie di malattia; oppure gli studi sulle terapie cellulari, la cosiddetta Car T Therapy, che modifica geneticamente le cellule del nostro sistema immunitario per renderle capaci di aggredire il tumore ed è considerata la nuova frontiera nella cura dei tumori ematologici. Al Monzino la Fondazione sta sostenendo le ricerche sulla Prevenzione di Precisione, che permettono di individuare le strategie preventive e terapeutiche migliori per ogni individuo, tenendo in considerazione tutte le caratteristiche specifiche come quelle genetiche e sociali. Finanzia inoltre il progetto Monzino Women, il primo centro di ricerca e prevenzione specificamente dedicate al cuore della donna, che richiede una protezione e una cura studiate apposta per lei.

(Visited 13 times, 1 visits today)