TERRE DI CONFINE: UN INTERESSANTE ABBINAMENTO CIBO VINO ALL’OSTERIA DELLA STAZIONE L’ORIGINALE

TERRE DI CONFINE: UN INTERESSANTE ABBINAMENTO CIBO VINO ALL’OSTERIA DELLA STAZIONE L’ORIGINALE

Prelibatezze Friulane coi grandi vini della Valtellina di Nera e Caven

L’Italia del Gusto ha presentato alcuni dei suoi progetti d’informazione per il 2019 all’Osteria della Stazione l’Originale a Milano vicino a Viale Monza.

Una serata dove si è parlato di storia e di Terre di Confine, in questo caso delle Valli del Natisone in Friuli Venezia Giulia e di Valtellina in Lombardia, dove una volta la produzione alimentare era necessaria per il sostentamento delle persone. Eccellenze uniche per una cucina “povera ma altamente qualitativa e grandi vini eleganti e di carattere.

 

L’Osteria della Stazione, gestita abilmente da Gunnar Cautero, è una perla nella ristorazione meneghina, perché propone cucina tipicamente friulana alla gentile clientela, e ha già ospitato i giornalisti dell’Italia del Gusto in diverse occasioni d’informazione.

Nel corso della serata, attraverso il collaudato meccanismo delle interviste a filò, sono stati spiegati  i tratti distintivi delle Valli del Natisone, incluse alcune eccellenze dell’agroalimentare, mentre la Valtellina era presente con 3 grandi etichette delle aziende Nera e Caven di Chiuro (So).

 

 

 

 

 

 

 

 

Frico , frittata con lo sclopit, flan di formai de malga con i finferli, riso riserva san massimo con pitina e noci e una selezione di formaggi di malga per concludere sono stati i piatti della serata presentati da Gunnar Cautero, abbinati al Nebbiolo Brut di Caven, al Sassella Alisio 2013 Nera e all’Inferno Riserva Al Carmine di Nera 2011.

Invece, dalle Valli del Natisone, la tipica torta Gubana, a base di pasta dolce lievitata, con un ripieno di noci, uvetta, pinoli, zucchero, grappa, scorza grattugiata di limone, dalla forma a chiocciola, tradizionalmente preparata nei periodi di Festa.

Una serata piacevolissima, dove è stata fatta della buona informazione, andando a scoprire in profondità dei territori di montagna e di confine, che anche nel 2019 verranno valorizzati dai giornalisti dell’Italia del Gusto.

Alessio Dalla Barba

Photo Credits by Endstart Photo

(Visited 22 times, 1 visits today)