QC Terme porta l’arte sulle piste di Courmayeur Mont Blanc: Il portale dell’aQCua

 

Il portale dell’aQCua: dal 1 febbraio 2018 QC Terme porta l’arte sulle piste
di Courmayeur Mont Blanc.
L’opera d’arte naturale incontra l’arte contemporanea dando vita all’opera artistica più alta d’Italia.
Il progetto portale dell’aQCua è un’installazione di design che nasce con l’obiettivo di comunicare i
valori del marchio QC Terme attraverso l’arte. Si tratta di un’opera dedicata all’acqua in metallo
specchiato animata da luci. La sua direzione artistica è stata affidata a Matteo Ragni – designer di
fama internazionale e vincitore di due premi Compasso d’Oro – che, all’attività principale affianca
quella di docente in diverse università internazionali, di art director e architetto.
“Quando QC Terme mi ha chiesto di progettare un’installazione per celebrare il rapporto tra uomo e
acqua, ho da subito immaginato una piccola opera architettonica che enfatizzasse questa simbiosi.
Un portale costituito da archi in metallo specchiante dove il paesaggio potesse fondersi e integrarsi
in un gioco di immaginifica sovrapposizione tra la propria figura e l’ambiente naturale. Sono le luci ad
aumentare l’esperienza sensoriale che riporta al clima rilassante delle terme. Il portale dell’aQCua
diviene portatore di valori e testimone di uno stato di benessere totale, pur in una cornice spiazzante
come la cima di una montagna. E quale cornice migliore di Courmayeur Mont Blanc?”
Matteo Ragni
Dal 1 febbraio 2018 al 20 marzo 2018, per tutta la stagione sciistica, il portale sarà esposto sulle piste
di Courmayeur, dando il via al primo fenomeno di Snow Art del mondo. Un nuovo modo di
comunicare e sorprendere, inserendo un’installazione artistica nel contesto alpino per eccellenza, la
skiarea Courmayeur Mont Blanc, il tetto d’Europa. Raggiungibile solo sugli sci, il portale sar
posizionato in una cornice panoramica e scenografica unica al mondo e specchierà le cime del
Monte Bianco creando un effetto spettacolare ad una quota di 2024 m s.l.m. Il sito è in sommità del
crinale sud-ovest del Mont Chetif che divide la conca del Checrouit dalla Val Veny in corrispondenza
della località Courba Dzeleuna, poco più a valle dell’arrivo dell’omonima seggiovia, proprio dove un
tempo sorgeva una piscina, come a sottolineare il suo legame con l’acqua.
“Courmayeur è incastonata in un reale e naturale museo a cielo aperto, unico al mondo, tra cime
maestose e una natura che rinfranca ed emana bellezza ovunque. In questo contesto si inserisce
quest’opera, un portale che fa sintesi del rapporto tra uomo e natura e che arricchisce questo
patrimonio. Protagonista è l’acqua, ovunque, nelle sue diverse forme, nei suoi significati. Siamo
dunque lieti che ancora una volta Courmayeur diventi luogo di sperimentazione, di anteprime
assolute e soprattutto un luogo di arte grazie a questo progetto che abbiamo accolto con piacere.”
Stefano Miserocchi, Sindaco di Courmayeur
“Crediamo nell’unicità di ciò che abbiamo, il Monte Bianco non è solo la vetta più alta d’Europa, ma
un’importante meraviglia naturale unica al mondo. L’idea della Snow Art è proprio quella di dare vita
a qualcosa di straordinario, unendo l’opera d’arte della natura a quella dell’uomo. Abbiamo
accolto il portale dell’aQCua con grande entusiasmo proprio perché, oltre al suo valore artistico,
racchiude in sé gli stessi valori di un luogo altrettanto importante per il nostro territorio, le Terme di Pré
Saint Didier del Gruppo QC Terme.”
Gioachino Gobbi, Presidente Courmayeur Mont Blanc Funivie
IL MANIFESTO DELL’OPERA
Celebrare il proprio lavoro. Il desiderio di entrare in una relazione ancora più profonda con il territorio
intorno a noi e chi lo vive. Dialogo. Per condividere qualcosa di concreto con chi qui abita, vive, è di
passaggio. Essere compresi. E poche cose sono facili da comprendere quanto l’acqua. Un ritorno al
liquido che per prima cosa ogni essere umano ha conosciuto, ad uno spazio intimo in cui ritrovare,
nella pace, lo sguardo curioso di chi  passa. In questo spazio celebriamo accoglienza, cura,
protezione del corpo e dei pensieri. Le terme sono questo, da sempre.
“Il futuro del benessere è l’arte. Il portale dell’aQCua ne è un esempio, ed è in questo spirito di
apertura all’arte, in cui non c’è volontà di fare riferimento solo a se stessi o al marchio, che il progetto
per un’installazione è innanzitutto una presenza generosa, che offre sorpresa, che si lascia
attraversare e coprire dai più diversi significati che le persone vorranno dargli.”
Andrea Quadrio Curzio, Amministratore Delegato QC Terme
LA DESCRIZIONE
Il portale è un’installazione in metallo specchiato composta da americane in alluminio che vengono
tamponate da pannelli con finitura a specchio. I pannelli riproducono degli archi che conducono il
visitatore verso un portale composto da una parete d’acqua (un contenitore in plexiglass contiene
dell’acqua che crea un gioco di bolle).

(Visited 104 times, 1 visits today)