Salone del Mobile Il SaloneSatellite compie 20 anni


Dal 1998 il SaloneSatellite è il trampolino di lancio internazionale dei giovani under 35 e
punto di incontro tra i giovani e gli imprenditori del settore arredo. Appuntamento con la
20a edizione dedicata più che mai al design, e celebrata con dei pezzi di design realizzati
ad hoc e una grande mostra in città.
Festa grande per il SaloneSatellite che il prossimo aprile compie 20 anni: un pedigree
ineccepibile – insignito nel 2014 del Compasso d’Oro alla carriera – e una ricca storia:
oltre 10.000 i giovani che sono passati tra le sue fila, molti divenuti designer acclamati a
livello globale – dai francesi Matali Crasset e Patrick Jouin, ai finlandesi Harri Koskinen e
Ilkka Suppanen, ai giapponesi Tomoko Azumi e Nendo, agli americani Sean Yoo e Cory
Grosser, alle svedesi Front e Johan Lindstén, al belga Xavier Lust, al norvegese Daniel
Rybakken, all’indiano Satyendra Pakhalé, all’argentino Federico Churba e agli italiani
Lorenzo Damiani, Tommaso Nani, Cristina Celestino e Francesca Lanzavecchia solo per
citarne alcuni – oltre a 270 scuole internazionali di design tra le più prestigiose.
Allestito nei padiglioni 22-24 e con ingresso libero anche al pubblico da Cargo 5, e per
chi è invece già all’interno del quartiere fieristico attraversando Workplace3.0, la biennale
dedicata agli ambienti di lavoro con cui condivide gli stessi padiglioni, il SaloneSatellite si
svolgerà dal 4 al 9 aprile presso Fiera Milano a Rho in concomitanza con il Salone
Internazionale del Mobile, il Salone Internazionale del Complemento, Euroluce e, come
anticipato, Workplace3.0.
Come ogni anno l’allestimento della manifestazione nonché alcuni dei progetti dei giovani
designer seguiranno il tema prescelto che, per questa edizione, è “DESIGN is…?”: una
domanda aperta, attuale e cruciale. Non chiede risposte ma apre a nuove riflessioni sul
valore dei processi e dei progetti: un invito, dunque, a misurarsi sulla capacità di ascolto
e dialogo con un pubblico sempre più maturo, attento a nuove esigenze, sollecitato dai
traguardi della ricerca di nuove soluzioni, tangibili e intangibili, individuali e collettive, in
grado di restituirci un futuro migliore. Anche nell’abitare.
Il progresso tecnologico e l’evoluzione del web, negli ultimi anni, stanno ridefinendo i
paradigmi della progettazione, aprendo al design nuovi campi di azione: dalla ricerca
avanzata sui materiali al design delle interfacce, dal design di servizi alla prototipazione
rapida. In questo scenario complesso e multiforme, l’industrial design guarda al futuro,
cercando di rispondere a nuovi bisogni e desideri, in un dialogo costante con un mondo
in trasformazione.
I progetti dei circa 650 giovani designer che parteciperanno da tutto il mondo sono stati
selezionati lo scorso ottobre da un prestigioso Comitato di Selezione, composto da
personalità di rilievo internazionale nel mondo del design, della progettazione e della
produzione: Aldo Cibic, Architetto/Designer; Beppe Finessi, Critico di Design; Corinne
Julius, Giornalista, London Evening Standart, Homes & Property, Blueprint, BBC Front
Row; Davide Groppi, Architetto/Designer – CEO Davide Groppi SRL; Francesca Taroni,
Giornalista, Living (RCS); Giovanni Anzani, Amministratore Delegato Poliform SpA: Matteo
Thun, Architetto/Designer; Michael Erlhoff, Professore, Hochschule für Bildende Künste
Braunschweig (HBK); Paolo Ulian, Designer; Terry Dwan, Architetto/Designer e Marva
Griffin, Fondatrice e Curatrice del SaloneSatellite.
8a edizione invece per il concorso SaloneSatellite Award che favorisce i contatti mirati tra
gli under 35 e le aziende espositrici al Salone del Mobile.Milano. Una Giuria, anch’essa
composta da personalità di spicco nel mondo del progetto, con la presidenza di Paola
Antonelli, Senior Curator, Architecture & Design-Director, Research & Development del
MoMA di New York, sceglierà i 3 progetti migliori e ai loro designer verrà consegnato un
gettone di presenza. Ai vincitori si garantirà anche un servizio di consulenza e ufficio
stampa, al fine di garantire la massima diffusione del prodotto vincitore.
I 20 anni del SaloneSatellite vengono festeggiati con una speciale edizione di pezzi fatti
disegnare appositamente per l’occasione da affermati designer internazionali che hanno
come minimo comun denominatore il debutto della loro carriera nelle varie edizioni del
SaloneSatellite. Alcuni pezzi saranno autoprodotti dai designer stessi, altri invece saranno
presentati e commercializzati dalle aziende presenti al Salone del Mobile.Milano.
L’insieme dei pezzi andrà a formare la Collezione SaloneSatellite 20 anni che sar
esposta nei padiglioni 22-24 del SaloneSatellite dal 4 al 9 aprile.
I festeggiamenti del compleanno del SaloneSatellite continuano in città presso la Fabbrica
del Vapore dove una grande mostra antologica, a cura di Beppe Finessi, intitolata
SALONESATELLITE. 20 anni di nuova creatività presenta un’antologia di pezzi entrati in
produzione.
“Rileggere i vent’anni del SaloneSatellite”, afferma l’architetto Finessi “Vuol dire
incontrare molti dei protagonisti del design di oggi, che proprio al SaloneSatellite sono
nati e cresciuti. E che qui hanno trovato il primo momento di ascolto e confronto.
Emoziona rivedere la qualità del loro lavoro, ma impressiona considerare anche il loro
numero: sono più di 100 gli autori che si sono affermati e sono oggi progettisti
riconosciuti per la loro autorialità, personalità e originalità. E così scorrere l’elenco dei
partecipanti di questi 20 anni vuol dire fare proprio un dizionario imprescindibile della
storia della creatività di questo nuovo terzo millennio”.
La mostra è una sorta di capitolo due di quella fatta nel 2007, intitolata Avverati. Progetti
dal SaloneSatellite alla produzione, anch’essa curata dallo stesso architetto Finessi: una
carrellata di alcune centinaia di prodotti che presentati durante le venti edizioni del
SaloneSatellite come prototipi e poi entrati nel mercato, tra i cataloghi di aziende
prestigiose e di grande diffusione, e altre realtà produttive di particolare significato.
Alcuni dei progetti di questi vent’anni sono diventati prodotti di successo, altri addirittura
icone di questa nuova stagione del design, altri hanno ricevuto prestigiosi premi e
riconoscimenti, altri ancora sono entrati nei musei di design più importanti.

(Visited 26 times, 1 visits today)