A TALK WITH ALEJANDRO ARAVENA

Alejandro-Aravena-photo-credit-Cristobal-Palma

LUNEDì 18 LUGLIO ORE 18.00

Milano Design Film Festival introduce A Talk with Alejandro Aravena.
L’architettura come opportunità per migliorare la vita delle persone.

È certamente un onore avere Alejandro Aravena a Milano. Un onore, ma soprattutto uno stimolo per i cittadini, le istituzioni, i progettisti e in particolare per gli studenti che dal suo esempio potranno trarre spunti importanti per fare architettura in maniera più consapevole” dicono le curatrici di Milano Design Film Festival che insieme alla Triennale di Milano hanno invitato a Milano il Pritzker 2016, direttore della 15a Mostra Internazionale di Architettura di Venezia. “L’invito ad Aravena – continuano Porzia Bergamasco, Antonella Dedini e Silvia Robertazzi – è stato sollecitato anche dalla cospicua presenza di video che documentano i progetti esposti alla Biennale di Venezia. Un media che si sta affermando sempre più per la sua immediata capacità comunicativa”.

La Triennale di Milano è orgogliosa di rinnovare la sinergia con la Biennale di Venezia, ospitando per la seconda volta Alejandro Aravena, che partecipò nel 2008 alla mostra Casa per tutti. L’intervento del grande architetto cileno, una figura di assoluto rilievo internazionale, che si inserisce nel palinsesto della XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, ci permette un’ulteriore riflessione sull’architettura contemporanea e sulle sue concrete possibilità di migliorare la qualità del nostro quotidiano”, dichiara il Presidente della Triennale di Milano, Claudio De Albertis.

In occasione della presentazione delle linee guida della Biennale dal tema Reporting from the front, l’architetto cileno, fondatore dello studio Elemental, ha avuto modo di affermare: “Il concetto di qualità della vita si estende dai bisogni fisici primari alle dimensioni più astratte della condizione umana. Ne consegue che migliorare la qualità dell’ambiente edificato è una sfida che va combattuta su molti fronti, dal garantire standard di vita pratici e concreti all’interpretare e realizzare desideri umani, dal rispettare il singolo individuo al prendersi cura del bene comune, dall’accogliere lo svolgimento delle attività quotidiane al favorire l’espansione delle frontiere della civilizzazione”.Milano Design Film Festival ha chiesto ad Aravena di approfondire queste tematiche e di estendere la riflessione alla situazione delle periferie europee, oggi teatro di importanti criticità a causa anche delle forti e imponenti migrazioni. 

Seguendo l’approccio teorico e progettuale di Aravena e del suo studio Elemental, all’incontro è richiesta la partecipazione e il coinvolgimento diretto del pubblico. Per questo dal sito di Milano Design Film Festival (milanodesignfilmfestival.com) oppure via email (info@milanodesignfilmfestival.com) è possibile inviare le domande che saranno riportate ad Alejandro Aravena, da Silvia Robertazzi, Antonella Dedini e Carlotta de Bevilacqua.

Per alimentare il dibattito, MDFF con Micropunta ha inoltre realizzato un breve video di 10’ a cura di Porzia Bergamasco, Cuts on suburbs (Tagli di periferie). “Partendo dagli ultimi eventi di Calais, passando dal caso positivo del gruppo di lavoro G124 del Senatore a vita architetto Renzo Piano sulla trasformazione delle periferie” – afferma Porzia Bergamasco – “il montaggio tocca i temi più scottanti che riguardano le città contemporanee. Dalle promesse non mantenute della visione modernista del Secondo dopoguerra, alle ragioni finanziarie dell’epoca contemporanea, fino ai grandi progetti esclusivi, fruibili per pochi. Nelle voci dei cittadini, fra disagio ed emarginazione, leggiamo la richiesta di un’abitabilità dignitosa che possa rispondere alla spinta della globalizzazione, alla pressione dell’immigrazione e, soprattutto, al diritto di avere una casa.

L’appuntamento è un fuori programma che va ad arricchire l’offerta di dibattiti e delle manifestazioni organizzate per la XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, 21th Century. Design After Design.

Il progetto è ideato e sostenuto da Milano Design Film Festival con il contributo della Triennale di Milano e Ilva.

Supportano l’evento Carlotta de Bevilacqua ed Ernesto Gismondi di Artemide.

Media Partner della serata Icon Design.

Tutti i professionisti iscritti all’Ordine degli Architetti, P.P.C. della Provincia di Milano, hanno la possibilità di ricevere 2 CFP.

Promozione speciale:
La Biennale di Venezia e la Triennale di Milano.

È possibile acquistare un biglietto ridotto combinato per visitare entrambe le Esposizioni a prezzo agevolato.
Al costo di € 33 si potrà visitare la XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano 21st Century. Design After Design, aperta fino al 12 settembre e la 15a Mostra Internazionale di Architettura Reporting from the Front, curata da Alejandro Aravena nelle due sedi dei Giardini e dell’Arsenale a Venezia aperta fino al 27 novembre.
Il biglietto sarà acquistabile online con prevendita su entrambe i siti labiennale.org e triennale.org oppure presso le biglietterie di mostra a Venezia e a Milano.

Biografia

Alejandro Aravena, 48 anni, ha conseguito la laurea in Architettura presso l’Università Cattolica del Cile nel 1992 e ha fondato il suo primo studio nel 1994.

È titolare dello studio Elemental dal 2001, insieme con Gonzalo Arteaga, Juan Cerda, Victor Oddó e Diego Torre dirige uno studio – come si legge nella presentazione online – impegnato in progetti di pubblico interesse a forte impatto sociale, che si impegna a far convergere le necessità di utenti e della pubblica amministrazione.

Elemental – vincitore del Leone d’Argento per promettenti giovani architetti alla 11a Mostra Internazionale di Architettura/La Biennale di Venezia – ha ampliato il proprio campo d’azione verso una vasta gamma di infrastrutture, spazi pubblici ed edifici pubblici che usano la città come scorciatoia verso l’uguaglianza: il Metropolitan Promenade e il Children’s Park di Santiago, la ricostruzione di Costitución dopo il terremoto del 2010, la riprogettazione della città di rame minerario di Calama o l’intervento della Regione di Choapa per la compagnia mineraria Pelambres.

Tra i più famosi progetti di Aravena ci sono l’UC Innovation Center dell’Università di Santiago, le Torri Siamesi e la Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica del Cile: tutti e tre gli edifici sono a Santiago del Cile.

Nel 2008 ha partecipato alla mostra della Triennale di Milano Casa per tutti con il prototipo abitativo “ELEMENTAL”.

Nel 2012 la casa editrice Hatje-Cantz (Berlino) ha pubblicato la prima monografia di Elemental dedicata ai progetti per l’edilizia sociale: Incremental Housing and Participatory Design Manual.

www.triennale.org

 

(Visited 26 times, 1 visits today)