TRENORD PER MANTOVA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2016

trenord-1-1868

«VA’ DOVE TI PORTA IL TRENO»

 TRENORD PER MANTOVA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2016

Guide culturali sui treni per Mantova

e biglietti speciali per viaggiare in giornata e nel weekend

L’esperienza di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016 comincia dal viaggio in treno: è stato annunciato oggi il piano di iniziative straordinarie di Trenord che, oltre a una ricca offerta di biglietti speciali e sconti su ingressi e pernottamenti, prevede anche la presenza di guide culturali che, a bordo dei convogli della domenica per Mantova, daranno consigli e suggerimenti sulle manifestazioni in corso e su come vivere al meglio una giornata alla scoperta della città dei Gonzaga.

L’annuncio del piano è stato dato durante la conferenza stampa a cui hanno partecipato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, il sindaco di Mantova Mattia Palazzi e l’amministratore delegato di Trenord Cinzia Farisè. Nel corso dell’evento è stato presentato inoltre uno dei treni Vivalto di seconda generazione, con locomotiva e porte allestite con la campagna “Va’ dove ti porta il treno” che condurrà i visitatori direttamente a Mantova.

Il piano si colloca tra le iniziative di Regione Lombardia per Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016 ed è frutto di un accordo tra il Comune di Mantova e Trenord, che si conferma così nel ruolo di protagonista nella promozione della mobilità sostenibile e del treno come mezzo comodo, rapido e economico.

I visitatori potranno fare esperienza di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016 a partire dal viaggio a bordo di una delle 20 corse giornaliere da e per Mantova della linea Milano-Lodi-Cremona-Mantova. In particolare da Milano Centrale alla mattina si può partire, sette giorni su sette, alle 6.20; 8.20; 10.20 e 12.20.  Mentre al ritorno, da Mantova si può scegliere tra le corse in partenza alle 16.50, 18.50 e 20.50. Da luglio inoltre, per chi viaggerà di domenica il divertimento comincerà già in treno, con le guide culturali che accompagneranno i viaggiatori sulla corsa in partenza da Milano Centrale a Mantova alle ore 10.20.

Per chi arriva da fuori Milano le principali stazioni di interscambio saranno Milano Rogoredo per i viaggiatori provenienti da Pavia, Brianza, Saronno e Cremona per i viaggiatori provenienti da Treviglio, Brescia e Piadena.

In giornata o per il weekend: promozioni per studenti, famiglie e gruppi

Biglietto a/r da Milano in giornata. Da Milano la tariffa standard di andata/ritorno per raggiungere Mantova in treno è di soli 23 euro

Biglietti speciali under 26 a/r nel weekend. È possibile acquistare un biglietto speciale andata/ritorno che vale 48 ore nel week end per raggiungere Mantova da tutte stazioni della Lombardia dedicato ai ragazzi tra i 14 e i 26 anni a soli 20 euro

Biglietti speciali per le famiglie a/r nel weekend. È disponibile anche un biglietto speciale andata/ritorno da tutte le stazioni della Lombardia per le famiglie composte da 2 adulti e bambini/ragazzi di età compresa tra i 4 e i 14 anni, valido per 48 ore nel weekend a soli 46 euro.

Tariffe speciali per scuole e gruppi. I gruppi di almeno 10 persone, comprese le scolaresche, potranno usufruire di speciali tariffe ferroviarie. I gruppi potranno raggiungere Mantova da tutta la Lombardia con uno sconto del 20%, per le persone di età superiore ai 14 anni, e del 50% sul biglietto, per i bambini e i ragazzi di età compresa fra i 4 e i 13 anni compiuti. Per usufruire delle “Offerte Gruppi” è necessaria la prenotazione, da effettuare con un anticipo di almeno 5 giorni lavorativi sulla data prevista del viaggio. Tutti i dettagli sulle modalità di richiesta e sugli sconti applicati saranno disponibili al link www.trenord.it/gruppi.

Tutti i titoli di viaggio saranno acquistabili nelle biglietterie, nei punti vendita e nei distributori automatici Trenord e Trenitalia e online tramite l’e-Store e la App Trenord. Maggiori informazioni sul sito Trenord.it.

Sconti speciali per visitare Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016

Sconti per ingresso a Musei e Monumenti. I clienti Trenord che presenteranno il proprio biglietto ordinario con destinazione Mantova o l’abbonamento, anche integrato, in corso di validità alle biglietterie dei musei e monumenti civici gestiti dal Comune di Mantova (Palazzo Te, Palazzo di San Sebastiano, Chiesa di San Sebastiano, Teatro Bibiena, Palazzo della Ragione) potranno godere di sconti speciali sull’ingresso fino al 50%.

Sconti sul pernottamento a Mantova. Raggiungere Mantova in treno sarà ancora più conveniente per coloro che acquisteranno i propri titoli di viaggio online tramite e-Store e App Trenord, grazie agli sconti speciali sul pernottamento negli alberghi Mantova Holiday e Hotel Casa Poli.

Offerta Free Time Giromincio. L’offerta Free Time Giromincio è un pacchetto speciale che comprende il biglietto di andata/ritorno da Mantova e il biglietto per la navigazione del fiume Mincio a soli 15 euro per i bambini di età compresa tra i 4 e i 13 anni e a soli 22 euro per gli adulti. Inoltre, coloro che usufruiscono della promozione hanno diritto al pranzo con menù tipico a partire da 19 euro presso uno dei ristoranti convenzionati nel centro storico di Mantova. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Trenord.it (Trenord Free Time).

Per animare il tempo del viaggio sono allo studio iniziative culturali, tra cui un progetto di bookcrossing nel mese di settembre, in occasione di Festivaletteratura 2016.

 

Tantissime sorprese per tutti e una grandissima offerta culturale.

Il centro storico della città si presenta come un vero e proprio laboratorio artistico e creativo, un polo aperto e sostenibile di innovazione e coinvolgimento di cittadini e visitatori che, passeggiando nelle piazze e tra i monumenti, potranno ammirare opere site-specific ideate appositamente per la città da grandi artisti, come quella che Idetoshi Nagasawa, uno dei principali artefici dell’arte del Novecento, realizzerà per Piazza Castello (27 maggio-27 giugno) o quella selezionata dalla giuria presieduta dal curatore di fama internazionale Hans Ulrich Obrist per i giardini del Castello di San Giorgio. In luglio prenderà vita sul Lago Inferiore l’Arcipelago di Ocno di Joseph Grima, un arcipelago mobile di isole fatte di materiali sostenibili e di riciclo, ma anche un progetto site-specific concettuale che coinvolgerà i cittadini in una serie di laboratori partecipati.

E ancora: in corso fino al 26 giugno nelle Fruttiere di Palazzo Te l’allestimento artistico Quadri da un’esposizione: Stefano Arienti, uno dei più importanti artisti contemporanei, firma un’installazione con quasi 300 opere di artisti mantovani del Novecento; l’11 giugno inaugurerà sempre a Palazzo Te la prima tappa di Un sogno fatto a Mantova, progetto espositivo strutturato in due stazioni, ideato da Cristiana Collu e curato da Saretto Cincinelli: artisti internazionali ideeranno interventi di forte impatto visivo, in interazione con la struttura architettonica rinascimentale che li ospita.

Nel palinsesto di Palazzo Ducale, a giugno, la mostra Sonia Costantini/Josef Schwaiger – Cromospazio e l’esposizione di design Abitare Gonzaga 2016; a ottobre (oltre alla mostra dedicata ad Albrecht Dürer) è in cantiere un progetto speciale per i bambini: uno spazio magico e unico al mondo, un appartamento composto da piccoli ambienti che, per la loro ridotta dimensione, si diceva fossero abitati dai nani di corte e che permetterà ai piccoli di immergersi in modo ludico nella storia dei Gonzaga.

Oltre alle numerosissime mostre e progetti d’arte, la città sarà animata anche da eventi unici: il pioniere della musica ambientale Brian Eno, che ha trasformato il linguaggio del suono degli ultimi trent’anni, sarà a Palazzo Te il 25 e 26 giugno con un’installazione luminosa e sonora, un’opera d’arte spaziale che esplora il rapporto tra ambiente e composizione musicale.

Sempre a Palazzo Te il 21 e 22 luglio prenderà vita una performance inedita: La cittadinanza del corpo a cura di Virgilio Sieni, coreografo e direttore della Biennale Danza 2016, che vedrà impegnati insieme, in azioni coreografiche, cittadini comuni e danzatori professionisti.

Con l’arrivo della bella stagione i turisti potranno godere della bellezza e dell’atmosfera magica delle piazze del centro storico, animate da spettacoli imperdibili, tra i quali: l’anteprima assoluta di Dall’inferno al paradiso (i viaggi dell’anima), con le meravigliose coreografie visionarie della NoGravity Dance Company di Emiliano Pellisari (21 maggio, Piazza Sordello); Le desiate acque di Claudio Monteverdi, crociera musicale sul Po da Cremona, a Mantova (con approdo il 3 giugno a Palazzo Ducale), a Venezia (Monteverdi Festival 2016); la prima Festa dei 1000 Giovani per la Nuova Musica (18 giugno) che vedrà mille giovani musicisti emergenti, rappresentanti di stili e generi differenti e provenienti da ogni parte d’Italia, animare il centro della città con esibizioni originali e inedite; i concerti della rassegna Arte&Musica, tra cui Niccolò Fabi (14 luglio, Piazza Castello), Franco Battiato e Alice (22 luglio, Piazza Sordello), Elio e le storie tese (28 luglio, Piazza Sordello), Ezio Bosso (30 luglio, Piazza Sordello) e gli Stadio (1 settembre, Piazza Castello).

Non mancano appuntamenti per gli amanti della natura: anche per loro il treno costituisce un mezzo di spostamento molto vantaggioso.

Il progetto “Va’ dove ti porta il treno” propone uno speciale biglietto di andata e ritorno per Mantova – con inclusa navigazione su un battello sul Mincio – un’occasione unica per godere della rassegna “I Volti della natura in città” organizzata dal Parco del Mincio: 40 escursioni, dalla primavera all’autunno, che celebrano la forte simbiosi della città con l’acqua e la natura; tra queste Madame Butterfly, omaggio ai fiori di loto, un’insolita crociera verso l’isola galleggiante dei fior di loto (16 luglio) e Clic e pennello, che invita appassionati di pittura e fotografia a immortalare lo skyline della città, per presentare poi le loro opere in una mostra estemporanea (5 giugno).

Ulteriori vantaggi per esplorare senza limiti la città sono offerti ai turisti anche dalla Mantova card, pensata appositamente per Mantova Capitale (20 €, valida 72 ore), che garantisce l’accesso a ben 15 musei di Mantova e Sabbioneta, l’utilizzo di bus e bici pubbliche e offre scontistiche in ristoranti e hotel.

Inoltre, scaricando la app Mantova, una delle componenti della piattaforma tecnologica ideata per l’anno del titolo, visitatori e cittadini potranno ricevere informazioni utili e sempre aggiornate.

Tutte le informazioni relative all’offerta Trenord su trenord.it/it/free-time/mantova-2016

Programma di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016: www.mantova2016.it

 

(Visited 32 times, 1 visits today)