OBIETTIVO AMBIGUO DI FERDINANDO SCIANNA MAXXI ROMA

a53449eb-9b05-418a-9c66-33b1b95e4854
IN PAROLE

Tre appuntamenti tra fotografia e scrittura

con Teju Cole, Goffredo Fofi, Emiliano Morreale, Davide Sapienza, Ferdinando Scianna, Lorenzo Pavolini

4 marzo, 30 marzo e 26 aprile ore 18.30

Auditorium del MAXXI | Ingresso libero fino ad esaurimento posti

www.fondazionemaxxi.it | www.contrastobooks.com

#MAXXIInParole

Tre libri per tre incontri, per creare nuovi spunti di riflessione sulla fotografia.
A partire dal 4 marzo IN PAROLE. Tre appuntamenti tra fotografie e scrittura, darà al pubblico la possibilità di ascoltare dalla voce degli autori, suggestioni, storie e esperienze legate alla pubblicazione di tre volumi della collana In Parole edita da Contrasto: Obiettivo ambiguo di Ferdinando Scianna, Le strade dell’uomo di Jack London e Punto d’ombra di Teju Cole (in uscita ad aprile 2016).
La collana In Parole unisce i testi alla fotografia utilizzando le parole come cornice alle immagini, come mezzo di analisi capace di darne una rappresentazione anche testuale. Un accostamento che crea un parallelismo tra fotografia e testo che ha così la forza di enfatizzare il valore iconografico del prodotto artistico e allo stesso tempo  di dare voce al pensiero degli artisti.

Realizzato in collaborazione con Contrasto, IN PAROLE prende il via venerdì 4 marzo alle ore 18.30 (Auditorium del MAXXI | ingresso libero fino a esaurimento posti) con il fotografo Ferdinando Scianna, che insieme aEmiliano Morreale presenta il suo libro Obiettivo Ambiguo.

Pubblicato per la prima volta nel 2001 e ormai fuori catalogo da anni, Obiettivo ambiguo è diventato negli anni un classico, un raro esempio di osservazione attiva nei confronti di autori, progetti editoriali, mostre, consuetudini e teorie nel campo della fotografia. In questo libro, che in questa ultima edizione presenta nuovi saggi, ricorrono “tematiche e piccole ossessioni” di Ferdinando Scianna.
Il dialogo tra il fotografo e Emiliano Morreale sarà quindi l’occasione per proporre una maniera di pensare la fotografia come riflessione sulla vita, sulla storia, le estetiche, le idee.

IN PAROLE prosegue il 30 marzo con un approfondimento sul libro di Jack London Le strade dell’uomo (a cura di Alessia Tagliaventi) con Davide Sapienza, autore della introduzione, e Lorenzo Pavolini di Radio 3. Ultimo appuntamento il 26 aprile con la straordinaria partecipazione di Teju Cole che racconterà il suo libro Punto d’ombra in dialogo con Goffredo Fofi, direttore di Lo straniero.

L’intento di questo ciclo di incontri è quello di ricreare lo spirito della collana editoriale attraverso l’incontro diretto con l’autore e con personaggi del mondo della cultura capaci di offrire al pubblico spunti di riflessione, di raccontare grandi protagonisti, di svelare storie poco note come la grande avventura fotografica di Jack London, o presentare novità assolute come il caso di Teju Cole, apprezzato scrittore statunitense che per la prima volta pubblica un libro di fotografia.

PROGRAMMA
4 marzo ore 18.30 OBIETTIVO AMBIGUO DI FERDINANDO SCIANNA con l’autore e Emiliano Morreale
30 marzo ore 18.30 LE STRADE DELL’UOMO DI JACK LONDON con Lorenzo Pavolini e Davide Sapienza
26 aprile ore 18.30 | PUNTO D’OMBRA DI TEJU COLE con l’autore e Goffredo Fofi

SCHEDA OBIETTIVO AMBIGUO

Il libro, ormai fuori catalogo da tempo, è presentato da Contrasto in una nuova edizione riveduta e aggiornata con nuovi testi e arricchita da fotografie. Si tratta del terzo volume firmato dal grande fotografo e narratore per la collana In Parole, dopo il successo di Ti mangio con gli occhi e Visti&Scritti.
Il titolo si riferisce alle rubriche giornalistiche che il fotografo ha curato nel corso degli anni su «L’Europeo», «Photo», «Quinzaine littérarie», «Per Lui, Lei» e in «La Domenica del Sole 24 ore» e da molti altri interventi da cui sono stati selezionati i testi. In questi scritti, raccolti per la prima volta in volume nel 2001, ricorrono “tematiche e piccole ossessioni” di Ferdinando Scianna. Una maniera di pensare la fotografia come riflessione sulla vita, sulla storia, le estetiche, le idee. Nel tempo, Obiettivo ambiguo è diventato a suo modo un classico, un raro esempio di osservazione attiva nei confronti di autori, progetti editoriali, mostre, consuetudini e teorie nel campo della fotografia.
Il volume è suddiviso in due sezioni: Piccole polemiche sui massimi sistemi e La fotografia è i fotografi. La prima parte è dedicata ad argomenti “scottanti”, quali realtà e rappresentazione, testimonianza e memoria storica, artigianalità o artisticità, etica ed estetica. Ma in questa parte Scianna affronta anche temi minori, non certo trascurabili, quali la moda, la costruzione di una star, la rivisitazione di un topos fotografico o la ritualità della fotografia di massa. In Piccole polemiche sui massimi sistemi troviamo anche excursus sulle malefatte della fotografia, strumentalizzata dai vari poteri, e sulle responsabilità dei suoi operatori. La seconda sezione, La fotografia è i fotografi, è costituita da una ricca antologia di approfondimenti su singoli personaggi più o meno grandi (da August Sander a Richard Avedon, da Henri Cartier-Bresson a Francesco Cito, Francesca Woodman, Oliviero Toscani, Gianni Berengo Gardin e molti altri ancora) il cui lavoro è raccontato spesso con entusiasmo, e talora con riserve non troppo velate.
In Obiettivo ambiguo emerge ancora una volta l’abilità che Scianna ha di comunicare in maniera palpabile come la fotografia non sia “un modo” di vedere, ma proprio “il suo modo” di sentire il mondo e la vita. Con una scrittura discorsiva, ricca di riferimenti culturali e umani, l’autore ci conduce attraverso il proprio mondo, fatto di fotografia, di passione personale e di grande vis polemica.

DATI TECNICI LIBRO

FORMATO: 16×22,4 cm
CONFEZIONE: cartonato dorso telato
FOTOGRAFIE: 43 in b/n e a colori
PAGINE: 384
PREZZO: 24,90 euro

(Visited 20 times, 1 visits today)