TUTELA DELLE ECCELLENZE, PASSAGGIO DEL TESTIMONE DA EXPO A GOURMARTE

Foto0587  IMG_4726 IMG_4732 IMG_4731IMG_4736

Presentata la quarta edizione della kermesse dedicata ai migliori artigiani lombardi del gusto

“In una regione come la Lombardia, che negli ultimi sei mesi è stata la capitale internazionale dell’agricoltura e dei cibi del mondo, ritengo che GourmArte possa raccogliere il testimone di Expo su un aspetto fondamentale per il nostro territorio, ovvero quello della tutela dei prodotti tipici. Un tema particolarmente sentito dal sottoscritto, dal Presidente della Lombardia Roberto Maroni e da una fliera che – grazie a un tessuto di oltre 47mila imprese agricole – fornisce materie prime di qualità esportate in tutto il mondo”.

Con queste parole l’Assessore all’Agricoltura di Regione Lombardia Gianni Fava ha aperto la presentazione della quarta edizione della kermesse dedicata alle eccellenze enogastronomiche lombarde, che dal 28 al 30 novembre prossimi aprirà i battenti della Fiera di Bergamo ad esperti e appassionati del settore e a tutti coloro che a tavola ricercano innanzitutto la qualità Made in Italy. “Se il Made in Italy è così ricercato nel mondo – ha aggiunto l’Assessore – penso che una buona parte del merito sia anche della Lombardia, che sviluppa una produzione lorda vendibile di 13,3 miliardi di euro e ben venga, in questa fase di diffcoltà per le imprese agro-zootecniche, l’attivazione di un canale come GourmArte, rivolto ad operatori e appassionati del food, per la difesa della distintività dei prodotti!”.

Alla conferenza stampa di presentazione, svoltasi questa mattina a Palazzo Pirelli, sono intervenuti anche il Presidente dell’Ente Fiera Promoberg Ivan Rodeschini, il giornalista e critico enogastronomico che ha ideato la kermesse Elio Ghisalberti e alcuni partner di GourmArte: Consorzio di tutela del Franciacorta, Consorzio di tutela dei Vini di Valtellina, AIS (Associazione Italiana Sommelier) Lombardia, CHIC (Charming Italian Chef).

“Quattro anni fa – ha spiegato Rodeschini – abbiamo creduto nel progetto e oggi più che mai in Promoberg siamo convinti che l’enogastronomia sia uno strumento straordinario per la promozione e lo sviluppo dei nostri territori. In questo senso, GourmArte non è un appuntamento solo enogastronomico. GourmArte è anche Cultura e Storia. E’ conoscere le tante bellezze naturali della Lombardia; è il recuperare le antiche tradizioni non avendo paura di innovare continuamente. GourmArte è l’incontro con chi, ogni giorno, lavora la terra e i suoi prodotti per portare in tavola dei “tesori” che rendono la nostra vita più piacevole e saporita”.

Tra questi “tesori” anche l’esclusiva selezione di Vini di Valtellina e Franciacorta in degustazione nella grande Enoteca di GourmArte. “Il focus della manifestazione di promozione dei prodotti e del territorio lombardo – ha dichiarato il Vicepresidente del Consorzio per la tutela del Franciacorta Silvano Brescianini – è perfettamente in linea con gli obiettivi di Franciacorta. Il visitatore avrà la possibilità di gustare diverse tipologie di Franciacorta in abbinamento ai piatti più tipici della regione. Un momento importante per l’enogastronomia lombarda, per far conoscere al grande pubblico la qualità dei nostri vini e invitarlo a scoprire il nostro splendido territorio”.

Concorda il Presidente del Consorzio per la tutela dei Vini di Valtellina Mamete Prevostini: “A GourmArte l’alta cucina incontra le eccellenze di Lombardia e siamo onorati di essere stati invitati per il secondo anno consecutivo ad essere presenti nell’Enoteca di questa prestigiosa manifestazione insieme ai vini di Franciacorta. I vini di Valtellina hanno dimostrato una versatilità e una grande capacità di abbinamento verso piatti elaborati, creando sapori e sensazioni particolari. Crediamo che anche in questa seconda edizione possano stupire e distinguersi tra i vini rossi più interessanti del panorama enologico italiano”.

Insieme all’eccellenza dei prodotti in esposizione e alla ricchezza dell’Enoteca, il terzo asso vincente della manifestazione è rappresentato dal Ristorante, l’unico al mondo ad avere 24 chef, tra cui molte stelle del frmamento nazionale. “Prosegue la fruttuosa collaborazione con GourmArte, una manifestazione che ha tra i valori fondamentali la rappresentazione del meglio della fliera della ristorazione di qualità, proponendo prodotti frutto di lavorazioni artigianali che costituiscono, per la maggior parte, la materia prima utilizzata dai ristoranti di qualità che fanno parte del gruppo” ha dichiarato il Direttore dell’Associazione Charming Italian Chef Raffaele Geminiani, aggiungendo: “Ai nostri associati presenti nelle cucine del Ristorante GourmArte, insieme agli altri validissimi colleghi, spetta il compito di interpretare con il proprio gusto e il proprio bagaglio di esperienza, tradizione e creatività, le materie prime del territorio. Così come di far conoscere i sapori di altre cucine regionali, come ad esempio la Puglia, ospite dell’edizione di quest’anno, con l’obiettivo di far vivere ai visitatori un’esperienza sensoriale unica”.

Di poche parole invece l’ideatore di GourmArte Elio Ghisalberti, che ha preferito dare un assaggio in anteprima di quello che sarà la kermesse, guidando degustazioni di alcuni prodotti che saranno tra i grandi protagonisti di GourmArte 2015, quali i piatti preparati da Vittorio Fusari, il caviale di Calvisius, le mostarde di Fredo, il gelato di La Pasqualina di Almenno, i formaggi della Valtellina, i vini della Franciacorta e della Valtellina

L’appuntamento ora è in Fiera a Bergamo dal 28 al 30 novembre prossimi!

(Visited 13 times, 1 visits today)