ARTCURIAL | Artcurial continua la propria espansione a Monaco

 Il costante sviluppo di Artcurial a Monaco fa parte della strategia espansiva della casa d’aste. Il Principato è destinato a diventare il punto di riferimento per tutte le vendite di lusso di Artcurial. In quest’ottica, mentre celebra la decima stagione di vendite a Monaco, Artcurial è lieta di annunciare l’arrivo di Louise Grether nel ruolo di direttrice della nuova Artcurial SAM (Société Anonyme Monégasque). Inoltre, per venire incontro alle esigenze della propria clientela, la casa d’aste terrà ogni anno una seconda settimana di prestigiose vendite. Le aste della stagione estiva saranno ora precedute da quelle della stagione invernale, a partire da gennaio 2016.
«Dopo 10 anni di vendite nel Principato con più d 10.000 oggetti battuti all’asta, stabilirci permanentemente a Monaco è una conseguenza naturale. Il Principato è un posto unico, che incoraggia l’espansione di Artcurial; l’arrivo di Louise Grether e l’inaugurazione di questa nuova sede di vendite ci permetterà di crescere», hanno spiegato François Tajan e Francis Briest.
Al momento Artcurial ha due sedi di vendite: Parigi, la quarta capitale del mercato internazionale dell’arte, dove la casa d’aste difende la sua posizione di leader internazionale nelle vendite di opere e oggetti d’arte; e Montecarlo, che è diventata il luogo principe per le vendite dei più lussuosi oggetti da collezione (gioielleria, Hermès Vintage, orologi…).
Nel giugno 2014 le vendite di Arcurial a Monaco hanno totalizzato 14 M€ / 19 M$ (con un aumento del 10 % rispetto al 2013). Gli acquisti dei compratori stranieri (provenienti da 35 paesi) hanno rappresentato il 75% delle vendite; il 15% di loro erano clienti provenienti dall’Asia. Il potenziale di crescita in questo settore è stato confermato lo scorso gennaio in seguito alla vendita di oggetti d’arredo provenienti dall’iconico Hôtel de Paris, durante la quale gli acquisti dei nuovi clienti hanno rappresentato l’85% delle vendite.
Leader sia in Francia che a Monaco per la gioielleria e gli orologi, Artcurial ha stabilito la maggioranza dei suoi record in questi campi al ‘Rocher’. Nel 2014, due pezzi eccezionali (un diamante Ila da 16,87 carati e un diamante Fancy Vivid Blue da 2,39 carati) sono stati battuti per quasi 1,8 M€ / 2,4 M$, incluso il buyers premium.
Una borsa Hermès Kelly in pelle di coccodrillo ha raggiunto il prezzo record di 76 200 € / 102 650 $, e Artcurial ha stabilito il record per un orologio Rolex che è stato battuto all’asta in Francia per 336 600 € / 453 333 $.
un profilo internazionale per un’attività internazionale
Louise Grether, madrelingua inglese, vive a Monaco. Ha studiato Scienze politiche ed Economiche in Scozia e negli USA, sviluppando parallelamente una forte passione per l’arte. È stata proprio questa passione a farla diventare responsabile di Artcurial Monaco .
«È un’opportunità meravigliosa per me far parte di un’azienda che combina intelligentemente la passione per l’arte con uno forte spirito imprenditoriale. Artcurial è un’azienda dinamica che ha già consolidato un’eccellente reputazione nel Principato. Sono onorata e deliziata di poter prendere parte alla costruzione del suo successo in questa regione» ha detto Louise Grether, direttrice di Artcurial SAM.
Louise Grether si occuperà dell’organizzazione degli inventari, delle giornate dedicate alle valutazioni, degli eventi culturali e delle relazioni con i clienti di Monaco e dell’area circostante.
Una seconda vendita annuale a gennaio
Come l’asta organizzata ogni estate da Artcurial nel Principato, la quale si concentra sulla gioielleria, gli orologi da collezione e le borse Hermès Vintage, il secondo evento annuale di gennaio si concentrerà sugli articoli di lusso.
Questa seconda sessione di aste annuali avrà luogo nel pieno della stagione mondana monegasca (la festa nazionale di Sainte Dévote, ilFestival International du Cirque…), creando l’opportunità di attrarre una clientela diversa da quella che partecipa alla vendita estiva. Durante l’estate, i compratori in vacanza da tutto il mondo in Costa Azzurra rappresentano una larga fetta dei clienti, mentre in inverno le aste attireranno la clientela locale (residenti sia monegaschi che stranieri).
Artcurial continuerà inoltre a organizzare vendite in altri campi, come la selezione di auto dalle riserve di HSH Collezione Principe Ranieri III di Monaco, tenutasi nel 2012, e la stupefacente collezione di sculture di Philippe Hiquily battuta all’asta nel 2013.
LOUISE GRETHER
Louise Grether ha ricevuto un’educazione all’inglese: dapprima nella zona di Londra, dove è nata, e successivamente a Edimburgo dove ha studiato Scienze Politiche ed Economiche. Appassionata di arte fin dalla più tenera età, la sua carriera professionale l’ha portata in contatto con molte culture differenti.
Dopo due anni all’estero tra Stati Uniti e Italia, ha intrapreso una carriera internazionale presso l’Unione Europea. Nell’esercizio delle sue funzioni per la UE e successivamente per l’OSCE, ha supervisionato elezioni in Africa, Asia ed Est Europa.
Successivamente è tornata in Inghilterra e si è stabilita a Londra, per lavorare nel campo dello sviluppo economico come direttore di un’azienda leader nella consulenza per la gestione del rischio.
Dopo aver lavorato in Francia a progetti che combinato economia e cultura, Louise Grether si è stabilita a Monaco. Ha sposato un residente monegasco 15 anni fa, e da allora ha coltivato forti legami con il Principato.
Il suo profilo imprenditoriale internazionale ha attratto Artcurial che le ha offerto l’opportunità di trasformare la sua passione per l’arte nella sua professione, diventando la direttrice della nuova Artcurial SAM.
**********
Artcurial – Fondata nel 2002, Artcurial ha confermato la sua posizione quale principale casa d’aste francese con un saldo totale di 192 M€ nel 2014, dato che costituisce una crescita del 50% in 3 anni. Artcurial si è inoltre confermata leader di mercato per i fumetti in Europa, per le automobili da collezione in Europa continentale, per i gioielli e gli orologi in Francia e a Monaco, e infine per i dipinti Old Master a Parigi. Grazie a una forte propensione internazionale, Artcurial mantiene la sua presenza all’estero con uffici a Milano, Vienna e Bruxelles, uffici di rappresentanza a Pechino e Tel Aviv, oltre a due mostre annuali a New York.
(Visited 39 times, 1 visits today)