Taste of Milano 2015: i protagonisti ai fornelli

11391452_567658773374933_7914859977340044351_n

Saranno ben cinquanta, italiani e non, i ristoranti protagonisti della kermesse culinaria del capoluogo lombardo in programma dal 3 al 7 giugno 2015.

Un vero e proprio tributo a Expo.

Anche quest’anno Taste of Milano è pronto a sbalordire i propri visitatori. I numeri dell’edizione 2015 faranno rimanere a bocca aperta – e sicuramente piena – il grande pubblico. Un parterre di ristoranti partecipanti provenienti da Milano, dall’Italia e dall’estero per animare in maniera unica e irripetibile questa edizione di Taste in omaggio all’esposizione universale in corso.

Milano sarà rappresentata da venticinque ristoranti che raccontano l’eccellenza culinaria del capoluogo lombardo, a Taste of Milano si presenterà l’occasione per provare i piatti di Marco Ambrosino del 28 POSTI, di Eugenio Roncoroni e Beniamino Nespor de AL MERCATO, di Matteo Torretta dell’ASOLA, di Emanuele Pollini e Carlo Cracco del CARLO E CAMILLA IN SEGHERIA, di Elio Sironi del CERESIO 7, di Fulvio Siccardi del DA NOI IN, di Alice Delcourt dell’ERBA BRUSCA, di Eugenio Boer dell’ESSENZA, di Roberto Okabe del FINGER’S GARDEN, di Andrea Alfieri de IL CHIOSTRO DI ANDREA, di Andrea Provenzani de IL LIBERTY, di Francesco Germani de LA MANIERA DI CARLO e di Matteo Fronduti del RISTORANTE IL MANNA. Ma non è finita qui! A Taste of Milano il pubblico potrà provare anche la cucina di Michele Mauri del RISTORANTE LA PIAZZETTA, di Sergio Mei del SERGIO MEI, di Tano Simonato del TANO PASSAMI L’OLIO, di Yoji Tokuyoshi del TOKUYOSHI, di Roberto Conti del TRUSSARDI ALLA SCALA, di Nicola Cavallaro de UN POSTO A MILANO, di Felice Lo Basso dell’UNICO, di Andrea Aprea del VUN e di Wicky Priyan del WICKY’S.

Il mondo sarà presente a Taste of Milano grazie alla cucina dello chef Jérémy Galvan, del ristorante JÉRÉMY GALVAN di Lione e dello chef Barry Vera e Adriano Venturini del STK di New York City.

Dal 3 al 5 giugno si potranno assaggiare le cucine di dieci chef appartenenti ai JRE, i Jeunes Restaurateurs d’Europe: Alberto Faccani del ristorante MAGNOLIA di Cesenatico (FC), Davide Botta de L’ARTIGLIERE di Isola della Scala (VR), Valerio Centofanti de L’ANGOLO D’ABRUZZO di Carsoli (AQ), Vinod Sookar del ristorante AL FORNELLO DA RICCI di Ceglie Messapica (BR), Andrea Tonola de LA LANTERNA VERDE di Villa di Chiavenna (SO), Marcello Leoni del RISTORANTE LEONI di Bologna, Giulio Coppola del ristorante LA GALLERIA di Gragnano (NA), Paolo Trippini del RISTORANTE TRIPPINI di Civitella del Lago (TR), Christian Milone DELLA TRATTORIA ZAPPATORI di Pinerolo (TO) e Piergiorgio Siviero del LAZZARO 1915 di Pontelongo (PD).

Il 6 e il 7 giugno invece sarà la volta di altri dieci chef dei JRE: Paolo Donei del ristorante MALGA PANNA di Sorte (TN), Ilario Vinciguerra del VINCIGUERRA RESTAURANT di Gallarate (VA), Giuseppe Iannotti del KRESIOS di Telese Terme (BN), Filippo Saporito de LA LEGGENDA DEI FRATI di Firenze, Cristiano Tomei de L’IMBUTO di Lucca, Luigi Pomata del ristorante LUIGI POMATA di Cagliari, Emanuela Tommolini dell’OSTERIA ESPRÌ di Colonnella (TE), Deborah Corsi de LA PERLA DEL MARE di San Vincenzo (LI), Enrico Bartolini del ristorante DEVERO a Cavenago di Brianza (MB) e Tommaso Arrigoni e Eros Picco di INNOCENTI EVASIONI di Milano.

 

(Visited 25 times, 1 visits today)