DAL 25 AL 27 APRILE IL MOLINO QUAGLIA A PARIGI PARTNER DI CULTURAL, IL FESTIVAL DELLA CULTURA AGROALIMENTARE ITALIANA PROTAGONISTI IL PANE E LA PIZZA PREPARATI CON PETRA

Dal 25 al 27 aprile al Bastille Design Center di Parigi si tiene la seconda edizione di Cultural, il festival dedicato alla cultura agroalimentare italiana.
L’evento, organizzato da Consortium Paris, è un’occasione per portare alla ribalta della vetrina parigina il meglio delle espressioni produttive, artigianali e locali dell’Italia dando visibilità e sostegno alle eccellenze del gusto e al territorio.

Quest’anno il Molino Quaglia (produttore di Petra, la farina di grano 100% italiano macinata a pietra) è partner dell’iniziativa. L’evento sarà occasione per parlare di gusto e nutrizione sulla traccia della storia di un’azienda che fin dal primo giorno ha lavorato per selezionare solo i grani migliori e macinarli recuperando tutte le parti nobili del chicco.

A Cultural – spiega Piero Gabrieli, direttore marketing del Molino Quaglia –porteremo nuovi modi di intendere il pane e la pizza, perchè mangiare bene significa mangiare di meno nutrendosi di più, evitando di gettare il cibo nella spazzatura o di sprecarlo trasformandolo in dannoso grasso corporeo”.

La tre giorni parigina vedrà la partecipazione di 80 ospiti (tra chef, produttori d’eccellenza e giornalisti), e la realizzazione di 20 appuntamenti Masterclasscon professionisti della cucina, e poi 10 atelier, 3 tavole rotonde e 3 “special dinner” dedicate alla cultura e al gusto del nostro Paese. Tra gli ospiti:Piergiorgio Parini – Chef Osteria del Povero Diavolo (Torriana); Simone Tondo– Chef Ristorante Roseval (Paris); Pino Cuttaia – Chef Ristorante la Madia (Licata); Angelo Sabatelli – Chef Ristorante Sabatelli (Monopoli); Bruno Verjus– Chef Table (Paris); Sergio Preziosa – Chef Caffè Stern (Paris); Michele Farnesi – Chef Ristorante Heimat (Paris); Vincenzo Donatiello – Sommelier Piazza Duomo (Alba); Simone Padoan– Chef Pizzaiolo e Patron de I Tigli (San Bonifacio); Vitantonio Lombardo – Chef Locanda Severino (Caggiano); Martino Faccin– Artigiano Panettiere e Patron del Panificio Faccin (Vicenza); Eugenio Boer – Chef Ristorante Essenza (Milano); Attilio Marrazzo – Chef Jean (Paris);Gennaro Nasti – Pizzaiolo La Famiglia Rebellato (Paris); Antonin Bonnet – Chef Ristorante Antonin Bonnet (Paris); Ciro Salvo – Pizzaiolo e Patron Pizzeria 50 Kalò (Napoli); Arnaud Daguin – Chef Ristorante Arnaud Daguin (Paris);Anthony Genovese – Chef Ristorante Il Pagliaccio (Roma); Juan Arbelaez – Chef La Plantxa (Boulogne – Billancourt); Denny Imbroisi – Chef Le Jules Verne (Paris); Luca Abbruzzino – Chef (Catanzaro).

Il Molino Quaglia nasce nel 1913 e da sempre vanta una spiccata abilità nel combinare le selezioni di grano più adatte alle caratteristiche di ogni farina, realizzando controlli capillari in ogni fase di lavorazione.
Dal 2012 con Petra® ha riportato sulle tavole degli italiani una farina di grano tenero interamente coltivato in Italia con tecniche di agricoltura sostenibile, pulito da infestanti e tossine con la massima precisione oggi possibile, macinato a pietra e tracciato fin dal campo di origine.
Il progetto Petra® 100% grano italiano nasce dal bisogno diffuso dei consumatori di prodotti lievitati di conoscere l’origine del grano e di avere a disposizione farine con maggior contenuto di fibre che riportano i tempi di digestione dei carboidrati al livello ottimale per il benessere del corpo.
PetraViva® è invece la linea di prodotti di nuova concezione che il Molino Quaglia realizza dal mese di settembre 2013 nel nuovo stabilimento di Este (Pd) utilizzando un processo industriale brevettato detenuto in esclusiva europea. Ne fanno parte lieviti, legumi e cereali germinati, in forma intera o sfarinata, con caratteristiche di digeribilità e valori nutrizionali fino a ieri impensabili in ingredienti realizzati in un processo industriale con la massima sicurezza alimentare oggi possibile.

Per maggiori informazioni: www.molinoquaglia.com

(Visited 23 times, 1 visits today)