Jeunes Restaurateurs d’Europe tinge di rosa il Taste of Milano 2014.

Jeunes Restaurateurs d’Europe Italia, l’Associazione che riunisce un folto gruppo di giovani e talentuosi chef 
italiani, porta l’alta cucina e un tocco di femminilità al Taste of Milano 2014. Sono infatti cinque le donne 
protagoniste delle attività, che si alternano tra il JRE Pop Up Restaurant, l’ Electrolux Chef’s Table e La Vip 
Lounge Electrolux.
Pop Up Restaurant 
Il Pop Up Restaurant del Taste of Milano 2014 è un ristorante gestito interamente dalle due chef stellate 
Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi di Sasso Marconi (Giovedì 8 e Venerdì 9 Maggio) e Iside de Cesare 
chef del Ristorante La Parolina di Revinano Acquapendente, nel viterbesese (Sabato 8 e Domenica 9 Maggio), 
che propongono i loro magnifici menu a tutto il pubblico del Taste of Milano.
Electrolux Chef’s Table
Marianna Vitale, Nadia Moscardi e Carla Aradelli sono le protagoniste dell’esclusivo Electrolux Chef’s Table. 
Il “tavolo dello Chef” ha solo dodici posti e offre la possibilità di scoprire tutti i segreti nascosti dietro la 
preparazione di portate indimenticabili attraverso momenti di interazione continua con le chef. La cena di 
Giovedi 8 e i due servizi di Venerdì 9 sono affidati a Marianna Vitale del Ristorante Sud di Quarto in provincia 
di Napoli. Sabato 10 è la giornata di Nadia Moscardi del Ristorante Elodia dell’Aquila, Domenica 11 invece 
il menu della Chef’s Table Electrolux è curato da Carla Aradelli, Ristorante Riva di Ponte dell’Olio, Piacenza.
Vip Lounge Electrolux
La Vip Lounge Electrolux è il luogo che ospita i divertenti incontri di showcooking, sei dei quali sono organizzati 
in collaborazione con l’importante testata dedicata agli amanti del buon cibo: LA CUCINA ITALIANA. Le cinque 
donne Jre, insieme a Davide Negri, chef de La Cucina Italiana giocheranno con il pubblico del Taste of Milano 
reinterprentando alcune ricette della tradizione regionale in sei imperdibili appuntamenti:
Venerdì 9 Maggio
ore 14.00: Marianna Vitale, melanzane alla parmigiana
ore 19.45: Aurora Mazzucchelli, passatelli in brodo
Sabato 10 Maggio
ore 15.00: Nadia Moscardi, polpette cacio e ovo
ore 22.00: Iside de Cesare, fettuccine alla carbonara
Domenica 11 Maggio 
ore 15.00: Carla Aradelli, tortelli di ricotta e spinaci, burro e salvia
ore 19.00: Iside de Cesare, costolette d’abbacchio
Nella vip Lounge Elelectrolux si esibiscono anche altri due chef stellati di grandissimo talento appartenenti 
all’Associazione Jeunes Restaurateurs: Giovedì 8 alle ore 21.00 è la volta di Ilario Vinciguerra, chef del 
Vinciguerra Restaurant di Gallarate, Varese. Alle 16.00 di Sabato 10 Maggio a raccontare i segreti della sua 
cucina, Giuseppe Iannotti, del Ristorante Krèsios di Telese Terme in provincia di Benevento.
Profili degli Chef Jeunes Restaurateurs d’Europe
Pop Up Restaurant Aurora Mazzucchelli, Ristorante Marconi, Sasso Marconi, Bologna
Aurora Mazzucchelli, nata a Bologna nel 1973, figlia di cuoco e di mamma sfoglina, l’antica arte della 
produzione della pasta sfoglia tipica della tradizione emiliana. Nonostante le sue esperienze maturate nel 
mondo della cucina si definisce “autodidatta” per passione. Ha frequentato l’istituto alberghiero e nel 1983 
entra subito nello staff del ristorante dei genitori. Nel 2000 insieme al fratello Massimo prende le redini del 
ristorante Marconi, iniziando così il suo percorso in cucina, unendo creatività, curiosità, grande personalità, 
ad una costante attenzione ai prodotti del territorio e della tradizione. Nel 2008 le viene assegnata la prima 
stella dalla Guida Michelin.
Pop Up Restaurant Iside de Cesare, Ristorante la Parolina, Trevignano Acqua Pendente, Viterbo
E’ nata a Roma. Abbraccia il mondo della cucina facendo esperienza da Agata e Romeo, la Pergola dell’Hilton 
e da Salvatore Tassa alle Colline Ciociare. Alla Frasca di Castrocaro Terme, approda come chef pasticcera e 
conosce Romano, reduce da esperienze nelle cucine di Gualtiero Marchesi a Erbusco, il Rigoletto a Reggiolo. 
Decidono di unirsi e aprono La Parolina, premiato con una stella assegnata dalla Guida Michelin.
Electrolux Chef’s Table Marianna Vitale del Ristorante Sud di Quarto, Napoli
Nata a Napoli nel 1980, laureata in Letteratura spagnola decide di seguire le orme del padre cuoco e approda 
alla prima esperienza ai fornelli solo nel 2008 quando Lino Scarallo la chiama a lavorare a Palazzo Petrucci. 
Da allora, in neanche un anno si sposa e apre con il marito il Ristorante Sud e in due anni arriva la prima 
stella Michelin. La sua cucina muove i passi dalla tradizione campana ma se ne allontana rivoluzionandone i 
canoni e mantenendo solo un legame simbolico con essa attraverso gli ingredienti attinti da tutto il patrimonio 
locale: dal mare, alla montagna, fino ai pendii vesuviani, nei piatti di Marianna si ritrovano tutte le sensazioni 
della regione Campania.
Electrolux Chef’s Table Nadia Moscardi del Ristorante Elodia, Frazione Camarda, L’Aquila 
Cresciuta nella cucina del ristorante Elodia fondato dalla madre, Nadia diventa la chef insieme alla sorella Vilma 
con la quale condivide l’idea di modernità applicata alla tradizione attraverso la reinterpretazione di piatti. Le loro 
creazioni sorprendono con i profumi e i sapori del territorio esaltati e sostenuti dalla genuinità delle materie prime 
locali. Il suo obiettivo è divulgare la conoscenza del patrimonio della cucina abruzzese proponendo le ricette con cotture, 
interpretazioni e presentazioni dei piatti al passo con i tempi. Il ristorante è un piccolo gioiello (solo 20 coperti), immerso 
nel verde del Parco Nazionale del Gran Sasso.
Electrolux Chef’s Table Carla Aradelli, Ristorante Riva, località Riva, Ponte dell’Olio, Piacenza.
Carla apre il suo locale ventisei anni fa a Riva di Ponte dell’Olio, sulle colline piacentine, la terra del Gutturnio e di ottimi 
salumi. Tutto inizia quando Carla e il marito rilevano un’antica trattoria di paese con bar e negozio di alimentari e da lì 
hanno lavorato per costruire il loro sogno. La filosofia della cucina di Carla si basa sulla concretezza e sulla semplicità 
tanto che a volte fatica a sposarsi con le nuove tecniche di cucina e la velocità che richiede il mercato attuale. Carla 
infatti ricerca nel gusto il suo punto di forza, per questo risulta spontanea, contaminata dalle stagioni e dai prodotti 
dell’orto ed è attenta al recupero per salvaguardare e valorizzare le tradizioni puntando al contempo alla leggerezza.
Electrolux Vip Lounge Ilario Vinciguerra, Vinciguerra Restaurant Gallarate (Varese)
Ilario Vinciguerra è di Napoli ma il suo animo cosmopolita lo ha portato a girare il mondo per perfezionarsi e, dopo aver 
guadagnato la Stella Michelin, si stabilisce definitivamente a Gallarate, dove ha fondato nel 2011 Ilario Vinciguerra 
Restaurant all’interno di un incatevole e suggestiva villa dallo stile Liberty. Nel 2007 Ilario ha vinto il concorso “Lo 
Mejor de la Gastronomia” di San Sebastian in Spagna con Profumo, scelto come miglior piatto all’olio d’oliva e che ha 
consacrato definitivamente la sua fama di chef di altissimo livello. E’ proprio dagli elementi della tradizione mediterranea 
come l’olio, che Ilario pone le solide basi della sua cucina per poi spaziare in tutti gli angoli dell’alta gastronomia 
inserendo sempre un tocco di sapiente di creatività: l’obiettivo principale è quello di creare un piatto completo sotto tutti 
i punti di vista: visivo, olfattivo e gustativo.
Electrolux Vip Longe Giuseppe Iannotti, Ristorante Krèsios, Telese Terme (Benevento)
Campano, di Telese Terme, ha scelto un antico casolare come location del suo ristorante. La sua impostazione culinaria 
si sviluppa sulla scia di una tradizione tramandata per generazioni. Nei suoi piatti non giungono quasi mai più di quattro 
ingredienti, gli accostamenti sono curiosi e conquistano con i giochi di consistenze che risultano molto divertenti. Le 
materie prime eccellenti sono il punto di partenza di ogni sua creazione. Il suo splendido ristorante gourmet, bistrot, 
resort e bottega di prodotti di altissima qualità, ha conquistato, nel 2014, una stella Michelin. 
Jeunes Restaurateurs d’Europe – JRE Italia, nata nel 1992 accoglie oggi 81 chef che si riconoscono all’interno di un 
sistema di valori comuni, differenti ma complementari, la tradizione e l’innovazione si fondono sinergicamente con il 
talento e la passione. Creatività e innovazione, memoria e territorio: sono gli ingredienti principali comuni a tutti i Jeunes 
Restaurateurs, dosati e amalgamati con l’obiettivo di deliziare tutti coloro che ad un ristorante chiedono un’esperienza 
di altissima qualità. www.jre.it
(Visited 13 times, 1 visits today)