FESTIVAL DELLA TV E DEI NUOVI MEDIA 1 – 4 maggio 2014

IL PALINSESTO DEL 4 MAGGIO

Per l’ultima giornata del Festival della Tv e dei Nuovi Media un programma ricco di ospiti e di appuntamenti. In serata la proiezione del nuovo film di Walter Veltroni “Quando c’era Berlinguer”.

  ore 10.00 – WINE STAR

A Dogliani, nel cuore delle Langhe, non si può non parlare di vino e di produttori, i protagonisti che hanno reso questa regione famosa in tutto il mondo. Un dibattito tra alcuni dei più esperti divulgatori del mondo del vino, i giornalisti Davide Paolini, Ernesto Gentili, Antonio Paolini e Andrea Gori, moderati dal caporedattore de La Stampa in Cronaca di Torino Luca Ferrua.

 Ore 11.30 – WEB MADE IN ITALY

Dalla sua nascita Google è diventato uno strumento imprescindibile per la nostra vita quotidiana. Quale sarà la sua evoluzione, strettamente collegata a quella di youtube? Ne discutono Andrea Bosso dell’interaction agency Domino, Ferruccio Dardanello, presidente di Unioncamere Piemonte, il direttore di Wired Massimo Russo e Fabio Vaccarono, AD di Google Italy.

 Ore 15.00 – VIAGGIO ALLA FRONTIERA DEL GIORNALISMO

Il direttore de La Stampa Mario Calabresi si interroga su come si costruisce il futuro nel mondo dei giornali. Carta stampata, giornali online, fino agli innovativi prodotti crossmediali realizzati dalla sua testata.

  Ore 16.00 – DALLA TV AL WEB: ANDATA E RITORNO

Le memorie televisive di Michele Santoro, conduttore di Servizio Pubblico e del direttore di Rai 4 Carlo Freccero si intrecciano alla situazione attuale, per analizzare i cambiamenti nel mondo dei media e la contaminazione del il web con la televisione. 

 Ore 17.00 – DJ TRAINING CENTER

L’evento sportivo di quest’anno ha come protagonisti  Linus di Radio Deejay e Maurizio Crosetti, giornalista de La Repubblica. Si parlerà della trasmissione radiofonica dedicata allo sport e a chi lo fa, e di tutto quello che ruota attorno a questo mondo, dall’allenamento, alla preparazione, alle gare, fino all’alimentazione.

 Ore 18.00 – LA COMUNICAZIONE POLITICA DAI COMIZI AI TWEET

Seguendo il format della sua trasmissione 8 e ½, la giornalista Lilli Gruber si confronta con Walter Veltroni, regista del film documentario sulla vita di Enrico Berlinguer. Come è cambiata la comunicazione nel mondo della politica? Un viaggio che parte dai comizi in piazza, fino all’utilizzo massiccio dei social network.

A seguire (ore 19.00) sarà proiettato il film “QUANDO C’ERA BERLINGUER” di Walter Veltroni.

  L’ingresso agli incontri è GRATUITO e libero fino ad esaurimento posti: all’esterno sarà allestito un maxischermo per seguire gli incontri.

 

PRESENTAZIONE FESTIVAL

Andrea Castellari, Senior Vice Presidente e Amministratore Delegato di Viacom per Italia, Medio Oriente e Turchia, ha presentato  a Dogliani (CN) nell’ambito del Festival della TV, alcuni risultati della ricerca TV S.M.A.R.T. condotta dal network in 32 Paesi nel mondo (tra Europa, America, Asia, Africa e Medio Oriente*) sul cambiamento dei comportamenti nella fruizione dei contenuti televisivi.

 

La televisione rimane la modalità prevalente di fruizione dei contenuti anche sul target più giovane, con una crescita dei minuti visti in tutti i Paesi, Italia compresa – con una crescita di 4 minuti anno su anno sia sugli individui sia sui 15 – 24, questo target registra anche un +12% rispetto al 2010. Nonostante questa evidenza, sempre più i contenuti televisivi vengono cercati e fruiti su altri mezzi: oggi ogni giovane adulto dispone, in media, di 7-8 schermi per fruire contenuti di origine televisiva, il 44% del pubblico tra i 9 e i 30 anni accede a contenuti tv attraverso pc, smartphone e tablet. Il 51% degli spettatori a livello globale commenta via social media o forum il contenuto che sta guardando rendendo l'esperienza televisiva sempre piu' social. Questo fenomeno cambia anche il modello di consumo che da “tutti insieme nella stessa stanza” diventa ora “ciascuno nella sua individualita' ma tutti insieme connessi durante la visione”.

 

La tv deve quindi essere S.M.A.R.T.: Social, in grado di generare discussioni ed esperienze social per un pubblico che vuole essere parte attiva; la tv è sempre più Mobile, fruibile ovunque ed in qualsiasi momento; i contenuti devono essere Accessible, accessibili da tutti su qualsiasi device e sistema a disposizione; i contenuti di origine televisiva devono essere sempre più Relevant, il contenuto rilevante resta infatti la vera chiave del successo e dell’ingaggio del pubblico; e infine la tv del futuro dovrà essere sempre più Tailored, costruita “su misura”. Viacom da tempo lavora per garantire ed offrire al proprio pubblico contenuti televisivi che si adattino perfettamente a tutti gli schermi e a tutti i gusti.

 

*Ricerca  con metodologia quali-quantitativa su un campione di 27,000 ragazzi tra i 9-30 e alcune evidenze su totale individui con contributi italiani di Eurodata – One Tv year – e trend Auditel per migliorare la contestualizzazione locale. 

 

(Visited 5 times, 1 visits today)