A PASQUA A TAVOLA CON LA PASTA DEL PASTIFICIO DEI CAMPI DI GRAGNANO

 

La pasta del Pastificio dei Campi è un insieme di sapore derivante dalla alta qualità del grano duro, odore che viene dal territorio di lavorazione e dal mare che lo accarezza, versatilità perchè ogni formato si adatta a tanti sughi, certezza  di sapere che la filiera è garantita, altro si potrebbe aggiungere, ma lo si lascia al degustatore di scoprirlo.

La pasta del Pastificio dei Campi è la pasta di tutti i giorni, ma in principal modo della festa e quindi la Pasqua potrebbe essere l’occasione per avvicinarsi ad essa, magari con un bel primo di Conchiglioni ripieni di ricotta e provola al forno

Numero le ricette che si trovano su www.pastificiodeicampi.it  anche se un/una amante della pasta  da  solo trova l’accoppiamento giusto in base alla sua creatività.

Creatività che può esprimere al meglio con  questa pasta di Gragnano la cui storia è legata a due giovani imprenditori che, forti di una lunga tradizione di famiglia nel mondo della pasta di Gragnano, hanno deciso di dar vita a un progetto innovativo che portasse avanti e valorizzasse un’arte legata in maniera inscindibile alla cultura di questa terra, l’arte del fare la pasta.

Giuseppe e Giovanna Di Martino, moderni interpreti di una tradizione che in questo luogo si perpetua da più di 500 anni, sono i pastai di Gragnano che si impegnano a valorizzare questa terra e questa arte attraverso il Pastificio dei Campi. Si avvalgono della collaborazione di persone giovani ed estremamente competenti che condividono la volontà di perseguire la massima qualità e che contribuiscono alla realizzazione di prodotti di alta gastronomia. Aniello Donnarumma e Arturo Elefante preparano l’impasto, scelgono le trafile e procedono all’estrusione, Vincenzo e Stefano sono alcuni dei contadini che coltivano il grano duro, Nicola e Giusy De Vita sono i mugnai che macinano il grano per farlo diventare semola, Mario Afeltra e Aniello Dello Ioio sono coloro che con delicatezza riempiono a mano ogni pacchetto di Pasta dei Campi, Arianna Acropoli si occupa del commerciale, mentre Giuseppe Giordano è il ragioniere. Ognuna di queste persone, con le proprie capacità, è protagonista di una parte della storia del Pastificio.

Un pastificio che punta tutto sulla qualità, l’artigianalità e il rispetto delle tradizioni; tre elementi fondamentali che sono stati interpretati in chiave moderna, cioè facendo attenzione ai valori di trasparenza, di considerazione del proprio staff, di rispetto per l’ambiente, di innovazione tecnologica e di diffusione dell’educazione alimentare alla pasta. All’inizio del 2011 la Pasta di Gragnano del Pastificio dei Campi ha ottenuto la certificazione di prodotto 100% Made in Italy. Con questo marchio i consumatori hanno la garanzia si consumare una pasta realizzata in Italia, con materie prime (acqua e grano duro) italiane e confezionata nel nostro paese.


Il rispetto della filosofia aziendale è anche nel design dell'imballaggio che è stato studiato con attenzione, infatti dietro alle confezioni del pastificio di Gragnano c’è un sogno, un’idea, un proposito: far rivivere 500 anni di storia della pasta, di dare un volto a chi la pasta la produce, di raccontare l’intero processo produttivo attraverso la confezione, con le poche immagini e frasi impresse su di essa. 
Il packaging, di grande effetto visivo, attira per primo l’attenzione del consumatore che una volta assaggiata la pasta difficilmente torna alle sue  abitudini.

Giuliana de Antonellis

(Visited 152 times, 1 visits today)