IDENTITA’GOLOSE E MILANO FOOD& WINE FESTIVAL AI NASTRI DI PARTENZA

Il Congresso Internazionale di Cucina d’Autore scalda i motori

e annuncia il programma 2013 dedicato a un tema più attuale che mai:

il Valore Rivoluzionario del Rispetto

 

Cuochi, ristoratori, pizzaioli, pasticcieri, gelatai, artigiani, esperti di tutto quanto fa cucina; cucina vera e viva, la cucina italiana che incontra le cucine d’Europa e del mondo. Tutto questo è IDENTITÀ GOLOSE – The International Chef Congress – ideato da Paolo Marchi e organizzato da MAGENTAbureau che, da nove anni, a Milano, chiama a raccolta i più brillanti protagonisti dell’universo dolce e salato.

 

IDENTITÀ GOLOSE si appresta a compiere il primo grande giro di boa. Il 2014 sarà l’anno del decennale, occasione in cui tutti – organizzatori e chef – saranno chiamati a tirare le somme sui primi dieci anni “su e giù dal palco”. Si tratta di un esercizio di sintesi a cui, a ben guardare chef, pasticcieri,  pizzaioli e – per la prima volta – maître di sala,  si dedicheranno già nel corso della 9° edizione, invitati a ragionare su un tema mai così attuale: il Valore Rivoluzionario del Rispetto.

 

IDENTITÀ GOLOSE è un’avventura iniziata nel 2005 che non ha precedenti in Italia: il congresso è stato la prima iniziativa a portare gli chef sul palco, contribuendo negli anni a fare della cucina un nuovo totem e ridefinendo i contorni di un mestiere che, mai come oggi, vanta interpreti tanto celebri quanto delle star televisive.

 

Il Rispettoper la natura, per le materie prime – spiega Marchi – per i clienti e i loro soldi, il rispetto dei clienti verso cuochi e ristoratori, il rispetto per la verità che non è solo la nostra dal momento che lo scambio è continuo e globale e va studiato, metabolizzato, capito – è un tema che guida verso la ricerca di maggiore sostanza e nuovi valori che guardano al futuro, in linea con il carattere esplorativo che è nel DNA di IDENTITÀ GOLOSE .

 

Le “Olimpiadi della creatività” sono finite da un pezzo e mai come oggi si sente la necessità di un approccio più rigoroso e saldamente concentrato sul gusto e sulla semplicità, con l’orizzonte sgombro da inutili avanguardismi. Alla fine del congresso – in programma a Milano dal 10 al 12 febbraio al MICo, Milano Congressi, via Gattamelata 5, dalle 9 alle 18 – sarà naturale forse dare ragione al grande Michel Bras che recentemente ha caldeggiato il passaggio del baricentro culinario dal savoir-faire al savoir-être. Un messaggio umanistico che riporta il valore dell’esperienza e delle relazioni al centro di ogni cosa.

 

La stessa struttura che ospita il congresso farà anche quest’anno da cornice, in un‘area dedicata, al MILANO FOOD&WINE FESTIVAL, seconda edizione di un evento aperto agli appassionati e concepito in sintonia con gli organizzatori del Merano WineFestival, da oltre 20 anni appuntamento imprescindibile per gli amanti del buon vino.

 

Quali approfondimenti proporrà l’edizione numero nove di IDENTITÀ GOLOSE? Saranno tre giorni di incontri e di vivace dibattito sulla cucina, sulla pasticceria e sulla pizzeria d’autore all’insegna del binomio che da sempre è alla base di ogni nuovo palinsesto: qualità e innovazione.

 

 

IL PROGRAMMA IN SINTESI

 

Domenica 10 febbraio toccherà ancora una volta a Massimiliano Alajmo inaugurare il programma della prima giornata                del congresso che punta l’obiettivo sui nuovi leoni della cucina mondiale chiamando sul palco giovani chef di talento in arrivo da Italia, Spagna, Francia, Svezia, Brasile e Singapore. Parallelamente IDENTITÀ GOLOSE dedicherà una giornata monotematica alla pasta (Identità di Pasta) e, per la prima volta, saliranno in cattedra i maestri di sala (Identità di Sala), una novità che apre una nuova prospettiva sul valore del servizio inteso come fondamentale e delicato anello di congiunzione fra gli ospiti al tavolo e chi lavora ai fornelli. Se la sala, a differenza della cucina, appare più avara di personaggi, non mancano tuttavia figure chiave con cui aprire la discussione. I protagonisti? Da Antonio Santini (Dal Pescatore – Canneto sull’Oglio) padre indiscusso del servizio italiano, a Josep Roca del Celler de Can Roca a Girona, sancta sanctorum della cucina d’avanguardia, diretto in efficace sintonia con i fratelli Jordi (pasticciere) e Joan (cuoco) fino a Davide Groppi, maestro della luce, la cui sensibilità artistica è anche al servizio dei più grandi chef.

 

Lunedì 11 febbraio, continuerà il viaggio nel valore rivoluzionario del rispetto con i cuochi di Italia, Europa e Mondo (da Massimo Bottura a Carlo Cracco, da Gennaro Esposito a Davide Oldani con Daniel Humm-USA,  Joan Roca-Spagna e David Kinch-USA… ). Nelle due sale tematiche il congresso affronterà due percorsi di grande attualità: Identità di Pizza (sul palco sono attesi, fra gli altri, il pizzaiolo campano Gianfranco Iervolino con la sua pizza nouvelle vague e Stefano Callegari inventore del celeberrimo e supergoloso trapizzino) e Identità Naturali con nuove voci e interpreti in arrivo dal Perù e dalla Spagna.

 

La giornata conclusiva di IDENTITÀ GOLOSE è da sempre dedicata al dessert, agli ospiti e alle iniziative speciali. Alla mattinata è in programma un focus sulla regione ospite del 2013: le Fiandre. In collaborazione con l’Ente del Turismo delle Fiandre, Bruxelles e Belgio IDENTITÀ GOLOSE aprirà una finestra su un orizzonte goloso tutto da scoprire attraverso 4 chef e un pasticciere (Dominique Persoone forse il cioccolatiere più trasgressivo al mondo) che hanno saputo dare nuovo impulso alla cucina del nord. Contemporaneamente le due sale Blu accoglieranno da una parte l’esordio di Identità Libri, ricco programma di incontri organizzati in partnership con MONDADORI ELECTA che prevede il coinvolgimento di chef e autori che si sono cimentati nelle varie forme di letteratura dedicata alla cucina (ricettari, narrativa, manuali). Dall’altro, la possibilità di assistere a un focus sulla “nuova cucina sarda” con la partecipazione di 8 chef fra cui  Sergio Mei, Stefano Deidda, Roberto Petza, Elio Sironi.     

Grande attesa, infine, nel pomeriggio di martedì, per Dossier Dessert organizzato in collaborazione con Valrhona. Una sezione più dolce che mai, una cavalcata a briglia sciolta nel mondo del dessert secondo 9 grandi pastry chef in arrivo da Italia, Francia e Spagna che, insieme, contano ben 14 stelle Michelin: mai vista tanta “luce” sul palco in poco più di tre ore di azione!

 

 

MILANO FOOD&WINE FESTIVAL – la seconda edizione

 

Nello stesso weekend in cui si svolge IDENTITÀ GOLOSE è in programma il MILANO FOOD&WINE FESTIVAL (9-11 febbraio). La seconda edizione ideata da Paolo Marchi e Helmuth Köcher, patron del Merano WineFestival, è stata organizzata per presentare al grande pubblico il meglio della cucina d’autore e della produzione vinicola nazionale. Il risultato? 300 vini e 20 chef per tre giorni all’insegna del gusto e della qualità.

In un'area di 1.400m², una cucina a vista sarà il laboratorio creativo di 20 chef in arrivo a Milano, Roma e dalla Repubblica di San Marino, mentre selezionati vignaioli in arrivo da 15 regioni proporranno il meglio della loro produzione legata al territorio.                       

Il biglietto d’ingresso – in vendita a 30€ – consentirà la libera degustazione dei vini mentre i piatti cucinati a vista dagli chef saranno proposti a 10€.

La regia del programma gastronomico sarà affidata ancora una volta a Roberto ed Enrico Cerea chef del ristorante Da Vittorio di Brusaporto (Bergamo), tre stelle Michelin, una delle più prestigiose insegne e sinonimo di stile e qualità italiana.  INFO > www.foodwinefestival.it

 

 

I PARTNER

 

La nona edizione del congresso vede riconfermata la collaborazione con i grandi partner – Consorzio Tutela  Grana  Padano, Acqua Panna-S.Pellegrino, Birra  Moretti,  Lavazza, Fontanafredda – che saranno parte attiva della maratona golosa con la presentazione di originali iniziative che  coinvolgeranno la stampa, i cuochi e i congressisti.

 

Il Consorzio Grana Padano rinnova il progetto Taglio Sartoriale, dandogli un respiro internazionale.   Accanto ai ventotto chef italiani che da quattro anni si fanno promotori, attraverso le loro ricette, della DOP più esportata al mondo, un totale di nuovi dodici master chef provenienti da Francia, Germania, Gran Bretagna, Giappone, Russia e Stati Uniti entreranno di diritto nel progetto Grana Padano Tailor Made Worldwide che sarà illustrato nel corso del congresso.

 

Lo spazio Acqua Panna-S.Pellegrino, icone del made in italy e protagoniste sulle migliori tavole di tutto il mondo, ospiterà tre inedite coppie composte da grandi chef, uno sportivo e un musicista “gastrofonico”. Sarà un’occasione unica per assistere a una performance con la chef Cristina Bowerman e il campione di scherma Diego Confalonieri, gustare una ricetta di Lorenzo Cogo declinata in musica dal grande Roy Paci e vedere l’uruguaiano Matias Perdomo duettare insieme al collega spagnolo Jordi Roca.

 

Per Birra Moretti Identità Golose sarà il palcoscenico ideale per parlare di birra, di abbinamenti, di cucina con la birra e di cultura birraria. Ricco e all’insegna del binomio birra&cibo il programma di appuntamenti che vede coinvolti tre grandi chef come Luigi Taglienti, Claudio Sadler e Viviana Varese e tre giovani chef selezionati tra i finalisti del Premio Birra Moretti Grand Cru, Christian Milone, Fabrizio Tesse ed Eugenio Boer.

 

 

La partnership con Lavazza prosegue sin dalla prima edizione del congresso (2005) e  testimonia la grande attenzione che Lavazza dedica al mondo dell’alta gastronomia. Sul filone dell’innovazione e della sperimentazione, il dialogo con la cucina d’autore si è sviluppato a partire dalla collaborazione con il grande  Ferran Adrià. L’azienda collabora inoltre con chef del calibro di Massimo Bottura, Carlo Cracco, Davide Oldani e Antonino Cannavacciuolo, tutti protagonisti della 9°edizione del congresso.

 

In occasione di Identità Golose 2013, Fontanafredda ha deciso di associare il proprio marchio a quello di “vino libero”, il nuovo progetto di cui è promotrice insieme ad altre 11 cantine italiane. Durante i tre giorni della manifestazione, presso lo spazio espositivo Fontanafredda/Vino Libero, si potranno degustare i 39 vini che compongono la gamma attuale di “Vino Libero.” Ad accompagnare la degustazione saranno le sonorità di “Audio Divino”.

 

Sul piano istituzionale è riconfermata la collaborazione con Comune di Milano – Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali – Regione Lombardia – Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi – Confcommercio – Ente Bilaterale Nazionale del Turismo.

 

Identità Golose 2013 segna inoltre l’esordio della collaborazione con Host il Salone Internazionale dell’Ospitalità Professionale, leader mondiale nel settore Ho.Re.Ca. e Retail.

Un incontro di valore strategico tra due realtà internazionali di primo piano per l’innovazione tecnologica da sempre protagonista di Host e per la creatività più all’avanguardia che si esprime nell’alta cucina di Identità Golose.

 

Sul fronte delle partnership tecniche si rinnova l’importante intervento di Inoxpiù marchio sinonimo  di  innovazione  tecnologica,  professionalità  e  cura per i dettagli tipica della lavorazione artigianale. Inoxpiù firma la fornitura di postazioni cucina di ultima generazione  quale  palcoscenico  delle performance degli chef che si avvicenderanno nel corso del congresso.

Prosegue la collaborazione con Winterhalter, azienda specializzata nella progettazione e produzione di attrezzature e sistemi di lavaggio professionali con una spiccata attenzione al risparmio di risorse e di costi di gestione mentre prende avvio un’importante collaborazione con Rational che, grazie a una riconosciuta supremazia tecnologica, è da trent’anni leader nella preparazione di piatti caldi nelle cucine professionali a livello internazionale.

   

La 9° edizione del grande meeting internazionale può contare anche quest’anno sulla qualificata e vivace partecipazione di realtà dal mondo del food, del beverage, delle attrezzature e dell’editoria di qualità, con cui il pubblico potrà dialogare nell’area espositiva .

 

Identità Golose 2013 è prodotto e organizzato da MAGENTAbureau, società creata  da  Claudio  Ceroni,  per  meglio  finalizzare  il  consolidamento  e  lo  sviluppo  del  congresso,  delle iniziative editoriali e delle manifestazioni internazionali collegate.

 

Lo staff di Identità Golose ringrazia : Fiera Milano, Caraiba Luxury, Princi, Bragard, Pentole Agnelli, CHS Group – accessori per il catering e il food packaging/distributore Comatec che con la loro preziosa collaborazione contribuiscono, anno dopo anno, a fare del congresso un appuntamento di primo piano nel panorama internazionale.   

 

Identità Golose  è  il  primo  Congresso  Internazionale  di  cucina,  pasticceria  e  gelateria d’autore  realizzato  in  Italia  e  ormai  noto  in  tutto  il  mondo.  Ideato e  curato  da  Paolo Marchi,  è  organizzato  sin  dalla  prima  edizione  (gennaio  2005)  con MAGENTAbureau, titolare Claudio Ceroni. Da allora a Milano si sono svolte otto edizioni, a cavallo di gennaio e febbraio, che hanno chiamato alla ribalta i più grandi cuochi italiani e internazionali e i migliori pasticcieri e artigiani. Da Milano a Londra con le edizioni 2009, 2010 e 2011 di Identità London e poi a ottobre 2010, novembre 2011 e novembre 2012 a Eataly New York con Identità New York, palcoscenici ideali per esportare le eccellenze tricolori e portarle a sempre più stretto confronto con lo scenario internazionale. Inoltre, due edizioni di Identità di Libertà a San Marino. Ogni informazione nel ricchissimo sito identitagolose.it, ma anche in identitalondon.com, magentabureau.it nonché nel blog  marchidigola.it.

 

(Visited 27 times, 1 visits today)