La Regione sabauda protagonista al 16° salone internazionale dell’alimentazione

IL PIEMONTE FA SQUADRA PER CONQUISTARE CIBUS 2012

Assopiemonte DOP e IGP, Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte, IMA (Istituto Marketing Agroalimentare) e Consorzio Piemonte Land of Perfection per la prima volta insieme per valorizzare le eccellenze del territorio

 

Formaggi, vini ma anche carni, frutta e salumi: le eccellenze del Piemonte fanno sistema a CIBUS 2012, il Salone Internazionale dell'Alimentazione, giunto alla 16° edizione, l'evento di riferimento del panorama agroalimentare italiano. Per la prima volta, Assopiemonte DOP e IGP, l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte e il Consorzio Piemonte Land of Perfection si uniranno per rappresentare con una sola voce quanto di meglio il territorio produce. Saranno infatti presenti a Parma, dal 7 al 10 maggio in uno spazio condiviso all’interno del padiglione 2 della fiera (padiglione Piemonte, Area G068) per l’evento “Incontra e degusta il Piemonte”. Motore dell’iniziativa è Assopiemonte DOP e IGP con i suoi 6 Consorzi di tutela dei formaggi DOP (Bra Dop, Toma Piemontese Dop, Raschera Dop, Castelmagno Dop, Robiola di Roccaverano Dop, Murazzano Dop), già presenza costante a CIBUS con un gruppo di cooperative e aziende lattiero casearie piemontesi. “La novità del 2012 è raccontare i nostri prodotti all’interno dell’intero contesto produttivo e territoriale, in abbinamento con alcuni grandi vini DOC e DOCG e con altre prelibatezze uniche e inimitabili, come la Nocciola Piemonte IGP, la Castagna Cuneo IGP, il Marrone della Valle di Susa IGP, la carne della razza bovina Piemontese – spiega il Presidente di Assopiemonte, Gianni Siccardi. -. Si tratta di un’importante operazione culturale promossa dalla nostra Associazione, che in questi anni si è guadagnata la fiducia di produttori e Istituzioni. Grazie ad un lavoro costante e a un dialogo sempre aperto, siamo diventati interlocutori di riferimento irrinunciabili quando si tratta di promuovere e tutelare la qualità, a 360°”. In questo contesto si inserisce anche la consolidata collaborazione con l’ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio), massimo organismo per la conoscenza e la valorizzazione del formaggio, che guiderà le degustazioni. Fitto il calendario di incontri, distribuiti sulle 4 giornate, in collaborazione con Consorzi e caseifici e con la partecipazione – fra gli altri – dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, Claudio Sacchetto e del Presidente dell’IMA Piemonte (Istituto Marketing Agroalimentare), Ilio Piana.

L’Assessore, nel ringraziare Assopiemonte Dop e Igp e Piemonte Land of Perfection di questa proficua collaborazione al Cibus di Parma, ha rimarcato la partecipazione di un gran numero di aziende piemontesi presenti nei vari padiglioni tematici della fiera. Una testimonianza dei grandi valori espressi dal sistema agroalimentare piemontese che rappresenta circa 200 società cooperative agricole, 4000 aziende artigianali agroalimentari, 5800 imprese agroindustriali con 30000 addetti, con un fatturato complessivo di quasi 12 miliardi di euro  (il 10% di quello nazionale), con un valore dell’export di 3,7 miliardi di euro (il 16% dell’export agroalimentare nazionale e l’8%  dell’export totale del Piemonte). Oltre alle produzioni a denominazione e a indicazione geografica protetta, verranno presentati in anteprima anche alcuni Prodotti Agricoli Tradizionali (P.A.T.) protagonisti di un progetto sperimentale di certificazione. “La nostra regione è nell’immaginario collettivo sinonimo di qualità ed eccellenza, con una tradizione secolare che ci impegniamo ogni giorno a mantenere e difendere – precisa Arru -. Già nel 1477, nel “Summa Lacticiniorum" di Pantaleone da Confienza, il più antico e organico incunabolo sul latte e derivati, si ritrovano un buon numero dei formaggi che tutti i visitatori di CIBUS che verranno a trovarci potranno“assaggiare” in prima persona”. “Incontra e degusta il Piemonte” rappresenta quindi un’occasione unica per sperimentare sapori antichi ed apprendere informazioni e curiosità su prodotti che fanno parte della storia della regione e dell’Italia intera.

 

 

 

 

L’Assopiemonte DOP & IGP è l’associazione a cui aderiscono i sei Consorzi di Tutela dei formaggi a Denominazione di Origine Protetta esclusivamente prodotti in Piemonte: Bra, Castelmagno, Murazzano, Raschera, Robiola di Roccaverano e Toma Piemontese e nasce dalla necessità di riunire le piccole, ma grandi nei sapori, realtà consortili piemontesi.
Tra le principali attività svolte dall’Assopiemonte vi è il coordinamento generale delle attività dei Consorzi, la loro rappresentanza presso le sedi istituzionali e l’assistenza per quanto riguarda le attività di ordine burocratico e nei confronti dei rapporti con la pubblica amministrazione a livello locale, regionale, nazionale ed in sede comunitaria, la tutela e la valorizzazione dei prodotti attraverso l’esecuzione di interventi informativi, formativi e di promozione (partecipazione a fiere e mostre, realizzazione e stampa di materiale divulgativo ecc) e l’esecuzione dell’attività di vigilanza tramite gli Agenti Vigilatori alle dipendenze della stessa associazione.

L’Assopiemonte inoltre collabora attivamente con i Consorzi in occasione della rivisitazione dei Disciplinari di produzione e degli eventuali regolamenti di marchiatura, nella stesura dei piani di controllo ed interloquisce con la Repressione Frodi, con l’INOQ e con gli altri organi dello Stato deputati alla vigilanza sui prodotti a D.O.P.

 

 

Per informazioni:

 

Assopiemonte DOP & IGP

Tel.011.05.65.985 – 011.05.65.982

Fax 011.05.65.989

E-mail promo.formaggi@produttorilattepiemonte.com

Web site www.assopiemonte.com

(Visited 36 times, 1 visits today)