Esposizione: “L’incanto delle Donne del Mare. Fosco Maraini. Fotografie. Giappone 1954”, San Quirico d’Orcia

Nel 2012 cade il centenario della nascita di Fosco Maraini (1912-2004) etnologo, orientalista, viaggiatore, letterato e fotografo. In molti hanno deciso di ricordare il grande outsider della cultura italiana del Novecento e, nell’ambito delle Celebrazioni Nazionali, anche a San Quirico alcune persone hanno pensato che a Fosco sarebbe piaciuto essere ancora una volta al centro di una festa, come era avvenuto dodici anni fa. Si è pertanto costituito un gruppo di lavoro, denominato «I cent’anni di Fosco Maraini», che ha lo scopo, in pieno «spirito Maraini» di continuare a diffondere l’opera umanistica di Fosco. I festeggiamenti in Val d’Orcia partiranno con un’esposizione temporanea di fotografie intitolata «L'incanto delle Donne del Mare. Fosco Maraini. Fotografie. Giappone 1954». La mostra sarà visitabile dal 7 Maggio al 17 Giugno 2012. La mostra sarà inaugurata Lunedì 7 Maggio 2012, con una presentazione che si terrà alle ore 18 a San Quirico d’Orcia a Palazzo Chigi Zondadari. In quell’occasione Mieko Namiki Maraini, seconda moglie dello scrittore, presenterà il volume Dren Giong, appunti di un viaggio nell’Imàlaia, pubblicato nel 1938, e recentemente riedito (Ed. Corbaccio, Milano) insieme a una serie di scritti di amici di Fosco, dal Dalai Lama a scrittori, accademici, ricercatori scientifici, alpinisti provenienti da tutto il mondo. L’esposizione, ideata, realizzata e curata dal Museo delle Culture di Lugano, fu presentata per la prima volta al pubblico a Lugano nel 2005 ed è la prima del fortunato ciclo «Esovisioni», dedicato all’esotismo nella fotografia dei grandi maestri del Novecento. A San Quirico d’Orcia la mostra è organizzata con il supporto dell’Associazione Culturale «Musica Insieme», la stessa che, nel 2000 organizzò la manifestazione «All’insegna dell’orizzonte -Fotografie e pensieri di Fosco Maraini».

Il Comune di San Quirico d’Orcia, il Gabinetto Scientifico e Letterario «G. P. Vieusseux» di Firenze e la Fondazione Musei Senesi hanno dato il loro patrocinio e il loro supporto tecnico.

L’esposizione è corredata da un nuovo catalogo (Ed. Giunti, Firenze, 176 pp.) con uno scritto di Fosco Maraini e testi critici di Francesco Paolo Campione, Franco Marcoaldi, Kurt W. Forster e Cosimo Chiarelli. In esposizione sono presentate trenta opere del celebre servizio fotografico sulle Ama di Hèkura (Giappone), forse il primo reportage etnografico subacqueo, in cui Maraini seppe coniugare, attraverso la sua visione solare e disincantata, quello che agli occhi occidentali appariva come il fascino erotico di un sorprendente universo femminile, con la narrazione per fotogrammi di una quotidianità contrassegnata da un profondo rapporto della cultura con l'ambiente. Un Giappone per molti versi sconosciuto, che l’obiettivo dell’etnologo e del fotografo riuscì a immortalare ancora nella sua piena vitalità, mentre all'orizzonte si poteva intravedere già l’autunno di un mondo destinato, da lì a poco, a scomparire per sempre. Insieme alle fotografie saranno esposte le attrezzature realizzate appositamente da Maraini per le riprese subacquee. Il Presidente del gruppo di lavoro «I cent’anni di Fosco Maraini», Paolo Bruno, facendosi portavoce del sentire comune, ha dichiarato: «Siamo orgogliosi di avere potuto riprendere il filo lasciato da Fosco, che fu protagonista a San Quirico di un’indimenticabile kermesse dodici anni fa, e che lasciò, come lui era solito fare, un’impronta indelebile in grandi e piccini. Abbiamo lavorato e lavoreremo, all’insegna del suo insegnamento, per promuovere con le stesse energie di allora la diffusione del suo messaggio umanistico. Altre importanti iniziative saranno in programma nei prossimi mesi in Val d’Orcia: musica, teatro, arte, fotografia, scrittura, sempre all’insegna dell’opera di Fosco Maraini. Ringraziamo per prima la moglie di Fosco, Mieko, ma anche il Comitato Nazionale, il Gabinetto ‘Vieusseux’, e tutti coloro i quali hanno saputo comprendere e sostenere il nostro entusiasmo». In esposizione, oltre al catalogo dell’esposizione temporanea sarà in vendita anche il libro All’insegna dell’orizzonte -Fotografie e pensieri di Fosco Maraini, a cura dell’Associazione Culturale «Musica Insieme», 2000, contenente lo scritto di Fosco Maraini «Dal Montemorello al Monte Fuji – Sessant’anni di fotografia», con la prefazione di Grazia Marchianò (70 pp.).

Per informazioni su tutte le attività a San Quirico d’Orcia, sono a disposizione il Dott. Paolo Bruno (tel. +393497621795, e-mail oloap.apabru@alice.it ) e la Dott. Anna Rita Casini (tel. +393396198788, e-mail annaritacasini@yahoo.it

Per ulteriori informazioni di carattere scientifico e artistico sull’esposizione temporanea sono a disposizione: il Prof. F. Paolo Campione (tel. +41.58.866.6963, e-mail paolo.campione@lugano.ch) e la Dott.ssa Alessia Borellini (tel. +41.58.866.6967, e-mail alessia.borellini@lugano.ch) Sito WEB –www.mcl.lugano.ch

(Visited 36 times, 1 visits today)