Presentazione del Salone del Libro Usato 2011

Salone del Libro Usato – Bancarelle in Fiera

Settima edizione

(Fieramilanocity, 7 – 10 dicembre 2011)

PRESENTAZIONE VENERDI 2 DICEMBRE 2011

ORE 11.00

Bilioteca di via Senato 14

Milano

 

Ci sono le foto di Gabriele D’Annunzio scattate nel settembre del ’37 e i manga giapponesi. Antichi volumi del 1500 e preziose edizioni stampate a torchio con incisioni originali. Testi autografi e rare guide di montagna, la “Libreria Saba Catalogo primo” di Umberto Saba e fumetti del primo Novecento. È un immenso, suggestivo scaffale di sedicimila metri quadrati dove si mescolano curiosità di ogni tipo, il Salone del Libro Usato – Bancarelle in Fiera, l’appuntamento giunto alla 7^ edizione organizzato dalla Fondazione Biblioteca di via Senato nella sede storica di Fieramilanocity. Che da mercoledì 7 a sabato 10 dicembre (a ingresso gratuito) si trasformerà nella più grande libreria allestita in Italia e vedrà anche la partecipazione di librai europei.

Quattro giorni e oltre 400 bancarelle per una  rassegna diventata ormai un appuntamento fisso per il mondo del libro fuori commercio: un vero e proprio ritrovo per bibliofili e biblioamatori da tutta Italia e dall’Europa. Dove, durante il ponte di Sant’Ambrogio, si potrà andare a caccia di prime edizioni di grandi classici della letteratura, testi autografati, fumetti introvabili, serie complete di paperback e gialli, rarità per collezionisti, raccolte di poesia, libri fotografici, ma anche testi per ragazzi, romanzi di fantascienza, stampe antiche e locandine cinematografiche. Tutto materiale spesso confinato negli angoli più nascosti delle librerie e delle biblioteche, che qui torna in vetrina.

Bibliofili alla ricerca di rarità, ma anche famiglie, curiosi a caccia di un regalo di Natale particolare, e molti giovani: il Salone del Libro Usato si rivolge a un pubblico eterogeneo, confermando la sua vocazione culturale e la sua voglia di avvicinare sempre più persone al mondo dei libri. Con una particolare attenzione alle uscite editoriali più introvabili: quei testi ormai fuori catalogo o irreperibili, usciti dal circuito commerciale tradizionale. Anche quest’anno, infatti, sono coinvolti gli editori, invitati a mettere in mostra i propri tesori da collezione e i testi fuori commercio abbandonati in magazzino.

Proprio con l’obiettivo di coinvolgere sempre di più la città, anche quest’anno il Salone non si limita ad accogliere i visitatori in Fiera. Ma organizza uno dei più capillari esempi di bookcrossing metropolitani mai organizzati in Italia: nei giorni precedenti alla manifestazione, oltre 5.000 libri saranno “abbandonati” dagli organizzatori in tutta la città, nei luoghi della vita quotidiana, nelle strade, nei parchi, alle fermate dell’autobus, per uno scambio reciproco di cultura. I cittadini sono invitati a raccoglierli, a leggerli e poi ad abbandonarli a loro volta. Per il prossimo lettore.

Sono tante e variegate le scoperte che si faranno passeggiando tra gli stand. Dove si potrà incappare nelle foto originali di D’Annunzio del settembre del 1973 esposte da La Bacheca Libreria Online di Monte Cerignone. Nella raccolta di autografi della Libreria Scarpignato di Roma o nei libri autografati con dedica di Davide Riboni (Gessate). Nelle preziose edizioni stampate a torchio con incisioni originali e testi composti a mano de Il Buontempo (Milano), nei testi antichi del 1500 e del 1800 di Meraviglia Libri di Legnano e nei volumi di pregio di storia e militaria proposti da Studio Bibliografico Mori Paola (Pavia).

Tra le chicche per intenditori si trova anche la serie completa dei 4 multipli in legno di Ugo Nespolo creati per la prima monografia dell’artista edita da Prearo esposta da Arte e Arte di Legnano e oggetti-libro belli da vedere e da toccare, come le Edizioni di Henry Beyle (Milano) in carta di puro cotone e stampa a piombo o le poesie visive della Libreria Ardengo di Roma. E poi, Gli Introvabili di Pablo Echaurren, Libreria Saba catalogo primo di Umberto Saba, Lo scaffale di Carrà di Massimo Gatta proposti da Simple (Macerata). O i libri di cinema di Tonna Giuseppe (Milano) e alcuni numeri della rivista Frigidaire controcultura italiana e internazionale di Noproduction (Milano).

I visitatori si possono perdere nella varietà di proposte: tra le riviste specializzate di fantascienza da Italia, Cina e Romania di D&L di Michele Clerici (Milano), le immagini devozionali di Les Images (Torino), i manifesti e le foto d’epoca di Poster Italia da Mortara. Fino alle rare guide turistiche e di montagna di I Libri di Colombo di Genova o al testo di Botanica Allioni Carlo-Flora pedemontana (Bagnasco Luisa – Falco Giancarlo, Boves).


INFO

 

Luogo                                Milano, Fieramilanocity, Padiglione 3, Viale Scarampo
Inaugurazione                   
mercoledì 7 dicembre – ore 10.00
Durata                              
mercoledì 7 dicembre sabato 10 dicembre 2011
Orari                                
da mercoledì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 19.00

                                         Ingresso libero


Segreteria organizzativa     Fondazione Biblioteca di Via Senato
                                     
  Tel 02 21023079 Fax 02 21022546
                                         
mostra.libroantico@publitalia.it
                                        
www.salonelibrousatomilano.com

(Visited 20 times, 1 visits today)