CIBUS TOUR: TRIONFO DI DEGUSTAZIONI E TEMPORARY RESTAURANT, MA ANCHE UNA GIORNATA DEDICATA ALLA EDUCAZIONE ALIMENTARE

Da Cibus Tour arriva anche un messaggio che invita alla moderazione: i salumi ed i formaggi sono i migliori del mondo, ma gli italiani consumano troppo sale. Al “Pianeta Nutrizione” si è svolto oggi un convegno con medici e nutrizionisti, organizzato dalla Società Italiana di Nutrizione Umana sez. Emilia Romagna (SINU) che ha radunato attorno ad un tavolo i rappresentanti dell’industria, della grande distribuzione e della ristorazione collettiva. Obiettivo: come portare avanti il progetto del Ministero della Salute “guadagnare salute CCM”, teso alla riduzione del consumo di sale ed alla individuazione di cibi il cui forte contenuto salino è poco conosciuto dal grande pubblico.

Tra gli stand più apprezzati il “negozio” del Consorzio Italia del Gusto: si tratta di un esperimento in cui il Consorzio, che associa le migliori griffe dell’industria alimentare italiana, propone nello stand, organizzato come un vero e proprio punto vendita,  pasta, riso, formaggi, tonno, conserve, vini e via dicendo. Il negozio potrebbe divenire in futuro il format di un “food corner della gastronomia di marca” da aprirsi all’estero in aeroporti, stazioni, department stores e altre locations ad alto transito. Ai visitatori di Cibus Tour sono stati anche offerti piatti caldi con i tortelli di Rana, i risotti Gallo, le bruschette col pomodoro della Cirio ed altro ancora.

Grande affluenza anche al “temporary restaurant” della Coop con gli chef che hanno cucinato pasti completi, a prezzi assai contenuti, utilizzando esclusivamente i prodotti alimentari d’eccellenza della linea “FiorFiore” mentre i partner/fornitori di questi prodotti hanno raccontato al pubblico come riescano a garantire sicurezza e, nel contempo, qualità e convenienza.

Allo stand di Confagricoltura proseguono seminari su vari argomenti: oggi pomeriggio si è parlato di prodotti trasformati. L’Italia vanta cifre record su due prodotti: pomodori e nocciole (corilicoltura). Esportiamo pomodoro trasformato per un miliardo e 400 mila euro e siamo secondi a livello internazionale nel settore delle nocciole trasformate.

Notizie positive sulla celiachia arrivano da “Pianeta Nutrizione”: due vaccini sono allo studio e potrebbero essere pronti tra meno di 10 anni. Il primo per prevenire la celiachia durante l’infanzia; il secondo per la regressione della malattia in età adulta. Tra le nuove metodiche di diagnosi della celiachia è in fase avanzata di studio, con ottimi risultati, la ricerca, nella prima infanzia, di anticorpi anti peptidi deamidati di gliadina.

www.cibustour.it  

 

(Visited 16 times, 1 visits today)